Finanziati i progetti per la sicurezza nelle scuole ebolitane

Sicurezza nelle scuole: finanziate le indagini diagnostiche negli edifici scolastici, su progetti del Comune di Eboli.

Oltre 47mila euro di finanziamento, destinati dal Ministero dell’Istruzione per le scuole di Eboli e le indagini diagnostiche. Un intervento che ha l’obiettivo di garantire la sicurezza degli edifici scolastici.

Massimo-Cariello

Massimo-Cariello

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Scuole più sicure e minori preoccupazioni per studenti e famiglie. Oltre 47mila euro di finanziamento, da parte del Ministero dell’Istruzione, sono stati destinati alle scuole di Eboli per le indagini diagnostiche. Si tratta di un intervento che ha l’obiettivo di garantire la sicurezza degli edifici scolastici, attraverso le indagini sui solai degli stessi edifici.

I fondi arrivano dal cosiddetto decreto “La buona scuola”. «la soddisfazione è nell’essere riusciti a garantire un innalzamento dei livelli di sicurezza nelle scuole – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici, Matilde Saja -. Una soddisfazione che aumenta in considerazione dell’utenza a cui gli interventi guardano, fatta anche di tanti bambini delle scuole dell’obbligo e di tante famiglie che possono lasciare i figli a scuola con maggiore fiducia».

Matilde Saja 1

Matilde Saja 1

Nel caso di Eboli, il finanziamento riguarda nove interventi in diversi edifici scolastici: istituto comprensivo Matteo Ripa, due interventi finanziati con 5180 e 2960 euro; scuola materna Agatino Arìa (5180); scuola primaria Molinello (5180); scuola primaria Monsignor Berniero Lauria (5180); istituto comprensivo Giacinto Romano (5880); scuola materna Cioffi (5880); scuola dell’infanzia Santa Cecilia (5880); scuola materna e primaria Casarsa (5880).

Oltre all’elenco delle scuole ammesse a finanziamento per le indagini diagnostiche, sono stati già approntati progetti di interventi per i rimanenti edifici scolastici, sia in termini di sicurezza, sia in termini di efficientamento, progetti che riguardano la scuola primaria Generale Gonzaga, l’istituto comprensivo Virgilio, l’istituto comprensivo Pietro da Eboli e l’asilo nido comunale Paterno.

«La soddisfazione per un finanziamento che ci consente di mettere in sicurezza gli edifici scolastici, dopo un’adeguata diagnostica, aumenta in considerazione di alcune circostanze – spiega il sindaco di Eboli, Massimo Cariello -. Innanzitutto, Eboli è tra le poche città nel salernitano ad essere riuscita ad ottenere l’ammissione al finanziamento. Inoltre, si tratta di progetti presentati direttamente dal Comune di Eboli, a dimostrazione dell’efficienza dei nostri uffici e dei nostri tecnici. Sicurezza ed efficientamento degli edifici scolastici sono una priorità, specie per una città come la nostra, dove la scuola ha un peso enorme in ogni senso. Questa è anche un segnale alle famiglie, specie dei piccoli alunni, che possono guardare con maggiore fiducia alla quotidianità dei loro bambini».

Eboli, 12 gennaio 2016

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente