Comizio di fuoco di Venosi(M5S) e attacca la “marmaglia politica”

Un Venosi al vetriolo al comizio di chiusura: “Nei miei confronti una macchina del fango ad opera dei sensali della politica, della immondizia di jes Man: Marmaglia della politica”.

Conti pubblici, cattiva amministrazione, residui attivi, conti in rosso del consorzio Farmacie, energia alternative e rinnovabile, economia intelligente compatibile e sostenibile, Centro storico patrimonio Unesco, Mostra permanente dagli Angioni a Carlo Levi, Equitalia, Salute e ambiente.

Erasmo Venosi-comizio

Erasmo Venosi-comizio

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Oggi si vota e val la pena ricordarsi di quello che è avvenuto in questa campagna elettorale. Di tutto ivi compreso la pantomima del M5S che hanno tenuto Erasmo Venosi sul filo del rasoio per le paturnie grilline, costringendolo a difendersi da accuse che non avevano nessun fondamento se non i “fantasmi” che questo Movimento ormai integralista agita continuamente alla ricerca di un “pulito” più pulito del bianco.

Chiarita la sua posizione Venosi ha continuato la sua campagna elettorale, circondato dai suoi sostenitori che a differenze dei vertici del movimento lo conoscono e lo stimano come la stragrande maggioranza degli ebolitani, lasciandosi indietro i veleni, ma sentendo ancora l’amaro in bocca ha ahhrontato la piazza e ha continuato suo malgrado a parlare delle varie problematiche che il gruppo ebolitano del movimento negli ultimi tempi aveva portato alla luce.

“Siamo stati noi a chiedere il riordino dei conti. – dice Venosi –  Siamo stati noi a sollevare ilprobema dell’impianto di compostaggio. Siamo stati noi e la commissaria così si é impossessata del problema. Intanto il comune ha perso centinaia di migliaia di euro di mancati introiti a fronte di quelli che invece abbiamo speso per far trattare i nostri rifiuti. Senza contare le osservazioni che abbiamo fattto rispetto cattive amministrazioni e rispetto ai conti e ai residui attivi. Altra denuncia – dice venosi – é stata quella delle partecipate e adesso tutti parlano di multiservizi, di Eboli patrimonio e del consorzio delle farmacie.

Nei miei confronti una macchina del fango – prosegue e non può farne a meno per il suo onore risponde – Che io ero stato un dipendente della lega Nord, ero collanboratoe del prof Bettino e mi diede l’incarico di occuparmi del problema ed il centro sede del commissario grisignano e i comuni vollero incaricarmi e nel 2006 candidato con l’Unione. Se fossi stato della lega Diliberto e Ferrero avrebbero detto si alla mia candidatura e il ministro branchi di Diliberto. – e va giù duro – I sensali della politica, immondizia di jes Man: Marmaglia della politica. Ricordo che la Repubblica in un articolo definî questa cittá camorrista della politica. Noi vogliamo altro e vogliamo che le questioni principali siano affrontate in maniera semplice. – e ritorna ai problemi della città – Sono trent’anni che parlate della fascia costiera. Ci avete rotto le scatole. L’europa parla di economia intelligente compatibile e sostenibile e bisogna pensare a cose che siano in sintonia con l’Europa.

Noi dobbiamo pensare anche al recupero intelligente – ha proseguito Venosi – Questi hanno fatto scadere i termini per il puc e quindi ci é precluso da ogni possibilitá di reperire fondi dagli oneriegiú di lì una serie di possibili indirizzi per diminuire tutte le tasse. Un piano di ristrutturazione e di una autonomia energetica di tutti i fabbricati. Attraverso l’ESCO un organismo appositamente dedicato, o i fondi strutturali. Ci sono esperti di fondi strutturali ma a Eboli non é arrivato un euro. – e fa l’esempio ddei comuni vicini – Campagna ha inviato 5 giovani a formarsi in Europa. Dobbiamo puntare all’energia alternative e rinnovabile.

In questo modo i fondi ci arriveranno anche dagli imprenditori. – e prosegue con alcune proposte – per il Centro storico, vista la ricchezza storica e artistica e monumentale presente punteremo ad ottenere il riconoscimento come patrimonio Unesco e con un a finanza di progetti con una mostra permanente dagli angioini a Carlo Levi.

Per Erasmo Venosi altro aspetto importante per favorire la partecipazione popolare alle decisioni politiche è la questione istituzionale. – Noi vorremmo modificare lo statuto per introdurre il bilancio partecipato e il referendum propositivo. Vogliamo cacciare l’equitalia, ma non per non pagare le tasse. Salute e ambiente. L’incidenza dei tumori ha avuto un incremento della’8*% negli uomini e del 12% nelle donne. Noi proponiamo di monitorare il territorio per poter intervenire sull’ambiente con controlli del suolo e dell’acqua.

…………………………  …  ………………………….

Erasmo Venosi-Comizio-2

Erasmo Venosi-Comizio-2

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-4

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-4

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-5

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-5

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-6

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-6

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-7

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-7

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-8

Erasmo Venosi-comizio-pubblico-8

Erasmo Venosi-Comizio-Vigile

Erasmo Venosi-Comizio-Vigile

Eboli, 30 maggio 2015

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Non è necessario fare tanti discorsi, basta vedere le foto e capire gli ebolitani chi sono e cosa sono. Non dimenticatevi MAI che il popolo sceglie sempre i politici che merita. Abbiate almeno il buon senso si ricordarvi le promesse fatte da questa gente durante la campagna elettorale: monitorate le loro azioni di governo e chiedete un resoconto semestrale di cosa è stato fatto e cosa si sta facendo. Solo così i cittadini possono ritornare (se mai lo siano mai stati) i veri artefici del proprio destino.
    Erasmo volta alto, altissimo, ed è per questo che Eboli non è ancora pronta a meritarsi persone del genere.
    Amiamo sguazzare nella fanghiglia della pseudo legalità e dagli ultimi discorsi fatti a chiusura di campagna elettorale si è subodorato proprio questo clima.
    Gli scandali alle primarie, le tessere elettorali trovate a casa di un delinquente. Chi appoggiava? I nomi non possono essere che due.
    STIAMO METTENDO ANCORA UNA VOLTA UNA GOCCIA DI CIANURO NEL BICCHIERE CHE BERRA’ IL PAESE. CI STIAMO IMMUNIZZANDO AL MALE, CHE SEMPRE MALE RESTA!!!!!

  2. grande onestà in tutti i 5 stelle.Chi nel guano fermentato è,deve tacere

  3. il M5S è la novità della politica, vediamo come:
    – Candidatura imposta dall’alto (deputato di Baronissi e Senatore di Salerno);
    – Persona che ha già fatto politica attiva, con ruoli istituzionali, con i verdi, con la lega nord e con i comunisti italiani: per le regole del M5S non si doveva candidare;
    – Persona avulsa e sconosciuta dal territorio;
    Queste sono le novità che a Eboli, come in Campania, il M5S e il suo NON Statuto è una specie (se non peggio) di una Casa delle libertà dove capi e sottocapi fanno quello che vogliono.
    A Eboli sono in pochi a seguirli, se proprio devono seguire un capo e stare incatenati, conviene più Forza italia o il pd!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente