"Romano Prodi" tag

Carlo Calenda: No a un Governo Frankenstein

ROMA – L’intervista a Calenda “Non si risorge con un governo Frankenstein” di Giovanna Casadia su La Repubblica.
L’ex Ministro Carlo Calenda Eurodeputato Dem: “Si possono fare esecutivi con chi ha idee diverse, non con chi ha valori diversi. Lo abbiamo sostenuto fino a 15 giorni fa”. E Matteo Salvini con la sua “Bestia” e i 49milioni di euro spariti governa le notizie, tra terrorismo mediatico e fake news.

#animareleuropa: Le Acli Salerno aderisce all’appello di Prodi

SALERNO – #animareleuropa, Acli Salerno aderisce alla proposta di Prodi di sventolare il prossimo 21 marzo le bandiere europee.
Gianluca Mastrovito Presidente prov Acli: “Per questo, anche le Acli provinciali di Salerno aderiscono all’appello di Romano Prodi affinché il prossimo 21 marzo, le bandiere europee sventolino accanto a quelle italiane per ribadire un messaggio: l’Europa è la nostra casa comune.”

Riqualificazione ex Ati: Battipaglia Nostra teme una “Deriva rossa”

BATTIPAGLIA – Ex Ati. Per l’associazione Battipaglia Nostra, la riqualificazione spetta ai Battipagliesi, non a Prodi e compagni.
Zara, Corizzo, Di Mieri, Fresa, Annunziata dell’Associazione “Battipaglia nostra” denuncia la “deriva rossa” dell’amministrazione Francese e dice no a Nomisma, Banca Unipol, Prodi e De Benedetti.

Renzi, Berlusconi e i nuovi Partiti: I tormentoni dell’estate

ROMA – Tra batoste elettorali e ferali sondaggi, Renzi e Berlusconi ci riprovano con “nuovi partiti”, ed è il tormentone estivo.
Lo scenario apocalittico spingerebbe secondo indiscrezioni, ad un Nazareno-Bis, con una sorta di “Forza R&B” per contrastare l’ondata di antipolitica giallo-verde. E mentre Salvini drena consensi da Destra e Di Maio da Sinistra, la prova del nove per Renzi e Berlusconi saranno le elezioni europee del prossimo anno, ma gli analisti politici vedono nero: “I buoi sono scappati da tempo!”

“Liberiamo la nostra provincia”: Affondo di Liberi e Uguali su De Luca

SALERNO – “Liberiamo la nostra provincia”. Lancia l’affondo in un manifesto contro De Luca il Coordinamento provinciale di Liberi e Uguali.
Un affondo-appello che campeggia in un manifesto fatto affiggere su tutte le mura del caopoluogo ce della provincia di Salerno, per dire “no al “cartello di potere occulto Napoli-Caserta-Salerno”. Una doppia battaglia non dissimile da quella che si sta svolgendo a distanza e senza confronti tra vecchi leader e nuovi Capi.

Eboli: I PD dicono Addio al PD per i Democratici e Progressisti

EBOLI – Addio al PD del gruppo ex PD Conte, Di Candia, Petrone, che in massa costituiscono a Eboli “ART. 1 – Movimento Democratici e Progressisti.
I primi effetti della discussione politica travolge anche il PD di Eboli fino alla rottura e all’abbandono scegliendo D’Alema, Bersani, Rossi e Speranza, e costituendo il nuovo soggetto politico: “ART. 1 – Movimento Democratici e Progressisti”, che ha come Leader provinciale Federico Conte.

Antonio Cuomo e Federico Conte, infiammano Piazza della Repubblica

EBOLI – Cuomo da la carica alle Liste e Federico Conte, candidato alla regione per “PD con De Luca”, ci mette il resto e la Piazza si infiamma.
In un’Agorà cittadina, gremita di simpatizzanti e sostenitori, il candidato sindaco del centrosinistra Antonio Cuomo, traccia le linee guida del suo programma di rilancio della Città, e Federico Conte elenca le sperequazioni e indica il nuovo corso contro il napolicentrismo.

Giornate intense per Cuomo e Centrosinistra: Avanti tutta tra Liste e candidati

EBOLI – Il Centrosinistra è partito, una per volta le Liste aprono i loro comitati elettorali: “La mia città” con Morena, ”Uniamo Eboli” di Infante e Marra ed è il turno anche di Cicia.
Eboli, una “tre giorni” di inaugurazioni delle sedi collegate al candidato di centro sinistra Antonio Cuomo: Un centro sinistra molto attivo questa settimana e montano le polemiche ma si delineano anche gli schieramenti..

Cuomo a tutto campo. Teme brogli sulle Primarie. Promette vigilanza sul voto

EBOLI – Cuomo incontra la stampa: paventa brogli; accusa maghi, guastatori e dirigenti prov. PD. Annuncia: non parteciparemo alle primarie regionali ma vigileremo sulla correttezza del voto.
L’appello alla neutralità da parte della stampa di Cuomo è stato il refrain dell’incontro per evitare strumentalizzazione. Rivendica passione, idee e posizioni politiche chiare, autonomia e coraggio nel combattere i poteri forti che non cessano di condizionare gli eventi.

Emma Bonino for President: Una donna al Colle

NAPOLI – Lettera a Renzi per Emma Bonino for President: Una donna alla presidenza della repubblica italiana. Una storia trasparente dedicata agli altri.
Il Premier spinge su Padoan. Ma tra i tanti nomi quello di Emma Bonino fa almeno pensare che sarebbe ora di verificare una donna “alla guida della Nazione”. Vorremmo cambiare, cambiare sesso alla Presidenza della Repubblica Italiana.

Napolitano: Ultimo atto. E ….inizia un altro “spettacolo”

ROMA – “Re Giorgio”, il Capo dello Stato potrebbe lasciare l’incarico anche a metà gennaio. Renzi: “Il Parlamento non avrà problemi ad eleggere un nuovo Presidente”.
Le dimissioni saranno presentate a Laura Boldrini che, per l’elezione del successore, convocherà entro due settimane le due camere in seduta congiunta e poi a Pietro Grasso, seconda carica dello stato, che da quel momento eserciterà le funzioni di reggenza.

Renzi a 1/2ora: “Berlusconi e Grillo facce della stessa medaglia”

ROMA – Renzi a “in 1/2ora” la Trasmissione dell’Annunziata attacca Berlusconi e Grillo: «Facce della stessa medaglia». «Il PD sarà il primo Partito».
«Mi accusano di non essere di sinistra, di portare avanti riforme autoritarie. Le proposte dell’Ulivo e di Prodi sono in linea con la nostra. Berlinguer voleva il superamento del bicameralismo. In 64 giorni non è cambiata l’Italia ma l’umore»

Renzi accetta l’Incarico: Una riforma al mese

ROMA – Renzi accetta l’incarico di formare il governo: “Subito riforme istituzionali e lavoro”.
Il segretario Pd al Colle: “Punto al 2018”. L’agenda: riforma della pubblica amministrazione ad aprile, fisco a maggio”. Domani al via le consultazioni, ma la squadra dei ministri non è ancora pronta. Poi commosso saluta Firenze.

Pippo Civati si candida alla segreteria PD e archivia i tentativi dei “Dinosauri”

ROMA – Pippo Civati per chi non lo ha capito si candida alla Segreteria del PD: ”Mi candido alla segreteria: vendicheremo le promesse mancate”.
Si profila uno scontro giovane, nuovo. Due stili diversi moderato e riflessico Cicati, piazzaiolo e incisivo Renzi. Non ce n’é più per nessuno. E la corazzata del Dinosauro Dalema va a fondo come i nuovi cuccioli di “dinosauro” Fassina, Orfini, Boccia e ….

Campagna al Voto: Incontri-comizio in Camper per Raffaele Naimoli

CAMPAGNA – Il Candidato Sindaco di Campagna di “Città in Comune” Raffaele Naimoli organizza il suo tour elettorale itinerante con l’utilizzo di in Camper.
La Campagna elettorale entra nel vivo. La Lista “Città in Comune” è stata riammessa. E quella del Camper è un nuovo modo di incontrare i campagnesi. Naimoli ha programmato anche le date e il comizio di chiusura della campagna elettorale del 24 pv.

Il Presidente Napolitano incarica Enrico Letta di formare il Governo

ROMA – Letta è il nuovo Premier incaricato: «Siamo in terra incognita, ma sono fiducioso».
Enrico Letta: a 46 anni, il terzo premier più giovane della storia della Repubblica. Il primo rimane Giovanni Goria 43enne nel 1987, poi Fanfani (45). Che fu anche il più anziano (79).

Quirinale: Battuto “l’inciucio” e Bersani affonda Marini e il PD

ROMA – Elezioni presidente della Repubblica. Fumata nera in entrambe le votazioni. I risultati dei primi due scrutini. Bocciato “l’inciucio” e spuntano le candidature di Prodi e D’Alema.
Quirinale, niente quorum per Marini, alla prima votazione raccoglie solo 521 voti, alla seconda PD e PDL votano scheda bianca. I renziani convergono su Chiamparino che ottiene 91 voti. Bersani non ha ancora capito la gravità del momento.

E’ Milena Gabanelli la candidata del M5S: Parte la Trappola a Bersani

ROMA – E’ la Gabanelli la candidata del Movimento 5 Stelle alla Presidenza della Repubblica, dietro di lei Strada, Rodotà, Zegrebelski.
Beppe Grillo apre a Bersani mentre la trattativa parallela, accantonati Marini e la Finocchiara bocciati da Renzi, prosegue e si fa avanti l’ipotesi Giuliano Amato. Il PD tra “l’incudine” Grillo e il “martello” Berlusconi.

Partono le “QUIRINARIE” dei grillini, da lunedì si vota in rete.

ROMA – Quirinale, M5S: Ecco la lista dei 10 candidati alla Presidenza della Repubblica. Ci sono la Bonino, Fo, Prodi e Grillo.
I numeri dei votanti alle Quirinarie del M5S: sarabbo 48mila gli aventi diritto al voto. Grillo: ““Lunedì 15 gli iscritti al M5S potranno votare tra questi nomi il candidato per il Quirinale che sarà proposto in aula dai suoi parlamentari”.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente