FI-Nuovo Centro destra: Saltata la Commissione sulla Eboli Patrimonio

E’ andata deserta la Commissione controllo e garanzia sulla Eboli Patrimonio.

Il Gruppo consiliare di Forza Italia-Nuovo Centrodestra si rivolgerà a chi l’ha visto!” per incontrare l’AU Siano.

Vastola-Masala

Vastola-Masala

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – IL gruppo consiliare del Nuovo Centro Destra – Forza Italia: il primo formato dai Consiglieri Comunali Mauro Vastola e Emilio Masala: il secondo formato dal Capogruppo Damiano Cardiello e dal Consigliere comunale Vito Busillo, mettono in evidenza con una nota scritta, il comportamento della maggioranza, quanto mai arrogante, che sembrebbe, come affermano, essere ormai giunta al capolinea dell’esperienza fallimentare del governo della città.

In particolare, sono ben due volte che la Commissione controllo e garanzia, organo di vigilanza dell’azione amministrativa, non discute il tema delicato dei conti della società partecipata.

Vito-Busillo-Damiano-Cardiello

Vito-Busillo-Damiano-Cardiello

Se nella prima riunione si è pensato che occorresse più tempo per portare le carte al Comune, ieri l’assenza ingiustificata nè motivata dei componenti della maggioranza ha fatto capire come si viva con il terrore addosso, questa convocazione.

E pure, allo stato dei fatti, vorremmo conoscere le fonti debitorie dei 555.000€ prodotti nel triennio 2010-2012; come ci sarebbe da approfondire il capitolo delle consulenze pari a € 25.000; infine quale futuro resta per il patrimonio comunale.

Tutte domande che avremmo voluto rivolgere all’Ass. Adolfo Lavorgna, che trionfalisticamente, una settimana fa, aveva annunciato un dilfferimento del pagamento del mutuo da parte dell’Ente nei confronti dell’istituto bancario del Monte dei Paschi di Siena. E a quali condizioni?

In tutto questo la banca si sfrega le mani poichè per ogni anno il guadagno, in interessi ordinari, è pari a € 116.000.

Una somma a carico dei cittadini e che anche il Ministero delle Finanze ha definito “un favore all’istituto creditizio”, che si aggiunge alla sorta capitale pari a € 4.200.000, senza dimenticare la gravosa ipoteca di € 8.600.000 che pende come una spada di Damocle sull’amministrazione che governa e su quella che verrà.

Ci rivolgeremo, infine, alla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto” per sapere dove sia finito il Presidente Siano.

A dire il vero, di lui conosciamo solo il nome ma attendiamo di definirne le sembianze umane.

Un vero e proprio “fantasma” che si aggira nelle stanze del comune ma che, quando convocato, svanisce nel nulla.

Ci appelliamo al buon senso degli ebolitani, disgustati da una gestione arrogante e disastrosa della cosa pubblica.Confidiamo nel segreto dell’urna e siamo sicuri che il 26 maggio notificheranno un avviso di sfratto a Melchionda e compagni.

Eboli, 21 maggio 2014

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ad onor del vero e mantenendo fede solo alla verità, mi chiedo: due facce così mi meraviglio che non dei militanti dei pentastellati? E sono anche sicuro, e parlo soprattutto a vito, che, benché non né abbiano bisogno perché arci ricci, con la moira orfei potrebbero trovare sicuramente lavoro

  2. vito ma che fai ti metti dietro a questo vuoto a perdere

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente