Eboli: La Musica contro la Guerra – Concerto per il Donbass

Domenica 12 ottobre 2014, ore 19:30, Sala Concerti San Lorenzo, centro storico di Eboli (SA), “La musica contro la guerra – concerto per il Donbass”

L’evento musicale e sociale, con il patrocinio del Comune di Eboli, in collaborazione con “Cultura e Lingua Senza Frontiere” e il Comitato Russo Ucraino Antifascista di Salerno, è stato curato dall’Associazione Culturale “Luna e l’Altra”.

Concerto-Antonio-Nobile-con-Giovanna-Trapanese-e-Greta-Sfratta.j

Concerto-Antonio-Nobile-con-Giovanna-Trapanese-e-Greta-Sfratta.j

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Con il patrocinio del Comune di Eboli, in collaborazione con “Cultura e Lingua Senza Frontiere” e il Comitato Russo Ucraino Antifascista di Salerno, l’Associazione Culturale “Luna e l’Altra” presenta un nuovo grande evento musicale e sociale sul territorio salernitano: “LA MUSICA CONTRO LA GUERRA – Concerto per il Donbass”.

Magari. Immaginiamo solo per un momento se fosse possibile fare da argine a tutte le guerre con la musica. Sarebbe eccezionale, saremmo tutti musicisti e renderemmo difficile la vita ai mercanti di armi e alle grandi multinazionali delle armi, così come renderemmo difficile la vita ai guerrafondai, costringedoli magari ad ascoltare un concerto di musica classica o sinfonica, o moderna, il campo di battaglia non lascerebbe a terra morti e feriti ma suoni armoniosi e dolci melodie o saund piacevoli, e noi saremmo tutti guerrieri, e così le armi sarebbero gli strumenti musicali: il pericolosissimo violino o il pianoforte, una tromba o un fagotto, una chitarra o un contrabasso; e i colpi le note; e i generali sarebbero i direttori d’orchestra e i soldati i musicisti, insomma un altro mondo. E per una sera, sperando si ripetano, e sperando che quella “guerra” diventi globale, questi giovani musicisti hanno il compito di scatenarla e di contaminare e colpire uomini e donne, vecchi, giovani e bambini, alla pari di tutti gli innocenti che restano vittime inermi nei 60 stati o aree di conflitto che al momento sono incorso in tutto il mondo, ivi compreso quella del Bacino del Donec, noto come Donbass, dell’Ucraina una volta ricca e ora in piena povertà, dove le macerie hanno preso il posto delle scuole, degli asili e delle chiese, dove si bombardano civili e abitazioni, e dove le persone stanno vivendo l’inferno.

Teatro dell’evento in programma per Domenica 12 Ottobre alle ore 19:30 sarà di nuovo la splendida Sala Concerti San Lorenzo nel centro storico di Eboli (SA), che regalerà a tutti i presenti una serata che si preannuncia indimenticabile. Il messaggio la Pace.

La prima parte, intitolata “I grandi Classici Russi del Pianoforte”, vedrà al centro della scena una bravissima e giovanissima pianista russa, Kristina Kulish; seguirà poi un intermezzo musicale rock a cura di Antonio Papace e Christian Macedonio.

Concluderanno la serata, con la seconda parte intitolata “La grande musica classica da Bach a Morricone”, i tre talentuosi musicisti allievi del Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno che già lo scorso 10 Agosto hanno animato la notte delle stelle nella Sala San Lorenzo: si tratta di Antonio Nobile (violinista), Giovanna Trapanese (violinista) e Greta Sfratta (pianista), a grande richiesta ospiti dell’evento dopo il grande successo ottenuto.

Nel corso della serata interverrà inoltre il prof. Nello De Bellis.

kristina-Kulish

kristina-Kulish

Concerto-Concerto-Antonio Nobile-con-Giovanna Trapanese-e-Greta Sfratta-

Concerto-Concerto-Antonio Nobile-con-Giovanna Trapanese-e-Greta Sfratta-

L’ingresso all’evento è gratuito.

Eboli, 9 ottobre 2014

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente