Il Comune di Fisciano a supporto dei Distretti Rurali

Il Comune di Fisciano come appartenente al Comitato Promotore, ha approvato una delibera di Giunta a supporto dei Distretti Rurali.

L’istituzione dei Distretti Rurali, Agroalimentari di Qualità e di Filiera per le Aree interne e protette della Provincia di Salerno, sono una grande opportunità per il territorio della Valle dell’Irno, per valorizzare i prodotti tipici locali, e ottenere notevoli agevolazioni fiscali.

Distretti rurali-Fisciano

Distretti rurali-Fisciano

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

FISCIANO – Il Comune di Fisciano, appartenente al Comitato Promotore per l’istituzione dei Distretti Rurali, Agroalimentari di Qualità e di Filiera per le Aree interne e protette della Provincia di Salerno, attraverso l’assessore al bilancio Franco Gioia, in qualità di membro del Consiglio Direttivo dei Distretti Rurali, con l’elaborazione di una delibera di giunta, ha supportato la formulazione di una serie di pareri e suggerimenti sul Testo del Regolamento di Attuazione della Legge Regionale 20/2014.

Tali pareri e suggerimenti sono emersi a margine di una riunione del consiglio direttivo, tenutasi nei giorni scorsi, congiuntamente ai promotori pubblici, dalla quale sono stati evidenziati degli aspetti, ritenuti necessari alla corretta formazione dei Distretti.

Tra questi si elencano:

  • la previsione nell’ambito delle aree svantaggiate ed interne dell’idea di riconoscimento dei Distretti Ingrati ed in Rete, per favorire la micro impresa e l’eccellenza campana;
  • attribuire completezza alla bozza di Regolamento d’Attuazione, riportando da subito e nello stesso testo i criteri sia per la valutazione delle richieste di riconoscimento che la segnalazione degli indicatori e dei relativi punteggi riferiti ai singoli requisiti, senza rinviare tale decisione a una fase successiva;
  • precisare che coloro che aderiscono ad una tipologia di Distretto, non possono aderire ad altri, ciò per non creare confusioni territoriali nel caso pubblico, ma soprattutto per far usufruire alle imprese agricole in modo legittimo le agevolazioni fiscali, economiche e finanziare;
  • precisare che possono essere promotori di tale riconoscimento anche consorzi e partecipazione pubblica e/o fondazioni, fermo restando che siano comunque a vocazione agricola;
  • indirizzare, tramite il Regolamento d’Attuazione della L.R. n. 20/2014, la concreta possibilità di integrazione e cooperazione fra i vari settori della Programmazione Unitaria Europea, utilizzando il plurifondo;
  • inserire tale strumento anche nell’ambito della programmazione europea del Psr 2014/2020, per darle la giusta connotazione e valenza normativa;
  • conferire la copertura finanziaria per le spese di animazione e progettazione;

“La delibera – dichiara Gioiacosì come è stata elaborata dalla giunta comunale di Fisciano, verrà trasmessa alla Regione Campania, all’attenzione dell’Assessore all’agricoltura Daniela Nugnes e al Direttore Generale Filippo Diasco e al Comitato Promotore dei Distretti Rurali. In questa fase iniziale riteniamo di fondamentale importanza esprimere i suggerimenti indicati nel provvedimento istituzionale al fine di ottenere i benefici derivanti dai Distretti Rurali”.

“Entrare a far parte dei Distretti Rurali – dichiara l’assessore Gioiaè una grande opportunità per il nostro territorio della Valle dell’Irno. I vantaggi per chi aderisce ai distretti sono molteplici, in quanto oltre alla valorizzazione dei prodotti tipici locali, ci sono notevoli agevolazioni fiscali. Si possono fare accordi locali con l’agenzia delle entrate che permetterebbero per i primi tre anni di stabilire un’aliquota fissa di tassazione senza subire accertamenti. Poi c’è l’esenzione totale dall’Imu, dalla Tarsu e da altri tributi locali”.

I distretti, previsti dalla Legge Regionale numero 20 dell’8 agosto 2014, sono finalizzati a promuovere lo sviluppo rurale, a valorizzare le risorse naturali, sociali ed economiche dei territori per facilitare l’integrazione tra i diversi settori economici e tra le stesse filiere e a garantire la sostenibilità ambientale, economica e sociale, con l’ulteriore possibilità di creare concrete opportunità di lavoro.

Fisciano, 5 marzo 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. mi compiaccio e mi congratulo col Comune di Fisciano. Buona fortuna

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente