Nomina ai Piani di Zona S1: Intervento della Vitello(PD)

Mariarosaria Vitiello (PD) sulla nuova nomina di Prudenzano al Piano di Zona S1: Non è con i rendiconti che si attraggono i finanziamenti, ma con progetti validi.

Vitiello: “Intanto la gente, disperata, aspetta il ripristino dell’assistenza domiciliare, minaccia di buttarsi dai balconi del Comune e gli operatori socio sanitari sono senza stipendio da un anno.

Maria Rosaria Vitiello

SCAFATI – La polemica continua, al centro vi è sempre il Piano di Zona S1. Un pò tutti hanno detto la loro ma poco e nulla è cambiato, e a  tale proposito è intervenuta la Vice Segretaria provinciale del PD e Presidente dell’Associazione SPES Mariarosaria Vitiello: “I Piani di Zona stentano a decollare, gli investimenti per il welfare sono ridotti al lumicino e il Sindaco di Scafati Pasquale Aliberti, nonché presidente dell’ambito S1, con la nomina del neo coordinatore per la rendicontazione di metà novembre, Pasquale Prudenzano, ha risolto tutti i suoi problemi.

La Vitiello usa del sarcasmo, ritenendo che, non sarà certo una rendicondazione ad attirare i finanziamenti regionali, ma progetti chiari e utili. Progetti capaci di risolvere i problemi dei cittadini specie gli anziani, i disabili, i più bisognosi e l’assistenza all’infanzia. E’ sulla qualità dei progetti che si deve puntare e non sulla ragioneria dei conti. Ma evidentemente per il Sindaco Aliberti è più importante far quadrare i conti che assicurare servizi, prestazioni e continuità di lavoro alle persone impegnate nei progetti.

“Intanto la gente, disperata, – continua la Vitiello –  aspetta il ripristino dell’assistenza domiciliare, minaccia di buttarsi dai balconi del Comune e gli operatori socio sanitari sono senza stipendio da un anno.

Non ci vengano a dire, ora, – aggiunge Mariarosaria Vitiello –  che la nostra è mera speculazione. La verità è che la situazione attuale è il prodotto di un carrozzone politico-clientelare svuotato delle sue principali missioni, convertito in strumento di consenso, in cui tutte le operazioni vengono viste prevalentemente in funzione dell’interesse di partito o della corrente di riferimento.

L’11 maggio del 2012 – ricorda l’esponente del PD – il Ministro per la Coesione sociale annunciava che dei 2,3 miliardi di fondi per il Sud, 730 milioni sarebbero stati destinati per la cura dell’infanzia (400 milioni), e degli anziani non autosufficienti (330 milioni). Questi fondi in Campania non sono stati ancora finalizzati.

A questo puntoMariarosaria Vitiello conclude la sua dichiarazione – una riflessione sorge spontanea: vogliamo iniziare a prenderci le responsabilità delle nostre azioni o crediamo di poter essere così leggeri con la vita delle persone? Manifesta è, ormai, l’ineguatezza con cui si affrontano i problemi della gente, come grave è la situazione creatasi con gli stessi operatori sociali. A loro, che pur senza stipendio da diversi mesi, continuano a svolgere il loro lavoro con scrupolo e coscienza, va tutta la mia stima e la mia vicinanza”.

Scafati, 9 novembre 2012

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente