Pastina(UDC) al capogruppo PdL Provenza: Svolga il suo ruolo di opposizione

L’UDC, è, e sarà sempre, una forza politica a disposizione di questa Amministrazione, sempre pronta a sostenere l’azione di Governo.

Pastina a Provenza: Il suo ruolo di opposizione consiste nel controllo delle azioni dell’Amministrazione, qualora le ritenga inadeguate o insoddisfacenti, può, rientrando nelle proprie competenze e doveri, elaborare proposte alternative.

Pastina Orlando

BATTIPAGLIA – Le recentissime dichiarazioni del capogruppo consiliare del Popolo delle Libertà Giuseppe Provenza circa le interminabili turbolenze politiche all’interno dell’UDC che hanno condizionare anche l’andamento dell’Amministrazione Santomauro, inducendolo a chiedere al Sindaco Giovanni Santomauro di prendere atto di non avere più una maggioranza e di trarne le dovute coseguenze dimettendosi, spianando la strada alla costituzione di un’Amministrazione tecnica e di “Salute pubblica“, ha destato la reazione del Consigliere Orlando Pastina dell’UDC, etichettato tra gli ex dissidenti rispetto all’Amministrazione Santomauro.

“Avevo, anzi, avevamo deciso, insieme ai Consiglieri Orazio Tedesco, Luigi D’Acampora, e Edmondo Gallo, – Scrive Pastina nella sua nota politica – di non rilasciare dichiarazioni per rispetto delle regole stabilite dal partito di appartenenza. Tuttavia, constatato quello che in questi giorni si legge sui quotidiani e soprattutto dalle dichiatazioni fatte dal Capogruppo del PDL Giuseppe Provenza, mi corre l’obbligo di fare alcune precisazioni.

Per quanto mi riguarda l‘UDC, – prosegue l’ex dissidente Pastina – è, e sarà sempre, una forza politica a disposizione di questa Amministrazione, sempre pronta a sostenere l’azione di Governo; del resto è normale che all’interno di un Partito vi siano delle discussioni e dei ragionamenti finalizzati al raggiungimento degli obirttivi prefissati, che vanno nella direzione di consolidare l’azione amministrativa, e non, come qualcuno intende far passare nella direzione della destabilizzazione.

Per questo dico – aggiunge Pastina – che i proverbi antichi non si smentiscono mai: “i panni sporchi si lavano in famiglia”; pertanto ribadisco che qualsiasi discussione interna al Partito non debba essere divulgata all’Esterno, in modo da evitare strumentalizzazioni. In merito alle dichiarazioni del capogruppo PdL Provenza, devo constatare che è un bravo ragazzo, uno stimato professionista, ma con rammarico, un pessimo politico, in quanto non perde occasioni per farsi del male, nello specifico dichiara che questa Amministrazione litigiosa deve dimettersi, in quanto è incapace di governare tanto che da tempo non viene convocato il Consiglio Comunale, proponendo in alternativa un Governo di larghe intese.

Voglio far presente al Capogruppo Provenza, – Conclude il consigliere Orlando Pastina dell’UDC che tra l’altro lancia anche una frecciatina sui suoi rapporti passati nei nachi dell’opposizione insieme al PdL – che il suo ruolo di opposizione consiste nel controllo delle azioni dell’Amministrazionee, qualora le ritenga inadeguate o insoddisfacenti, può, rientrando nelle proprie competenze e doveri, elaborare proposte alternative e migliorative attraverso la sottoscrizione di almeno sei consiglieri per la convocazione del Consiglio Comunale, fatto che non è mai accaduto, neanche quando a supporto dell’opposizione ne facevano parte i sopraindicati, i quali, mi sembra corretto rimarcarlo, nel prendere atto dell’iniziativa dell’azione di opposizione, hanno deciso di rientrare in modo tale che all’interno potessero con le loro idee incidere in maniera propositiva all’azione politica”.

Purtroppo, benché le dichiarazioni del Consigliere Orlando Pastina vanno nella direzione di sminuire i contrasti che sono sempre più emergenti nel Partito di Casini, la questione reale è ben diversa da quel Partito descritto dallo stesso Pastina, sempre disponibile a sostenere l’Amministrazione comunale e quindi il Sindaco Santomauro. La realtà ci dice e ci offre un Partito che sulla carta ha 10 consiglieri, ma che di fatto rappresentano quattro realtà ben distinte e separate tra loro, e la cronaca politica ci racconta di giorno in giorno quello che accade, e quel che accade è proprio il contrario di quello che invece rappresenta il Consigliere Pastina, prova ne è qulla famosa lettera che chiede al Sindaco un cambio di rotta e una maggiore condivisione dell’azione politica oltre che un maggiore coinvolgimento del gruppo e dei singoli consiglieri.

Vi è da registrare tra le altre cose, le lamentazioni del giovane consigliere Marco Campione, che a commento di quelle turbolenze interne, che Pastina ritiene siano “panni sporchi che vanno lavati in casa“, fa sapere che il perdurare di queste condizioni politiche potrebbero portare anche ad un suo allontanamento dal Partito. Una ulteriore conferma di un malessere che non serpeggia più tanto è evidente, e quel malessere al contrario di quanto sostiene Pastina, non è solo una questione interna ad un partito, quale potrebbe essere, la linea politica o la nomina del segretario o quant’altro, ma poiché coinvolge, ed in maniera preponderante, l’andamento politico dell’Amministrazione, è una questione che riguarda tutti proprio per le conseguenze che essa produce.

Battipaglia, 20 ottobre 2012

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente