Regione Campania: Continuano i disservizi per i cittadini e le Imprese

Continuano dalla Regione Campania, disservizi, ritardi e disagi ai cittadini e alle Imprese nonostante gli sforzi del Governatore De Luca.

Pascale (ANCE): Il risultato? Imprese edili prive di fondi e della speranza di riceverne in tempi brevi o accettabili, comuni allo sbando impossibilitati a comunicare coi responsabili dei progetti ed ennesimo rallentamento a spese del cittadino.

Raffaele Pascale

Raffaele Pascale

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO -Sono trascorsi poco più dei fatidici, così detti 100 giorni da quando si è insediato il neo Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e, fa notare Raffaele Pascale, Componente del Consiglio Direttivo dell’ANCE Salerno e già Presidente dell’Ente Scuola Edile Salerno, sembra non sia cambiato nulla rispetto a prima.

«In scadenza i contratti del personale deputato alla gestione delle pratiche per i fondi FESR 2007/2013. – fa notare Pascale – Scaduti il 30/10/2015, i contratti del personale afferente al supporto tecnico degli uffici preposti al disbrigo delle pratiche relative all’erogazione dei Fondi Sie, cioè i Fesr-Fse e Feasr.

ance-Salerno

ance-Salerno

Un nutrito gruppo di giovani, già ampiamente formati nel corso di ben 4 anni di duro lavoro alle dipendenze della Regione Campania, – sottolinea Pascale preoccupato sia per i giovani che per i servizi che essi fornivano con professionalità – si trovano oggi, a meno di due mesi dalla scadenza del progetto che cade il 31/12/15, privi del lavoro che hanno svolto, a supporto di Palazzo Santa Lucia.

La Regione – continua il Componente del Consiglio direttivo dell‘ANCE aveva negli scorsi anni, appaltato l’assistenza tecnica offerta ai propri uffici, ad una società esterna, che aveva provveduto a sobbarcarsi gran parte del lavoro, consentendo, sebbene tra notevoli ritardi e disag, di portare avanti l’accelerazione della spesa prevista per i suddetti progetti.

Vincenzo De Luca Presidente

Vincenzo De Luca Presidente

Attualmente i contratti del summenzionato personale di supporto risultano scaduti, creando una insostenibile situazione di disagio per i cittadini e le istituzioni, come i comuni, che vedono la macchina burocratica ancora una volta rallentata. – e ancora – Il pagamento degli acconti di numerosi progetti risulta al momento sospeso per carenza di personale e sovraccarico degli uffici esistenti, le linee telefoniche deputate al fornire informazioni al pubblico risultano inutili dato che manca chi materialmente svolga il lavoro.

Il risultato? – sottolinea drammaticamente Pascale – Imprese edili prive di fondi e della speranza di riceverne in tempi brevi (o almeno accettabili), comuni allo sbando impossibilitati a comunicare coi responsabili dei progetti ed ennesimo rallentamento a spese del cittadino.

Una questione rimane in sospeso, – per Pascale – tenuto conto del grande impegno profuso dal Governatore De Luca nel rinnovare profondamente la struttura che oggi si trova a dirigere, non si capisce la mancata proroga dei contratti di lavoro col personale già formato e competente, ma al contrario l’indizione di un nuovo bando di gara (http://www.fse.regione.campania.it/index.cfm?i=26&iid=240&m=2&s=9)  a meno di due mesi dalla scadenza dei progetti.

I disservizi al cittadino sono attuali e reali, – conclude il rappresentante dell’ANCE Salerno ed ex Presidente dell’Ente Scuola Edile Raffaele Pascaleè difficile pensare che lo svolgimento di una intera procedura di gara possa concludersi in tempi sufficientemente brevi, a garantire la chiusura dei lavori al fine di ricevere la liquidazione dei contributi europei promessi».

Salerno, 9 novembre 2015

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente