Forza Italia: Vertice della Pizza per rilanciare il Partito di Berlusconi

Forza Italia: Il vertice della pizza al complesso Rodopa per rilanciare il Partito in vista delle elezioni amministrative di primavera.

Il neo-coordinatore Francese ha incontrato gli ex consiglieri comunali Pdl per spiegare come rilanciare gli Azzurri sul territorio. Assenti Provenza (per impegni assunti in precedenza), Pagano e Cannalonga. Primo obiettivo: le elezioni. Il secondo: fuori tutti quelli che hanno avuto a che fare con Santomauro.

Vicinanza-Provenza-Tozzi-e-Pagano

Vicinanza-Provenza-Tozzi-e-Pagano

di Oreste Vassalluzzo
Giornalista professionista
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Vertice di Forza Italia per la riorganizzazione del partito. Mercoledì sera alla pizzeria Rodopa in via Spineta l’avvocato Raffaele Francese ha convocato gli ex consiglieri comunali del Pdl-Forza Italia per discutere, preliminarmente, del nuovo volto che dovrà assumere il partito di Berlusconi anche in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera. Al tavolo per una “pizza di lavoro” si sono seduti l’avvocato Francese e gli ex consiglieri comunali Orazio Tedesco (per tre anni al fianco dell’ex sindaco Giovanni Santomauro), Gerardo Motta (prima passato a Fli e poi tornato nel Pdl), Renato Vicinanza (pare vicino a Fratelli D’Italia), Franco Falcone (da sempre fedelissimo di Fernando Zara candidato a sindaco di Fratelli D’Italia) e l’ex presidente del consiglio comunale Ugo Tozzi (quest’ultimo è interessato al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano).

Gerardo Motta

Gerardo Motta

Mancavano all’appello l’ex coordinatore cittadino del Pdl Carmine Pagano, Francesco Cannalonga e l’ex capogruppo Pdl in consiglio comunale Giuseppe Provenza, per quest’ultimo si è trattato di un’assenza dovuta a precedenti impegni e per questo nella mattinata ha incontrato, separatamente Francese, proprio per discutere dei contenuti del vertice.

L’uomo indicato dal commissario provinciale del partito Mara Carfagna ad assumere il ruolo di coordinatore di Forza Italia per Battipaglia, ha spiegato in termini chiari la volontà di rilancio degli Azzurri sul territorio. Come ha già avuto modo di spiegare in precedenza, anche con interviste, ha precisato che il suo è «un incarico a termine» e che non ha alcuna intenzione di «fare la carriera politica». Semplicemente ha detto “obbedisco” alla richiesta dell’ex ministro Mara Carfagna di prendersi l’onere di riorganizzare Forza Italia sul territorio.

Orazio Tedesco

Orazio Tedesco

Il tavolo discussione vedeva commensali variegati. Raffaele Francese avrebbe anche precisato che il partito dovrà fare a meno di chi ha «avuto a che fare con l’amministrazione Santomauro». Ma a quel tavolo c’era Orazio Tedesco, anche lui avvocato, eletto consigliere comunale nelle liste del Pd e sostenitore della giunta Santomauro fino a pochi mesi prima della sua “tragica caduta”.

Insomma di questioni aperte ce ne saranno molte e non può un incontro interlocutorio risolverle tutte. A partire dall’assenza di Carmine Pagano che punta dritto ad ottenere la candidatura a sindaco proprio per Forza Italia alle prossime elezioni amministrative.

E poi Franco Falcone che in tanti già vedono capolista ad affiancare la candidatura a sindaco di Fernando Zara. Renato Vicinanza, anche lui vicino e non poco a Fratelli D’Italia e proprio a Zara. E anche Ugo Tozzi che ancora non ha deciso da che parte stare. Il lavoro di rinnovamento che attende l’avvocato Raffaele Francese è lungo e articolato. E non è detto che possa trovare il favore dei “senatori” del vecchio centrodestra battipagliese.

Battipaglia, 11 gennaio 2014

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente