Piani di Zona S3 di Eboli. Il Nuovo Psi a Melchionda: Dia servizi e risposte ai cittadini

Sindaco e Giunta, invece di scaricare le proprie colpe e fallimenti su Provincia e Regione, diano risposte e servizi alla cittadinanza.  ormai noto a tutti.

La Giunta non rispondere alle domande, svia le risposte, crea confusione con numeri e affermazioni non precise e non supportate da alcun atto. Il Nuovo PSI chiede risposte puntuali alle domande.

Massimo-Cariello-Mario-Domini-Santo-Fido.

Massimo-Cariello-Mario-Domini-Santo-Fido.

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda – si legge in una nota politica del Coordinamento cittadino e del Gruppo Consiliare del Nuovo Psi – dichiara che “Le accuse del Nuovo Psi sono strumentali, ingiuste e disoneste, sul piano intellettuale”. Ma non è forse “ingiusto e disonesto sul piano intellettuale” non dare risposte ai cittadini alle domande che vengono poste? Ormai è nota a tutti la prassi di questa Giunta di non rispondere alle domande, sviando alle stesse, creando confusione con numeri e affermazioni non precise e non supportate da alcun atto. E allora il Nuovo PSI chiede solamente risposte puntuali alle domande. Oggi quello che costatiamo è che nessuna risposta “onesta sul piano intellettuale” è stata data.

– Rivolgendosi a Sindaco e Assessore il Nuovo Psi prosegue – Vi è stato chiesto, e attendiamo ancora una risposta, come mai in nove anni di “Giunte targate PD” non si è fatto nulla per provvedere alla stabilizzazione di figure obbligatorie per legge quali Assistenti Sociali e Psicologi? Ribadiamo che queste professionalità devono essere previste, senza ulteriori oneri a carico della Regione, come disposto dalle leggi regionali n.11 del 2007 e n. 9 del 2013, per poter garantire i livelli minimi di assistenza alla cittadinanza. La competenza e la responsabilità di queste figure, anche quando lavorino per l’intero Ambito, è dei singoli Comuni. Ma su questo tema nessuna risposta è stata data!

Abbiamo più volte chiesto di fare chiarezza sugli atti prodotti dal Piano di Zona, abbiamo chiesto chiarezza sulle modalità di gestione di quegli appalti pubblici citati dall’Assessore Bruno. Vi è stata chiesta chiarezza sui compensi professionali orari a base di gara decisamente inferiori rispetto alle tabelle ministeriali. Vi è stata chiesta trasparenza sulle gare e sulle modalità di gestione dei servizi (impiego di risorse professionali, compensi, livello di qualità e di soddisfacimento dell’utenza per i servizi erogati, ecc). E le risposte? Nessuna!

E’ dunque chiaro a tutti che il Nuovo PSI non rivolge accuse strumentali e generiche, ma avanza domande precise che esigono da parte di chi amministra questa Città risposte precise. E risposte precise le mandiamo noi al mittente circa i servizi che la Provincia fornisce per i disabili delle scuole superiori.

La Provincia, a differenza del Piano di Zona S3 di Eboli, non ha mai abbandonato i giovani studenti disabili che frequentano le scuole superiori”. A tal proposito rispondiamo all’Ass. Bruno che la Provincia di Salerno, con nota n. 172155 del 18/07/2013, ha chiesto al Piano di zona di Eboli la continuazione delle attività di assistenza specialistica ai disabili delle scuole superiori, come da protocollo d’intesa sottoscritto in data 25 luglio 2012, anche per l’anno scolastico 2013- 2014. A seguito di mancate risposte da parte del Piano di Zona Ambito S3 Eboli, la Provincia di Salerno rappresentava (nota n. 206522 del 10/09/2013) all’Ufficio di Piano che avrebbe provveduto ad affrontare direttamente con i Dirigenti Scolastici l’erogazione dei servizi di assistenza specialistica per l’anno scolastico 2013- 2014.

E allora chi è che “abbandona i più deboli” e sfugge alle proprie responsabilità “facendo demagogia”? Il Comune di Eboli, la Provincia di Salerno o la Regione?

Inoltre – aggiungono ancora il coordinamento e il gruppo del Nuovo Psi – questa Giunta sa benissimo che il servizio di assistenza specialistica scolastica nelle scuole dell’obbligo deve essere garantito dal Comune di Eboli con risorse provenienti dai Bilanci Comunali. Infatti, è compito dell’Ente Locale, fornire l’assistenza specialistica da svolgersi con personale qualificato come previsto dalla Legge 104/92. Quindi nessuna colpa può essere scaricata sulla Regione circa il mancato trasferimento delle risorse.

Invece di dare solo numeri, l’Assessore dovrebbe spiegare come mai il servizio per intere annualità scolastiche non è stato erogato (2010 – 2011) o è stato attivato con enormi ritardi, come è successo anche quest’anno, lasciando scoperto per lunghi periodi quel diritto allo studio costituzionalmente riconosciuto agli alunni con disabilità.

Caro Sindaco Melchionda, – conclude la nota del Nuuovo Psi – a vergognarsi dovrebbe essere questa Giunta che non è in grado di dare risposte e soprattutto di garantire quei livelli minimi di servizi essenziali con i necessari standard qualitativi. Il gioco di scaricare a convenienza le proprie colpe e fallimenti sulla Provincia e sulla Regione è ormai noto a tutti! La cittadinanza resta in attesa di puntuali risposte alle nostre domande.

Eboli, 4 maggio 2014

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente