Servizio Territoriale Sanitario: La CGIL FP chiede la Conferenza dei Sindaci

Il Servizio Sanitario territoriale presenta gravi carenze di organico e assenze di garanzie dei LEA e Caldoro “fugge”.

La CGIL FP prende atto della colpevole indifferenza di Caldoro e del suo Sub Morlacco e chiede la convocazione urgente della Conferenza dei Sindaci e un tavolo di trattativa regionale.

Stefano-Caldoro

SALERNO – Dopo l’incontro di ieri, che avrebbe dovuto affrontare la questione della carenza di Personale negli Ospedali di Cava dei Tirreni, di Mercato San Severino e di Salerno, e che invece non ha avuto nessun esito, se non una fufa e un diniego a ricorrere alla deroga e sopperire così alla mancanza cronica sostituita da personale precario con costi elevatissimi, chiede la Convocazione urgente della Conferenza dei Sindaci, e la costituzione di un apposito tavolo di trattativa regionale, atteso la sistematica azione discriminatoria verso la Sanità salernitana e il crescente disimpegno degli organismi preposti (Commissario e sub commissario alla Sanità) Caldoro e Morlacco.

………………  …  ………………….

Al Presidente Conferenza dei Sindaci
Dott. Annunziata
Al Signor Sindaco di Salerno
Al Signor Sindaco di Mercato San Severino
Al Signor Sindaco di Cava De Tirreni
Tutti i Sindaci Comuni della Provincia di Salerno
E,p.c. Al Commissario Regionale alla Sanità
On. Caldaro
E,p.c. Al Sub Commissario alla Sanità
dott. Morlacco

Oggetto: Richiesta convocazione urgente conferenza dei Sindaci Provincia di Salerno su problematiche  Servizio Sanitario territoriale in relazione alla gravi carenze di organico e alle garanzie dei LEA.

  • vista la colpevole indifferenza dell’On. Caldoro e del Sub Commissario Morlacco, che a fronte delle gravi carenze di organico medico infermieristi e di supporto, denunciata dalle OO.SS. tutte;
  • visto il livello di sofferenza nel vale versano tutti i Pronto Soccorso e le unità operative dell’Emergenza-Urgenza della nostra provincia ;
  • preoccupata delle conseguenze di tutto ciò sulla salute degli operatori e dei cittadini, soprattutto con l’approssimarsi del periodo estivo, caratteri2zato (speriamo) dall’afflusso di turisti e dall’incremento di richieste nei confronti del Servizio Sanitario;
  • allarmata dai livelli di sofferenza di una popolazione flaggellata dai tagli, da tasse e barzelli vari e soprattutto con livelli di disoccupazione e di povertà sociale mai raggiunti,

CHIEDE

Al Presidente della Conferenza di Sindaci di convocare con urgenza l’organismo de quo, al fine di prendere posizione nei confronti di una discriminazione sempre più intollerabile nei confronti della Sanità  della nostra provincia chiedendo con forza un tavolo regionale alla presenza dell’On. Caldoro su tale problematica, al fine di ottenere interventi rapidi che garantiscano i livelli assistenziali.

Salerno, 4 maggio 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente