Cuomo a tutto campo. Teme brogli sulle Primarie. Promette vigilanza sul voto

Cuomo incontra la stampa: paventa brogli; accusa maghi, guastatori e dirigenti prov. PD. Annuncia: non parteciparemo alle primarie regionali. Vigileremo sulla correttezza del voto.

L’appello alla neutralità da parte della stampa di Cuomo è stato il refrain dell’incontro per evitare strumentalizzazione. Rivendica passione, idee e posizioni politiche chiare, autonomia e coraggio nel combattere i poteri forti che non cessano di condizionare gli eventi.

Piccirillo-Morena-Gaudieri-Cuomo-Infante-Consalvo

Piccirillo-Morena-Gaudieri-Cuomo-Infante-Consalvo

di Marco Naponiello
per (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Nella giornata di ieri civico 71 di via San Berardino, nella sede elettorale del comitato #Eboliprimaditutto, il candidato Sindaco e concorrente alle primarie PD,  ex parlamentare dott. Antonio Cuomo, ha tenuto (cosa rara per lui) una conferenza stampa di fronte agli addetti dei media locali, affiancato dai quattro coordinatori delle altrettante liste che lo appoggeranno nel caso di una sua Candidatura a Sindaco: Luigi Morena, Francesco Gaudieri, Pierino Infante, Vincenzo Consalvo, e l’inseparabile Giuseppe Piccirillo.

Antonio Cuomo

Antonio Cuomo

“Voglio affrontare e credere in una battaglia di libertà. – dichiara Antonio Cuomo amettendo subito sul tavolo i temi principali della conferenza stampa – Mi interessa molto il futuro della mia Città. Sono disposto ad affrontare le primarie perché ritengo sia uno strumento di grande partecipazione democratica e accetterò qualsiasi risultato e se dovessi perdere, darò il mio contributo candidandomi, ma non sono disposto ad essere imbrogliato, e sebbene domani (oggi) non parteciperemo al voto delle Primarie regionali, sorveglieremo che le operazioni di voto siano corrette, picchetteremo i seggi e conteremo ad uno ad uno chi andrà a votare.

E’ giusto mettere fine una volta per tutte a questi spettacoli che di volta in volta si presentano mostrando un partito che somiglia solo a chi gioca sporco e sparge fango“.

Pierino Infante

Pierino Infante

Cuomo ha rimarcato la necessità di un cambio di passo della politica nella città di Eboli, e di come il suo progetto politico, frutto di un impegno votato al servizio  pubblico con coscienza e serenità e affrancato da logiche di leadership della segreteria provinciale, debba essere considerato dai cittadini e simpatizzanti di centro sinistra, la vera genuina novità del panorama comunale, in quanto “associazione di persone libere nell’appoggiarmi, non legate da interessi, in primis Pasquale Gallotta, a me molto vicino in questa fase, ed altre amicizie spontanee, lontane dai condizionamenti dei poteri forti”. ”Io, ha continuato il candidato,” ho il pregio non della fortuna, come qualcuno sarcasticamente ha affermato, ma quello di comprendere persone e situazioni, una percezione, un dono, che mi è servito negli anni”,e di seguito riferendosi alla riunione del mese scorso, dei candidati primarie con il segretario provinciale Nicola Landolfi, “sono stato a favore del voto, con onestà intellettuale, sia degli extracomunitari, non opponendomi, ed anche a quello dei sedicenni, giovani liceali che per idealismo si avvicinano alla politica, lontane da logiche provincialistiche e di conseguenza regionalistiche,a me interessa il bene della mia collettività”.

Vincenzo Consalvo

Vincenzo Consalvo

Poi l’affondo avverso alcuni comportamenti amorali all’interno dei vertici del partito, il bersaglio “grosso”è il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che come “suo modo di fare ha una doppia morale”, l’episodio si riferisce alla reprimenda fatta da De Luca verso Andrea Cozzolino che a quanto pare avrà l’appoggio del sindaco di centro-destra di Pontecagnano, Ernesto Sica, mentre si sottace che lo stesso don Vincenzo usufruisce nella stessa sponda dell’appoggio del sindaco di Angri, Pasquale Mauri, un “chiagne & fotte” grossolano, che alimenta veleni ed allontana i militanti dalla consultazione di domenica primo marzo.

A seguire, il pezzo forte dell’intervista, Antonio Cuomo ed il suo entourage non parteciperanno di proposito alle primarie per la scelta del candidato da opporre al governatore uscente Stefano Caldoro, anzi denuncia segnali strani all’appropinquarsi delle consultazioni dell’otto di marzo, quella cittadina per intenderci, allertando la pubblica opinione su di un episodio increscioso: il divieto per regolamento di votare nella popolosa frazione di Corno d’Oro, dove esiste del 2006 (battezzata dall’allora Unione di Romano Prodi) ben più che una sezione di voto di partito, ma un vero e proprio seggio elettorale, un segnale strisciante di ostracismo manovrato, teso a penalizzare un avversario che dai più viene percepito come largamente vincente.

Francesco Gaudieri

Francesco Gaudieri

Dunque, prosegue l’esponente democratico “domani noi ci recheremo ai seggi con il solo intento di vigilare sulla regolarità del voto, non vorremmo una moltiplicazione dei voti nell’urna rispetto agli effettivi recatasi, un bracadì bracadà, come un numero di prestigio del mago eburino Michel Le Brak evitando con un numero da prestigiatore, la moltiplicazione dei voti e non dei votanti”, ed ancora “io stesso sono stato vittima di brogli nelle parlamentarie 2013, e questa volta se pensano di ingannarmi hanno sbagliato persona, dunque domani, nei due seggi alla Salita Ripa e all’altro a Santa Cecilia, allestiremo dei seggi paralleli atti a monitorare, censendo gli effettivi votanti, la correttezza della consultazione, ho fatto politica, nella mia storia, sempre in modo onesto!!”, di poi “ accetterò con molta umiltà il responso delle urne, sia domani che l’otto marzo, vivendo questa mia esperienza non nella logica dell’apparire ma in quella del servizio, sia verso la comunità, ma anche verso il mio stesso partito accettandone vittoria e o sconfitta,e emettendomi nella lista come un semplice aspirante consigliere, è dal 1988 che non faccio tale esperienza dal basso, ma sarei disposto con umiltà a rifarla”.

Luigi Morena

Luigi Morena

Antonio Cuomo, durante la lunga conferenza stampa, ha pure svelato che da una indagine demoscopica commissionata di recente,dall’esponente parlamentare di Forza Italia, Mara Carfagna, sul territorio di Eboli,lo diano in largo vantaggio su tutti i candidati potenziali, e di come lui ponga valore nelle scelte aggregative delle persone, e non alle mere sigle partitiche,magari che si rivelano dei contenitori quasi vuoti,con un riferimento esplicito  all’ex ministro Carmelo Conte e a tutta l’area dei sedicenti Riformisti.

L’ultimo momento, si è consumato, con un sentito invito ai giornalisti del posto, di sentirsi investiti di una missione morale, quella della imparzialità nel resocontare oltre l’intervento in essere, ma tutta la dialettica che si sta sviluppando questi giorni tra i candidati delle primarie ed all’interno dello stesso PD, auspicando un modus operandi degno della deontologia professionale cui appartengono.

………………………  …  ………………………

Piccirillo-Morena-Gaudieri-Cuomo-Infante-Consalvo-1

Piccirillo-Morena-Gaudieri-Cuomo-Infante-Consalvo-1

Conferenza Cuomo-Pubblico

Conferenza Cuomo-Pubblico

Conferenza-stampa-Antonio Cuomo

Conferenza-stampa-Antonio Cuomo

Eboli, 1 marzo 2015

15 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Io iscritto al pd ve lo giuro che voterò busillo. Se dalle primarie dovesse vincere de luca farò la lista eboli lubera in appoggio a busillo

  2. Alla fine si annullerà tutto,temo.

  3. Primarie news.colpo di scena.
    Come pronosticato da Cuomo, un annunciato fallimento consultazione, non si vota ad Eboli,x volontà della federazione provinciale,non si é riuscito a comporre il seggio,presente alla scuola Lauria solo la componente cozzolino,si sposta tutto a santa Cecilia

  4. PS.
    La media dopo un ora e dieci ad Eboli votanti due.

  5. Se cominciamo così figuratevi che cosa ci aspetta dopo!

  6. “Amarcord-la vecchia guardia alla riscossa!”
    Intitolerei così le foto di questi personaggi che vogliono ritornare al potere dopo anni di assenza sul territorio e silenzio sulle problematiche vere del paese.
    Mah.

  7. Non riesco a farmi capace come possa il MALE pensare di guarire l’AMMALATO.
    Spero che la gente rinsavisca e guardi in faccia alla realtà e a questi personaggi che hanno generato un disastro immane e che si propongono quale NUOVO ad amministrare la città di Eboli, che meriterebbe ben altro livello morale, culturale, di onestà e di attaccamento al territorio.
    Il sig. Cuomo ci dica cosa intende fare realmente per Eboli, e spero che lui non sia come altri che promettono inesistenti posti di lavoro, Giusto? Lei non lo fa questo, vero?. Però tolga una curiosità agli ebolitani indigenti: Ci fa vedere la Sua Busta paga da ex deputato? E la sua dichiarazione dei redditi?
    Cosa che devono fare anche tutti gli altri candidati, tutti. Prendete un serio impegno per Eboli? RINUNCIATE AI COMPENSI ED ACCESSORI VARI? Se la politica la fate per amore di questa città e vi state scannando in questo modo, penso che i soldi sono l’ultima cosa. Quindi, vediamo se fate questo fioretto.
    Auguri e che perda il peggiore, cioè tutti voi falsi nuovi della politica delle chiacchiere.

  8. a questo tavolo c’è un trasformismo e doppiogiochismo senza limiti……… Infante in primis …… Hanno dialogato con tutti i candidati prima di approdare qui……. hanno trovato la miglior offerta

  9. Dopo la schiacciante vittotia di de luca , pensiamo a fare le liste : credo che per gli avvocati non cii sia spazio. Game over ritenta tra 10 anni sarai più fortunato

  10. Cuomo ha voluto dare una dimostrazione di forza con il suo schieramento a guardia dei seggi, ogni sheda=un voto, voti capitari dunque,non voti di fantasia, dove ti giravi ed entravano nell’urna schede già pre-votate.
    Cuomo dopo una astensione ha fatto parzialmente, in corso d’opera votare i suoi su cozzolino, come il gruppo elaion e conte, gli altri candidati de luca che tra santa cecili ed eboli ha preso 278 voti, ecco quanto valgono la trimurti cicia sgroia e forse anche naimoli.
    Penso che le primarie sono asenso unico, partita dal risultato scritto l’otto prossimoventuro!

  11. Dopo la vittoria di de luca , a tutti sti signori ritratti in foto si deve solo scrivere l’epitaffio politico . Le foto sono buone per la pregia politica. LE PRIMARIE NON SI FARANNO E SI FARà UN NOME UNITARIO VOLUTO DA LANDOLFI/DE LUCA.

  12. De Luca dovrà fare i conti con Cuomo e conte ad Eboli,ci servono tutti i voti x vincere

  13. ieri sera cicia sgroia naimoli e lavorgna sembravano tre alieni in missione su un altro pianeta,quando parlavano della ex amministrazione melchionda, come una cosa a loro lontana, che non gli è appertunuta invece ke x dieci obrobriosi anni…..allucinante!
    cuomo paradossalmente è il nuovo che non ha fatto disastri in giunta, si potrà criticarlo su altro ma non sulla gestione eburina…

  14. Spero che le primarie siano organizzate molto ma molto meglio dell’otto, auspico non ci siano furbi addetti alle furbate o saranno “vruoccoli” come si dice in vernacolo ebolitano.

  15. Vi chiedo un attimo di attenzione e di condivisione.
    Apprendo strani segnali da alcune persone di Eboli in merito a questo inizio di campagna elettorale che giudicherei in caduta libera. Le consultazioni di maggio porteranno all’individuazione di un Sindaco e dell’Amministrazione Comunale che guiderà, per un quinquennio, le sorti di questo importante centro della Provincia di Salerno.
    Arrivano brutti e miseri segnali di “promesse” in cambio di appoggio elettorale. Posti di lavoro; aggiudicazione di appalti; nomine assessoriali e di incarichi esterni, e chi più ne ha più ne metta.
    Spero che queste notizie siano destituite di ogni fondamento. Ne sarei felice.
    Per cui sarebbe molto importante che i protagonisti di questa “battaglia” elettorale prendessero le distanze da questi segnali e pronunciassero chiaramente e pubblicamente una condanna verso chi propone promesse del genere. I candidati sindaco di Eboli devono gridarlo forte e far sapere che sono contrari a questo modo squallido di fare politica e chiedano ai cittadini di denunciare questa misera prassi nel “promettere” in cambio di voti.
    Cari candidati a sindaco di Eboli, siete d’accordo?
    Ecco, saremmo noi per primi ad essere felici e sapere che i nostri candidati che si propongono a guidare questa città, rifiutano comportamenti che si possono solo definire “mafiosi” e “camorristici”.
    Chi fa questo tipo di “promesse”, dovrebbe sapere che questa prassi si chiama “voto di scambio” e che è penalmente perseguibile.
    Attenderei una risposta. La città attende una risposta. La gente onesta vuole una risposta.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente