La Guardia Medica si trasferisce: E’ Caos della Sanità

Il Caos della “Sanità” ad Eboli e le “estemporaneità” di Melchionda & C. Ora tocca alla Guardia Medica. Rosania interroga il Sindaco.

Rosania: Continua il rapporto confusionale e sostanzialmente inutile di Melchionda con la Sanità locale. Il Consiglio comunale venga chiamato a discutere della sanità cittadina, fino a quando c’e’ qualcosa di cui discutere!

ASL distretto sanitario Eboli Hospice

ASL distretto sanitario Eboli Hospice

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo dal Consigliere Comunale ed ex Sindaco di Eboli Gerardo Rosania una lunga nota politica con allegata un’interrogazione che Rosania ha presentato al Sindaco Di Eboli Martino Melchionda, volta a conoscere la recente decisione che ha portato al trasferimento della Guardia Medica dal Rione Pescara alla Struttura dell’ASL in località Acquarita.

Rosania svolgendo una sua analisi critica la decisione adottata, ritenendo che i cittadini che devono raggiungere la Guardia Medica siano impossibilitati perché non possono raggiungere facilmente la nuova destinazione perché non è servita ed è lontana dal centro urbano. Altra considerazione al di la della locazione è tutta di natura sociologica, poiché va a spogliare di un ufficio pubblico, quindi presidio importantissimo, un quartiere popoloso e pericolosamente marginalizzato dal resto della Città, compiendo in quell’area una sorta di “desertificazione” istituzionale.

Va da se che entrambe le considerazioni trovano una giusta considerazione, ma nello stesso tempo è necessario anche ricordare le condizioni in cui quell’ufficio versava, oltre che la sua locazione: un appartamento all’interno di una palazzina popolare. Va detto anche che chi abitava nella parte opposta della Città incorreva nello stesso identico disagio che Rosania individua ora, facendo emergere la considerazione più elementare che la Guardia Medica, ovunque sia dislocata sarà sempre fonte di disagio per alcuni. Allo stesso modo riguardo alla considerazione di carattere sociologico, sarebbe stato più giusto in tutti questi anni cercare di operare in quell’area con una serie di interventi sistematici per migliorare le condizioni ambientali e urbanistiche per restituire dignità a quel quartiere.

In  questa vicenda del trasferimento della Guardia medica, sarebbe più giusto pretendere che l’ufficio che la ospiti non sia solo un involucro, decadente e squallido ma sia dotato di attrezzature sia pure minimali, ma di base confacente al compito che è chiamata a svolgere, pensando anche al decoro anche in rispetto sia ai Medici che vi prestano servizio che ai cittadini che vi si recano per trovare assistenza. Oggettivamente si poteva anche pensare di trovare un locale più dignitoso nella struttura dell’ASL che è presente in quell’area, atteso che i servizi sono differiti e non si sarebbero intrecciati, ma questa era una soluzione troppo banale perché si potesse prendere in considerazione.

………………………….  …  …………………………..

Gerardo Rosania

Gerardo Rosania

“Premesso che stiamo sempre aspettando che il sig. Sindaco di Eboli si degni di convocare un Consiglio comunale sulla sanità locale, cosa chiesta da oltre un anno da questa forza politica. Il Consiglio fu convocato a maggio scorso, poi disdetto su iniziativa del sindaco e mai più riconvocato con l’invidiabile record ( tutto a “merito” di Melchionda & c.) che il consiglio comunale di Eboli non parla più di sanità da oltre 2 anni;

– mentre l’amministrazione Melchionda si caratterizza per l’assenza totale su questa materia, nella vicina Battipaglia proseguono gli investimenti sulla struttura ospedaliera, finalizzati a rendere quella la sede dell’ospedale unico della Piana del Sele, benché ridotto ad una realtà marginale del piano sanitario provinciale, della cui realizzazione la chiusura dell’ospedale di Agropoli di questi giorni e’ un primo “mattone”.

Oggi l’amministrazione Melchionda ha un altro clamoroso colpo di genio: spostare la guardia medica in località Acquarita, fuori dalla città, togliendola dalla attuale sede del quartiere Pescara. E’ difficile dare un senso di razionalità a questa operazione tesa a creare ulteriori disagi alla popolazione locale, soprattutto quella anziana, costretta per potervi giungere a dipendere da qualche “passaggio” con l’automobile. Inoltre si sottrae la struttura ad uno dei quartieri più popolosi di Eboli, là dove i servizi occorrerebbe portarli piuttosto che sottrarli.

A suo tempo, quando venne recuperata la struttura abbandonata del quartiere Pescara, destinata negli anni settanta a diventare il “Municipio” della città (ma i lavori rimasero fermi per circa 20 anni, con quella struttura diventata un rudere), l’idea tradottasi in un protocollo d’intesa con l‘ASL fu quella di razionalizzare la presenza sanitaria sul territorio e di liberare l’azienda sanitaria da onerosi fitti che gravavano sul bilancio della sanità. Furono fatti lavori pensando proprio ad una migliore usufruibilità del servizio sanitario, ed il percorso di quello “che fu” il trasporto pubblico urbano, prima della devastazione a firma Melchionda che ha cancellato anche quel servizio comunale, prevedeva una delle fermate principali proprio innanzi alla struttura sanitaria del quartiere Pescara.

E’ difficile capire la logica di questa idea, soprattutto in considerazione del fatto che il Comune di Eboli e’ proprietario di locali nel centro urbano che, se proprio fosse necessario spostare la “guardia medica“, erano davvero indicati per render sempre più funzionale e raggiungibile il servizio. Penso ad esempio ai locali comunali sotto le palazzine al borgo ( dette “forte Apache”) che danno sulla piazza Borgo e che stanno là abbandonati da anni, senza che il Comune sia stato in grado di mettere in campo una proposta di utilizzo, e che invece avrebbero potuto arricchire una intera area.

Si era pensato alla sede di un ulteriore ufficio postale (visto che quelli esistenti “scoppiano”); si era pensato alla sede distaccata dei vigili urbani (ma questi non riescono ad assicurare neanche il distaccamento in Piazza della Repubblica!); si era pensato proprio ad una sede più centrale della “guardia medica”. Tutto vanificato da 8 anni di amministrazione Melchionda!

Manca una idea complessiva della citta’, una visione che razionalizzi i servizi, che faccia crescere tutto il territorio, che utilizzi gli spazi comunali che pure esistono! Si “campa” alla giornata! E la vicenda sanitaria, e quella specifica dello spostamento della “guardia medica” all’Acquarita ne e’ una ulteriore, ammesso che ce ne fosse bisogno, drammatica dimostrazione!

Ancora una volta torniamo a chiedere che il Consiglio comunale venga chiamato a discutere della sanità cittadina, fino a quando c’e’ qualcosa di cui discutere!

…………………………………  …  …………………………………

INTERROGAZIONE

Il sottoscritto Gerardo Rosania, Consigliere Comunale eletto nelle liste di Sinistra Ecologia e Libertà ,

VISTO

il regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

PREMESSO

– che sulla stampa di questi giorni è apparsa la notizia di una ipotesi di trasferimento dei locali della guardia medica dalla attuale sede del Rione Pescara alla struttura sita in località Acquarita;

– che l’ipotesi ha già suscitato grande allarme fra i cittadini che vedono accrescere il disagio per recarsi presso detta struttura medica;

– che il trasferimento a suo tempo della guardia Medica dalla sede di via Buozzi alla attuale sede del Quartiere Pescara fu il frutto di un protocollo d’intesa con l’ASL teso ad una razionalizzazione della presenza dei presidi sanitari sul territorio ma anche a “integrare” il quartiere Pescara dentro la città sottraendolo alla etichetta di “quartiere periferico”;

INTERROGA PER SAPERE:

1) Perché si rende necessario il trasferimento della guardia medica in località Acquarita;

2) Se l’Amministrazione Comunale ha valutato il complessivo disagio che verrà causato alla cittadinanza, che per poter recarsi in quel presidio sanitario avrà necessariamente bisogno dell’automobile;

3) Se l’Amministrazione Comunale ha valutato altri spazi pure esistenti sul territorio, di notevole dimensione, di proprietà comunale e siti al centro della città

In attesa di cortese urgente risposta, che sia scritta e presentata in Consiglio comunale

                                                                                               IL CONSIGLIERE COMUNALE
GERARDO ROSANIA

……………………………….  …  ……………………………….

Eboli, 27 marzo 2013

29 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Concordo con l’ Onorevole Rosania ,aggiungendo mio malgrado altre e forse inutili considerazioni frutto della mia esperienza personale, sulla funzione della Sanità e sul suo funzionamento nel Comune di Eboli.
    Il trsferimento della Guardia Medica in località Aquarita, aggiungerà forse degli svantaggi e ,forse alcuni vantaggi.Punto chiave rimane il fatto che il presidio di G.M. dislocato ad Eboli appunto, prevede l’ impiego di solo quattro Medici su una popolazione di 64.000 abitanti; per i Medici è un calvario operare in singolo su turni di 10 o 12 h, dove si ci deve aspettare di tutto.Prescrizioni di Farmaci a iosa, spesso senza nessuna credenziale a cui il Medico possa appellarsi per verificare la necessità della prestazione,SPESSO su patologie Croniche a cui il carico prescrittivo sarebbe onere dei Medici di bASE.
    Richiesta continue di prestazioni alla Guardia Medica, su base non contemplata sall’ accordo Collettivo Nazionale quali: rimozioni o introduzioni di CATETERi Vescicali, iniezioni e altre manovre di pertinenza Infermieristica o meglio del 118.Senza contare la scostumatezza degli Utenti, si aggiunge il malcostume dei Sanitari NON di GUARDIA MEDICA.Spesso giungono dimessi dal P.S., con prescrizioni di farmaci di classe A (quindi prescricibili) a carico del S.S.N., con calligrafie spesso indecifrabili e puntualmente il prescrittore di Pronto soccorso, omette quasi sempre( ad eccezione di alcuni) il codice di identificazione di iscrizione all’ albo che dovrebbe comparire nella timbratura personale, insieme al nome e cognome in chiaro del sanitario prescrittore.Ergo, il medico di G.M. non può continuare a prescrivere farmaci Suggeriti da altrui colleghi, senza riportare nelle caselle del ricettario, il codice del reale prescrittore in primis(GRAVE OMISSIONE e poi SI PARLA DI SPESA SANITARIA ABNORME).Così facendo il Medico di Guardia è costrtto a prescrivere questi farmaci, senza aver la possibilità di dimostrare ed indicare da chi è ” SUGGERITO IL FARMACO”( sembra una facezia, ma se un giorno il S.S.N. decidesse di dire al Pinko pallino di Guardia Medica: ” Dottore perchè avete prescritto tanti farmaci? , a cui si ci chiede su come si fosse giunta a Diagnosi, per patologie che effettivamente sono state trattate dal Pronto soccorso.Sovente giungono richieste di manovre strumentali quali rimozioni di Cateteri, ed al primo rifiuto del Medici di guardia, l’ astante si appella al 118 di Eboli che spesso ha reguardito il Cittadino di avvertire i carabinieri, se il medico di guardia non si fosse reso disponibile? “Ma stiamo scherzando, la legge la conoscono bene!” Per non parlare di patologie di pertinenza IMMEDIATA DI 118 (DISPNEE,Cateterismi,Ritenzione Urinarie,Dolore Toracico)……e sapete come funziona…..Il Cittadino chiama il 118 per una Urgenza/Emergenza, e sovente dalla centrale operativa si scarica la richiesta di intervento di Guardia Medica, che dovrebbe prima far aspettare iil malato per poterlo visitare (ricordiamoci che Eboli è GRANDE e per un Medico solo di notte sopratutto, è oneroso lasciare scoperto il presidio per i 40 45 min. che occorrono per trovare la strada del pz. quindi intervenire e ritornare).Non solo, giunto a casa del paziente il Medico di guardia ravvisa che nell’ 75% dei casi il caso è di reale pertinenza S.A.U.T., e quindi richiamare il S.A.U.t. e richiedere l’ intervendo, aspettando altri minuti.In finale fuori il presidio , si forma una fila di persone in attesa di visite ambulatoriali, prescrizioni, e telefonate continue con richieste di altre domiciliari (anche per una semplice Febbre già in terapia), richieste, consigli, e assistenza psicologica tipo ” TELEFONO AMICO”.Un Medico singolo per i TURNI FESTIVI A EBOLI è UN MASSACRO PER CHI VI OPERA.Senza contare, che siamo pur d’ accordo che il Rione Pescara non debba essere abbandonato, ma in questa situazione sono i Medici di guardia Medica che sono abbandonati.Zone con manto stradale inesistente,illuminazione a tratti zero, nessuna pattuglia di forze dell’ ordine……nessuna sicurezza per i Medici di Guardia che operano al rione Pescara, circondati, da una fetta di popolazione, a cui all’ emarginazione, si sta aggiungendo la rabbia sociale di questi tempi di crisi, dove ognuno pensa a ottenere tutto e di più lì dove è GRATIS.Mi fà rabbia pensare a Dirigenti A.S.l. della provincia, che in dichiarazione dei redditi(pubblicate su Web) alcuni hanno raggiunto nel 2012 quota CENTOSETTANTAMILA EURO…..di fronte alle venti Euro x ora che spetta ad un Medico di guardia di ruolo o precario, tutto questo è molto più di uno schiaffo…….Il trasferimento allora ben venga, e gli amministratori e responsabili si attivino a migliorare il servizio senza mettere in ESASPERAZIONE SIA l’UTENZA CHE IL PERSONALE DI GUARDIA MEDICA….SIAMO UOMINI O CAPORALI?

  2. VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.
    A chi ci amministra ma anche a chi gestisce la Sanità pubblica.
    Scusate ma perchè la Guardia Medica non può essere allocata nel Poliambulatorio della “Zona 167”?
    Non ci sono disponibili dei locali al piano terra in parte utilizzati per deposito e archivio che possano essere trasformati?
    Mò sono tutti bravi a criticare: datevi da fare per risolvere prontamente il problema dato che la Guardia Medica già dove era stata messa non andava bene (e a chi l’ha messa lì bisognerebbe fargli una perizia psichiatrica).
    Ma possibile che non esista nessuno in questo paese (altro che Città di Eboli) che abbia un pò di amor proprio e non pensi solo come deve fare per arrivare al giorno 23 del mese per vedersi accreditato lo stipendio, forse perchè non essendo di Eboli se ne frega di noi. Ma insomma ci voleva tanto per capire che la Guardia Medica doveva essere messa in un locale più idoneo e “provocare” l’A.S.L. che nei lavori vari avesse potuto creare uno spazio ad hoc nel poliambulatorio del Rione Pescara?
    E poi che dire del personale: in questo periodo di ristrettezze e difficoltà non si potrebbe prendere qualche medico che passeggia nei viale e nei corridoi durante la giornata sia presso il poliambulatorio del Rione Pescara che in quello di Acquarita e fargli fare i turni di Guardia Medica?
    Ma esiste qualcuno che controlla i carichi di lavoro sia dei medici che degli infermieri nonchè del personale amministrativo del Poliambulatorio Rione Pescara e Acquarita per vedere se veramente c’è bisogno di tanto personale presso quelle strutture?
    Non si potrebbe destinare qualcuno in base alla propria funzione (se non si tratta di “scarti” e quindi lasciati lì volutamente ad oziare)al servizio dell’utenza dove c’è bisogno?
    Insomma SVEGLIATEVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.
    Eboli verso il del TERZO MONDO??

  3. Riporto solo una mia nota fatta sulla mia pagina fb
    ALLUCINANTE questo territorio lo si priva di tutto ma come vuol esistere legalità la dove le istituzioni non fanno altro che dannegiarci,di che parliamo.-??? se non solo di aria fritta…
    VERGOGNATEVI COLLETTIVAMENTE e non solo Melchionda ma tutta la componente decisionale,cordialmente il Bingo Bongo del quartiere alias Franco Moraniello uno senza peli sulla lingua che non sopporta tali ARROGANTI e presuntuosi al potere Ebolitano,la mia non è politica ma considerazione dei fatti per questo già martoriato territorio da anni di malagovernabilità.-

    Apprendo dalla stampa locale che dopo 15 anni vogliono toglierci la guardia medica dal quartiere “pescara” …già da Aprile,subito dopo pasqua si sposterà in via Acquarita,dicono i signori “SCIENZIATI” del sapere quotidiano che li troverà una sede più ospidale e sicura,ma mica pensano ai tanti disagi che creano al cittadino i lor signori,questa malefatta è ancora l’ennesima beffa che subisce il territorio del pescara, dopo averci tolto il presidio della polizia municipale,cosa che il quartiere ancora oggi ne avrebbe bisogno e poi se ne escono nel parlar di sicurezza.-??? come dire predicare bene per poi razzolare male,fateci capire il perchè in questo quartiere non sta bene nulla,continuate a tenere il rione pescara ghettizzato e lasciata morire a se stesso,vi sembra cosa buona e giusta tutto ciò.-???

    volevate far morire anche l’unica voce presente sul territotio,si quella
    del “THE ORIGINAL” comitato di quartiere rione pescara privandolo di una sede che detenevamo da ben 23 anni,solo per zittirlo visto che è di scomodo alla POLITICACLIENTERALE …..COMPLIMENTI anche per quest’ultima ai signori della Eboli S.R.L perchè chiamarvi pubblica amministrazione sarebbe offendere il senso delle istituzioni…spero solo che i cittadini del quartiere e non capiranno i tanti disagi che vengano a crearsi…il perchè non INVESTITE al quartiere invece di traslocarla altrove.-??? FATECI CAPIRE LE VOSTRE LINEE PROGRAMMATICHE DOVE PORTANO siamo talmente anziosi da voler capire se dobbiamo rimanere sempre più degradati oppure si può migliorare tutti insieme sinceramente e senza nessuna presunzione penso che anche il quartiere “PESCARA” è EBOLI e non JUNGLA abbandnata e terra di nessuno.-

  4. siamo arrivati a un punto di vergona ci avete tolto il parco giochi al rione pescara ecccc.. e adesso anche una struttura inportante per tutta la gente del rione pescara ecc… con quale coraggio con quale cuore come e possibile che questo quartiere venga ridotto ancora piu allo stato puro.io non do neanche la colpa a loro la do a noi cittadini che votiamo loro,come essere cosi stupidi e ingradi di governare un paese cosi mal ridotto cose da pazzi!!adesso che levate questa struttura medica come fara la gente del quartiere e anche non quelli dell’quartiere?chi non ha un mezzo come fa? andiamo sul comune?per farci visitare credo prprio di no svegliatevi un po che la vita e lunga non corta come voiiii!!!!!

  5. Signori non capisco il clamore e le perplessità che sostanziano i vostri commenti, Eboli può anche esser privata di sedi istulituzionali e fondamentali importanti come il tribunale, il presidio ospedaliero.
    Abbiamo subito un downgrade di stima e di autorevolezza da far impallidire anche le agenzie di rating pronte a darci in pasto agli squali della finanza.
    Mi sento molto più sereno,il sindaco si è finalmente dotato di un fiduciario per la comunicazione, era l’ingranaggio che inibiva il buon governo e la buona pratica della rappresentanza territoriale.

  6. signori, non vi lamentate…il popolo ha quel che si merita !.

  7. Mi chiedo se il sindaco Melchionda con suoi esponenti politici conosco il territorio del pescara,mi sa che non lo girano mai,altrimenti non si spiegherebbe
    invece di investire sul territorio e di arricchirlo, questi lo impoveriscono sempre di più…visto che vogliono toglierci pure la guardia medica dal quartiere,dopo averci tolto il distaccamento della polizia municipale e dopo aver ESILIATO ed ISOLATO l’unica voce presente sul territorio quella del “THE ORIGINAL” comitato di quartiere rione pescara,toglieteci pure il sacro cuore e ASL cosi facciamo tombola completa…e poi si permettono di dire che vogliono migliorare il quartiere “pescara”ma per favore siamo seri e andate un pò a va fa …a va fa politica altrove va che è meglio.

  8. devono capire sti politici anzi no che politi! sono dei magna magna….pensano solo ai c….loro no quelli dei cittadini.

  9. Era Ora finalmente si è provveduto a togliere dal porcile la pseudo guardia medica, non capisco come fa il popoln a lamentarsi abbiamo avuto l’onore di essere assistiti in una vera struttura sanitaria e ci lamentiamo? siete solo dei distruttori chi dici che eboli deve chiudere ha ragione solo negatività in questa città. apprezziamo lo spostamento e che sia immediato, non era piu’ possibile portare un bambino in un vero e proprio porcile inidoneo ad ospitare un centro medico è solo uno scantinato IACP e secondo me mai stato idoneo….credetemi ho visitato il posto in passato vergognoso e fatiscente… adesso e spero per sempre abbiamo una struttura sanitaria attrezzata ad assisterci e spero che resti li per sempre. Popolo di Eboli inizia a crescere. con affetto un modesto cittadino.

  10. Allo “scienziato” che definisce il porcile con psuedo guardia medica al rione pescara,visionato da lui tanto da considerarsi pure un tecnico in materia,definendolo pure verognoso e fatiscende…tanto modesto cittadino non mi sembra che tu lo sia,potevi anche risparmiarti a fare l’accomodante per qualcuno e magari parlarne con veri contenuti alla questione posta in oggetto ma come al solito resti solo una capa di…
    con affetto Franco Moraniello.-

  11. Sig. Moraniello alcune domande.
    1) Obiettivamente Lei pensa davvero che la Guardia Medica debba stare in un appartamento, non tanto “per la quale” o sarebbe meglio se fosse messa in una struttura sanitaria sia essa in zona Pescara o presso Acquarita?
    2) l’accesso alla Guardia Medica è sufficiente ed agevole per l’accesso con autovetture anche per un portatore di handicap?
    Insomma lasciamo stare e auguriamoci che il servizio di Guardia Medica venga fatto e bene e che sia presente sul territorio di Eboli, certo possibilmente quanto più vicino al centro abitato ed in un locale “appropriato”, anche se ognuno vorrebbe che fosse allocato nella zona dove abita.

  12. risp a Moraniello F. smettiamola di destabilizzare sempre tutto strumentalizzando in ritorno politico, io ci sono stato da ammalato e per me quel posto è un porcile affermazione del tutto personale, non voglio offendere nessuno preferisco fermarmi qui. e spero che gli ebolitani possano usufruire di un diritto in una struttura IDONEA. PS un plauso ad AGATA che ha capito cosa volevo dire.

  13. agata ed enzo: bravi!
    MORANIELLO E’ UNA SIMPATICA PERSONA,MA VEDE TUTTO IN CHIAVE POLITICA,VUOLE ERGERSI A CENSORE, MA GUARDASSE a priori LA DESTRA DI CUI E’ SIMPATIZZANTE I GUAI FATTI NON SOLO A ROMA,MA ANCHE NEGLI ULTIMI TEMPI IN CAMPANIA ED IN PROVINCIA,SOLO SE SI AFFRANCHERA’ DA UNA VISIONE UNILATERALE SARA’ DAVVERO IL defensor plebi CUI ASPIRA…

  14. x Enzo,ritorno politico io.-??? caro dov’ero la sono resto alla casa madre per cui ribatisco il concetto resti solo una capa di …
    non so se Agata sei tu stesso,oppure se veramente un’altra persona,facile deviare pensieri opinioni nascondendosi nel più stupido dell’anonimato con falsi nik questo vuol dire insicurezza e inresponsabilità del soggetto che trascrive e che scende a commenti,come vedi io mi firmo con nome e cognome perchè tutti devono avere il DIRITTO di replica,questo fa si che vi sia vera democrazia e partecipazione da parte dei cittadini,questione di stile caro,chiudo qua e con molta UMILTA’ senza mania di MEGALOMANIA risponderò solo a chi si firma per esteso…spero di essere stato più che chiaro,con affetto Franco è non un PINGO PALLINO qualsiasi con solo maschera ma senza volto.-

  15. OTTIMO FRANCO,IL GUAIO è CHE TU SEI UN VOLTO CON UNA MASCHERA,LA MASCHERA DI COLUI CHE FINGE DI PERORARE LE CAUSE,CON UNA PARTIGIANERIA DI FONDO,VEDI SOLO QUELLO CHE VUOI VEDERE,HAI UN SENSO UNICO MENTALE DA CORREGGERE MIO CARO INTELLETTUALE ALLA “lagane & ceci”!!!!

    P.S. si scrive Pinco Pallino:LA TUA TROPPA SICUREZZA TI FA DERAGLIARE IN TUTTO PURE IN GRAMMATICA..SEI TROPPO UN PERSONAGGIO!!!
    CON AFFETTO….

  16. Ai tanti “Buontemponi” che commentano su questo blog,mi chiedo e chiedo quali sarebbero i vantaggi di un nik anonimo.-??? Certamente non voglio fare del moralista ma mi sa che è questione di stile e di “PALLE” uscire con il proprio nome e cognome,requisiti questi sconosciuti ai tanti SOGGETTONI “buontemponi” che non avendo un KAISER da fare ,molto spesso invece di dialogare con chi la pensa differentemente da loro ed ancora è sempre nel loro DNA evitare soluzioni,modi,metodi e fatti condivisi per la collettività tutta,andando sempre nei personalismi e nei colori…QUESTO INDICA PURA INSICUREZZA ,cari sapientoni talmente sapientoni tanto da definirvi puri “SCIENZIATI” del sapere quotidiano,quindi il volto è la vera identità di chi si pone dietro una tastiera altrimenti resterete solo delle NULLITA’… e per lo più anonime.-
    Una famosa pubblicità cosi recita: TI PIACE VINCERE FACILE.-??? …be le vittorie si sudano,ditemi un po’ che uomo sarei se con diversi nik falsi mi elogerei e difenderei da solo,tanto chi verrebbe a saperlo.-??? Essendo di tutt’altra pasta da voi questo certamente non da me,se questo invece è il vostro motto,STAT VERAMENT N’GUAIAT…BRAVI,BRAVI ed ancora BRAVI COMPLIMENTI… un vero aggettivo da darvi non saprei,ma la maggior parte dei lettori onesti e coerenti su questo BLOG senz’altro vi sapranno dare più di un aggettivo,cordialmente Bingo Bongo f.m-167 scimmia sempre migliore di capre.-

    P.S x quel simpaticone di The Dandy…o si cadut o abbiamo caduto semp der emm futtut, per cui parla com ta fatt mammà e chillù pescecan e papà,cerchiamo di non fare tanto le LOFFIE della “lagane & ceci”…poi meglio PINGO che fa rima con BINGO tanto la figura è mia caro mio ILLUSTRE PROF. quello che contano sono i pensieri e non gli errori che in molti li trasformano in orrori,dalla JUNGLA con affetto Franco.-

  17. Sig. Moraniello sono Agata Ranziano abito ad Eboli in via Pio XI. Preferisco essere giudicata per quello che dico e non già se sono Agata veramente o no.
    Le basta questo oppure Le devo fornire i dati personali: quanti anni ho, se sono sposata, dove abito con il numero civico, il codice fiscale, il gruppo sanguigno, se ho o meno il conto corrente bancario o postale, quale autovettura posseggo, se sono alta o bassa, grassa o magra, bionda o castana, ecc….. oppure forse preferisce che dica: LEI HA SEMPRE RAGIONE quando commenta su questo Blog?
    Saluti da Agata Ranziano

  18. @ azz i nun aviv ancora capito che la guardia medica doveva servire il popolo della pescara non gli abitanti di Eboli e limitrofi, azz ma tu vuoi vedere che la sanita x alcuni scenziati deve essere gestita x rioni, rivoluzionario , non x aree geografiche azz parlan di degrado e che ci azzecca a sanita’( mi sorge un dubbio ma, ma mica stann parlann ru rione sanita di napoli) Chi fa stroloqui non ha capito che a do staia non e’ idoneo , si poteva discutere dei numeri sicureza e ditribuzione delle risorse sull’intero territorio altavilla serre postiglione ecc . Si va bene fors nun ha gia capit nient

  19. x Agata e Comunista:
    Cari amici,è inutile polemizzare con F.Moraniello,perdete solo tempo,questo signore è un presuntuoso e basta,non dategli corda,sproloquia,vuole essere lo Sgarbi dei poveri,ma finisce per incartarsi e creare + danni alla “sua” collettività che altro.
    Lui ha una avversione per Melchionda ed il centrosinistra intero,perciò anche se questa parte politica riempisse d’oro Eboli avrebbe sempre a che ridire…
    INVECE BERLUSCONI( al vertice)CALDORO E CIRIELLI SONO STATI DEI GRANDI AMM,RI …VERO?
    N.B. GUARDASSE BATTIPAGLIA,LA TANTO DECANTATA (ricca cittadina limitrofa) CHE IN 15 ANNI DI AMMINISTRAZIONE DI DESTRA è STATA COMMISSARIATA 3 VOLTE,E ORA Santomauro,SINDACO -TECNICO,visto che è anche Segret.Comunale,cerca di far quadrare i conti e con una disoccupazione catastrofica!

  20. Grazie Agata a nome di tutti quelli che sono interessati più alle opinioni che a chi le esprime.
    Più volte ne ho spiegato il motivo ma è tutto inutile,alcuni signori che preferiscono firmarsi pensano che ciò è sinonimo di grande coraggio in
    alcuni casi però è vero, il Sig.Moraniello ne è l’esempio lampante.

  21. mister”Blazer 67″o meglio signor NULLITA’ giochiamo allo scoperto magari rivelando la tua vera indentità(IGNOBILE ESSERE) e se vuoi ci facciamo anche una bella foto insieme che poi pubblicheremo…. cosi saranno i lettori a definire chi è l’uno e chi è l’altro in tutti i sensi…poi per Melchionda e il centro sinistra lasciamo stare va che è meglio,al di la dei colori e simpatie aggiornati prima sulle persone e poi ti esprimi dando giudizi,pardon noto che lei ILLUSTRE sig.NESSUNO è abituato a dare solo sentenze come quella appena data,peccato che mi ritrovo un GIUDICE in anonimo come lei,quindi si convinca lei è un…mi creda.-
    X Agata spero che tu l’abbia letto bene il mio commento a risposta ad Enzo altrimenti non mi meraviglia più nulla e poi a ragione è sempre dei fessi,altro che ragione io su questo blog…fesso si ma scemo no,stia TRANQUILLA che i suoi dati personali,aspetto fisico,gruppo sanguigno,conti e beni poco mi interessano ossequi signora Agata.-

  22. CARO MORANIELLO,IO NON LA CONSIDERO IGNOBILE,ANCHE LEI E’ UNA PERSONA DEGNA DI NOBILTA’ IN QUANTO ESSERE UMANO,(AL LIMITE UN PRESUNTUOSO) SOLO CHE CONTESTO LE SUE IDEE,COME DA DEMOCRAZIA.
    POI QUESTE MINACCE LA QUALIFICANO X QUELLA CHE E’,SI VERGOGNI!! COME PUO’ RAPPRESENTARE CIVILMENTE UNA COLLETTIVITA’,AMMESSO CHE LO FACCIA, E USARE UN LINGUAGGIO SIMILE!!
    ENTRI NEL MERITO DELLE DISCUSSIONI,E NON SCANTONI DALL’ARGOMENTO…AH GIA’,FORSE E’ COMODO FARLO,DATO CHE NON POSSIEDE LE RISPOSTE ACCONCIE ALL’ARGOMENTO.
    p.s. è UN PADRE DI FAMIGLIA,DIA IL BUON ESEMPIO!!!

  23. Per il buontempone in anonimo di una “NULLITA’ che non è altro di nome blazer 67,parli di democrazia e poi ne fuggi alle regole,nascondendoti come un coniglio,ma per favore mi faccia il piacere torna al tuo loculo che quello è il tuo posto.-Vergognarmi io.-??? Minacce.-??? ma si faccia una bella visitina che è meglio.- Per il padre di famiglia è il buon esempio certo che una bella sculacciata a un “PRETINO” come te non guasterebbe…tu sai benissimo chi sono io ma non credere che non si sappia chi sei tu,solo quello che non si fa non si sa…a buon intenditore poche chiacchiere chi troppo la tira poi la spezza(CONSIGLIO GRATUITO)…altro che minaccioso io,spero di essere stato più che chiaro altrimenti un bel po’ di pubblicità con tua vera identità non guasta,figurati se penso a mezze tacche come te………MI SCUSO con i lettori di questo BLOG forse un po’ ridicolo mi sono reso pure io rispondendo ad un essere INUTILE , tanto si sa che parlare con MULI e MURI non a senso, ma nemmeno bisogna consentire loro di fare queste burlate per cercare di dimezzare i pensieri e le opinioni degli altri,cordialmente Franco Moraniello.-

  24. I TUOI RAGIONAMENTI SCONCLUSIONATI,UN PO MINACCIOSI E UN PO D’AVANSPETTACOLO SONO UNO SPASSO!!!
    DICI POI RIDICI IL CONTRARIO,MA NON SAI QUEL CHE DICI….POVERA 167 CON UN RAPPRESENTANTE SIMILE!
    UN CONSIGLIO :TROPPI CAFFE’ DAVANTI AI BAR CHE FREQUENTI DI MATTINA TI RENDONO ECCESSIVAMENTE NERVOSO,ED EVITA QUEI COMIZI IMPROVVISATI CONTRO “MARTINO” “GERARDO” E LA SINISTRA.
    TANTI ANNI FA OCCUPASTI IL COMUNE PER UN ALLOGGIO POPOLARE?,BENE, SPERO CHE TU VADA SOTTO ARCORE,DA CALDORO E DA CIRIELLI CHE PER LA COLLETTIVITà HANNNO FATTO MOLTO PEGGIO,SARESTI DAVVERO COERENTE,MA TU GIOCHI CON LE PAROLE E LE PAROLE TUE STESSE TI RENDONO RIDICOLO.
    SENZA RANCORE……

  25. Moraniello,invece di scomporti rispondi a tono alle idee altrui,è un contraddittorio,non bisogna alterarsi,in fin dei conti sei una brava persona!
    Poi testualmente affermi : ” ma non credere che non si sappia chi sei tu,solo quello che non si fa non si sa”,
    ora ringraziando sempre Admin per la serietà del blog,e la sua gentile disponibilità ti dico che nel decreto legislativo 30 giugno 2003 (196) (il codice sulla privacy) la maggior parte degli illeciti danno luogo a una possibile domanda di risarcimento in sede civile, ma gli articoli che vanno dal 167 al 172 prevedono tutta una serie di comportamenti che hanno rilevanza penale, e quindi sono puniti.
    Anche se sono articoli molto tecnici, non te li riporto qua sotto,per non rubare spazio alla cortesia del sito
    a parte che la legge sulla privacy non tutela il diritto alla riservatezza, bensì la riservatezza dei DATI PERSONALI che è una cosa ben diverse,la giurisprudenza e il diritto sono cose serie, fidati!

    p.s. curiosità: un illecito può essere sia civile che penale, ma un reato è solo penale (almeno in italia), per cui non è necessario dire “reato penale”. lo so che anche nei tg si sente, e può sembrare un errore veniale, ma per un tecnico è un errore grave, ed infatti ma se lo dici a un esame di diritto penale all’università ti buttano fuori a pedate!
    Buone Cose Franco

  26. vedo che dimentici quelli contro “massimo” caro il mio buon tempone “pagnotista” di turno o contro qualche altro politico…comunque con la paglia e col tempo maturano pure le mele con giusti canali e tempo daremo tua vera identità sai che risate che faremo un pò tutti…ribatisco il concetto una capatella dallo PSCICHIATRA falla che ne hai devvero bisogno.-

  27. MORANIELLO,VEDO CHE NON MI RISPONDI TI OFFENDI E MINACCI,(comunque con la paglia e col tempo maturano pure le mele con giusti canali e tempo daremo tua vera identità)NON RITENGO SIA QUESTO UN ATTEGGIAMENTO MOLTO ADEGUATO,TI CONSIGLIO DI LEGGERE QUELLO SCRITTO SOPRA…

  28. il cittadino che legge i giornali o in questo caso che le legge un blog oppure che le ascolta alla radio o alla televisione,a sua volta ha diritto a ricevere
    un’informazione veritiera ed onesta…BLAZER 67 in tutto questo è un vero maestro,PECCATO che nessuno ha il piacere di conoscerlo,be ben presto farà molta carriera diventando NOTISSIMO.. complimenti di vero cuore grande blazer,complimenti ancora a te e a tutti quelli come te, davvero dei grandissimi eroi del pensiero non avevamo che dei minimi dubbi…bravi,bravi e ancora bravi GRANDIOSI per davvero IMBECILLI.-

  29. Grande Franco,non cambi mai,offendere le persone è l’unica risposta che sai dare,un bell’esempio di uomo di destra democratica,COMODO X NON ENTRARE NEI VERI PROBLEMI,UN PO ALLA SGARBI,MA TRA TE E LUI VI E’ UN ABISSO CONSENTIMI.
    P.S. spero che tu abbia letto anche gli ultimi interventi,di compaesano agata e dandy,quest’ultimo ti da un buon consiglio….stammi bene

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente