Melchionda e i carrozzoni politici di Cariello: E’ polemica sull’INTERPASS

Melchionda a Cariello: “Non siamo contrari all’Interpass ma l’ATS è un meccanismo sovradimensionato, confuso, e non convicente. Un errore affidarla al Patto Territoriale Magna Graecia: una Società privata”.

Scelta necessaria per tutelare la città per non buttare i soldi degli ebolitani in esperienze di rete non convincenti e prive di una immediata utilità. Cariello si ritrova di sovente a far parte di ridondanti carrozzoni politici, non ha una visione chiara e obiettiva accecato dal desiderio di buttare fango sull’Amministrazione.

Cariello-Melchionda

Cariello-Melchionda

EBOLI – Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda replica alle ultime dichiarazioni del Consigliere Comunale del nuovo PSI Massimo Cariello, in merito alla decisione del Comune di Eboli di non aderire alla costituzione dell’Associazione Temporanea di Scopo fortemente voluta da alcuni comuni dell’area cilentana:

“Il consigliere Cariello – scrive il Sindaco Melchionda in una nota – non perde occasione per puntare il dito contro l’operato di questa Amministrazione, mentre essa mira sempre a tutelare gli interessi  di Eboli e dei nostri concittadini.

Il suo modo di far politica – aggiunge Melchionda – è ormai noto a tutti: egli non limitandosi soltanto a ricoprire l’incarico di consigliere comunale e provinciale, nonché membro del comitato direttivo del consorzio ASI, e della Commisssione Provinciale del lavoro, si ritrova di sovente a far parte di ridondanti carrozzoni politici, allestiti, con grande dispendio di denaro pubblico, soltanto per distribuire incarichi ed indennità ad amici e clienti.

E’ in tale maniera che egli ritiene di fare gli interessi della sua Città; – va giù duro il Primo Cittadino un  modo di operare, questo, ben lontano dal mio modo di intendere la politica. Oggi, in tempi così duri, non ho alcuna intenzione di buttare i soldi degli ebolitani in esperienze di rete per nulla convincenti e prive di una immediata utilità per i cittadini.

Ora, occorre fare delle necessarie precisazioni: – prosegue il Sindaco di Eboli – noi non abbiamo messo in discussione l’Interpass, né il percorso precedente. È la modalità attuativa scelta da una parte (solo una parte, sono rimasti fuori 12 comuni che rappresentano oltre 150.000 abitanti) dei comuni – cioè la costituzione di una Associazione Temporanea di Scopo senza gli enti sovracomunali e con una struttura sovradimensionata – a non essere convincente. Così come è un errore che sia una società di diritto privato, il Patto Territoriale Magna Grecia,  a fare da capofila di un gruppo di enti locali.

Fra l’altro, una entità, il patto, – aggiunge Melchionda – che ricomprende solo una parte dei comuni aderenti.

Vorrei, inoltre, ricordare al consigliere Cariello, – prosegue ancora il Sindaco – che accecato dal desiderio di buttare fango sull’operato dell’Amministrazione, non riesce ad avere una visione chiara ed obiettiva della vicenda, che l’ATS, nel suo quadro incerto e confuso, prevedeva come primaria fonte di finanziamento l’accensione di un mutuo, da restituire non si è ben compreso,  in quale modo.

La nostra è una linea di prudenza, dal momento che  tratta di impegnare gli enti nella scelta di chiedere alla Banca Europea degli Investimenti  di contrarre un mutuo importante, che peserà sui cittadini dei comuni che hanno aderito – almeno in termini di responsabilità, – con quali garanzie? Con quale certezza di rientrare dall’impegno in termini finanziari?

Questo e non altro, – conclude la nota del Sindaco di Eboli Martino Melchionda – ci ha condotto, insieme peraltro agli enti sovraordinati ed a quasi la metà dei comuni dell’Interpass, a non salire sull’ennesimo carrozzone politico.

Eboli, 5 agosto 2013

6 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente