Subito rimossi i rifiuti a San Donato. Massarelli: Comportamenti incivili

Il Comune interviene prontamente per l’abbandono selvaggio dei rifiuti nell’area Pic-nic della Chiesa di San Donato. 

Ferma condanna dell’assessore all’ambiente Massarelli: “Subito provvedimenti. Non tollereremo ulteriori gesti irrispettosi nei confronti della nostra Città e dei nostri concittadini. Per i rifiuti lungo la SS19 tra Eboli e Battipaglia, chiederemo un incontro con il commissario prefettizio Ruffo.

Area pic nic San Donato

Area pic nic San Donato

EBOLI – L’Assessore all’Ambiente del Comune di Eboli Ilario Massarelli interviene in merito all’ultimo episodio di abbandono indiscriminato dei rifiuti in località San Donato, informando che nel pomeriggio è stato predisposto un intervento straordinario per ripristinare la pulizia ed il decoro della zona interessata dagli sversamenti.

Nel corso della prossima settimana sarà disposta la convocazione, inoltre, di una apposita conferenza di servizi, al fine di assumere provvedimenti finalizzati a migliorare la gestione dell’area.

Nel frattempo, giungono i risultati della raccolta differenziata. La percentuale di materiali avviati al riciclo si attesta intorno al 50%, con un miglioramento di oltre cinque punti percentuali rispetto agli scorsi anni; il nuovo sistema di gestione dei rifiuti, che in questi giorni sarà integrato attraverso l’introduzione di una nuova disciplina in merito al posizionamento dei carrellati per il conferimento della frazione organica, restituisce dati positivi ed incoraggianti.

Ilario Massarelli

Ilario Massarelli

A riguardo interviene l’assessore all’Ambiente Ilario Massarelli: Le foto dell’area corrispondente alla chiesa di San Donato ci restituiscono uno scenario desolante. L’intera area pic nic, difatti, è ricoperta da rifiuti di ogni sorta.

Tutto l’impegno del mondo può non bastare se manca la civiltà. Abbiamo avviato un nuovo sistema di raccolta, abbiamo intensificato i controlli per contrastare comportamenti incivili ed irrispettosi nei confronti dell’ambiente e dell’intera collettività ebolitana. L’attenzione dell’Amministrazione Comunale è alta. Tuttavia, essa da sola non è sufficiente, se non vi è una fattiva collaborazione di tutti.

In ogni caso, ancora una volta, provvederemo, già nel corso di questa giornata, alla pulizia dell’area; tutto questo nell’auspicio che, nei giorni seguenti, qualche altra persona incivile non torni a fare i suoi bivacchi, omettendo di rimuovere i rifiuti che produce.

Nel corso della settimanaprosegue l’assessore all’Ambiente del Comune di Eboli – si svolgerà una conferenza di servizi convocata su mia richiesta per verificare le modalità di gestione dell’area di San Donato, un’area che appartiene alla collettività, che deve essere si aperta a tutti, ma in condizioni di pulizia e di decoro.

Area Pic nic San Donato

Area Pic nic San Donato

Nel frattempo, nonostante questi episodi di inciviltà, i risultati della raccolta differenziata sono davvero incoraggianti, all’indomani delle modifiche al sistema di raccolta, partite lo scorso 11 marzo: la percentuale di raccolta raggiunta, difatti, è di circa il 50%, un dato positivo, con un incremento, negli ultimi mesi, di circa  cinque punti percentuali.

Certoincalza l’assessore all’Ambiente – tutto questo non basta, e c’è ancora moltissimo da fare; noi siamo certi che le ulteriori modifiche che stiamo mettendo in campo, a partire dalle nuove modalità di tenuta dei bidoni per il conferimento dell’umido, apporteranno ulteriori significativi miglioramenti. Ringrazio, dunque, coloro che praticano correttamente la differenziata e che hanno contribuito al raggiungimento di questo dato, nella speranza che possano fare da esempio a coloro che ignorano le regole e che verranno perseguiti con sempre maggiore vigore.

Gli ispettori ambientali comunali e la Polizia Municipale stanno facendo un ottimo lavoro, oltre cento le sanzioni comminate agli incivili dal giugno scorso ad oggi, e continueranno a svolgerlo al meglio.

Per quanto riguardaconclude l’assessore Massarelli – l’abbandono dei rifiuti lungo la strada che collega Eboli e Battipaglia, chiederemo un incontro con il commissario prefettizio Ruffo e con l’Anas per individuare modalità di intervento congiunto che possano porre fine anche a tale increscioso problema”.

Eboli, 1 settembre 2013

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente