Trasferta al Parlamento Europeo per un gruppo di Amministratori salernitani

Trasferta europea per i Sindaci dell’area a sud di Salerno. Positivi gli spunti acquisiti sulla Programmazione dei Fondi comunitari relativi al periodo  2014 – 2020.

I Sindaci di Campagna, Olevano, Contursi, S. Cipriano Picentino con il Consigliere Provinciale Cariello e l’Europarlamentare Gargani, hanno chiesto ai Funzionari del Parlamento Europeo una comunicazione piu’ diretta tra la Commmissione europea e gli Enti locali.

Sindaci-Contursi Terme-Campagna-San Cipriano Picentino-Olevano sul Tusciano-al centro Massimo Cariello

Sindaci-Contursi Terme-Campagna-San Cipriano Picentino-Olevano sul Tusciano-al centro Massimo Cariello

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Una due giorni fitta di appuntamenti vissuta dal gruppo di amministratori locali salernitani in visita di lavoro a Bruxelles presso il Parlamento Europeo. Massimo Cariello, Consigliere Provinciale – Presidente Commissione Provinciale Lavoro e Formazione, Roberto Monaco Sindaco di Campagna, Graziano Lardo Sindaco di Contursi Terme, Michele Volzone Sindaco di Olevano sul Tusciano e Gennaro Aievoli Sindaco di San Cipriano Picentino, hanno incontrato, nelle giornate di lunedi e martedi, alti funzionari della Commissione e del Parlamento Europeo, con la partecipazione autorevole dell’Europarlamentare campano Giuseppe Gargani, per comprendere il nuovo ciclo di Programmazione dei Fondi comunitari relativi al periodo  2014 – 2020.

In particolare, gli Amministratori hanno richiesto, rispetto ai precedenti periodi di programmazione, una comunicazione piu’ diretta tra la Commmissione europea e gli Enti locali in modo da concertare meglio le azioni di sviluppo da intraprendere per il raggiungimento degli obiettivi che L’Unione europea intende promuovere con il Nuovo Periodo di Programmazione.

Dalla riunione e’ emerso che l’Italia sara’ il secondo Paese beneficiario della cospicua distribuzione delle risorse Comunitarie fino al 2020 e che la Commissione e le Regioni Italiane dovranno stabilire degli indicatori a verifica dei risultati raggiunti, attraverso  progetti che dovranno dimostrare un’elevata qualita della spesa, con l’introduzione  di meccanismi di premialita’ per gli Enti Locali piu’ virtuosi. Verranno ridiscusse le quote di cofinanziamento a copertura dei progetti di investimento con percentuali piu’ alte  a carico delle Regioni e degli Enti Locali.

Durante l’incontro gli amministratori hanno anche sottolineato la problematica del rispetto del Patto di Stabilita’ interno che, attualmente, sottopone a forti condizionamenti le capacita’ di spesa delle singole amministrazione che non possono spendere le risorse residue, ed in modo particolare quelle del POR Campania 2007-2013, senza incappare senza incappare nelle infrazioni previste dall’eventuale sforamento.

La delegazione salernitana ha richiesto con forza, proprio per questo, la necessita´agli organismi europei comunitari di allentare i limiti previsti dal patto.

La Presenza dei Sindaci dei Territori a sud della Provincia di Salerno e del Consigliere Provinciale, Massimo Cariello, dimostra la volonta’ di un’ azione comune  e sinergica  per raccogliere le sfide europee del ciclo di programmazione 2014 – 2020 attraverso le quali, superare le gestioni isolate e campanilistiche degli anni passati, rilanciando, cosi’, le tematiche occupazionali,  in particolar modo dei giovani.

Salerno, 28 novembre 2013

4 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente