Primarie a Battipaglia: Oggi si vota. Sfida a quattro

E tra rinvii e furberie finalmente si vota per le Primarie di centrosinistra. Quattro gli sfidanti: Ciotti e Oddati (PD), Lanaro e Galdi (civici).

Si vota dalle 8:00 alle 21:00 presso il Centro Sociale di Via Guicciardini. Per votare occorrono: Un documento d’identità e 1 euro di contributo. Le operazioni di spoglio avranno inizio immediatamente dopo la chiusura dei seggi.

Primarie Battipaglia-Ciotti-Oddati-Lanaro-Galdi

Primarie Battipaglia-Ciotti-Oddati-Lanaro-Galdi

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Oggi domenica 6 marzo si vota per le Primarie di Coalizione per scegliere tra i quattro sfidanti: Nicola Oddati(PD), Pietro Ciotti(PD), Enrico Lanaro(Civico), Carmine Galdi (Civico); il candidato  Sindaco di Battipaglia. Nicola Vitolo solo 3 giorni fa con una lettera aperta alla Città di Battipaglia annunciava il suo “doloroso” abbandono.

Si vota dalle 8:00 alle 21:00 presso il Centro Sociale di Via Guicciardini. Le operazioni di allestimento dei seggi sono state avviate nei giorni scorsi e oggi si attende un’affluenza consistente al voto, tenendo conto dell’interesse che c’è intorno alla candidatura a Sindaco della terza Città della Provincia di Salerno, e specie se si tiene conto delle firme (2550) che hanno sostenuto e presentato i candidati.

Nicola Vitolo-Foto POLITICAdeMENTE

Nicola Vitolo-Foto POLITICAdeMENTE

L’invito che il Segretario cittadino del PD Davide Bruno fa agli elettori è “di non concentrarsi nelle ore di punta per agevolare lo scorrere delle file“. Le operazioni di spoglio avranno inizio immediatamente dopo la chiusura dei seggi. Per votare occorrono: Un documento d’identità e 1 euro di contributo.

“Partecipando ed sprimendo il voto – dice il Segretario Bruno – si da forza e convinzione alle nostre idee e alla nostra proposta, aderendo ai valori del centrosinistra. Questa coalizione – aggiunge Bruno – si sta impegnando per scrivere una nuova pagina. Alla città vogliamo proporre le basi di un buon governo.

Le parole onestà, lealtà e serietà sono oggi come ieri un valore basilare del centrosinistra e di questa città. La città voterà l’onestà, il rispetto e la serietà, la nuova storia del centrosinistra di questa città. Ci sono vicende estranee alla politica, che non riguardano la città e i battipagliesi. Il nostro risultato – prosegue il Segretario cittadino del PD – sarà l’autonomia di questo territorio, la costruzione di un’alleanza larga e lo svolgimento delle primarie. Le persone proposte alla carica di sindaco dalla coalizione sono conosciute per il proprio percorso tra la gente e per i valori che rappresentano. Insieme, uniti possiamo garantire finalmente un governo stabile a questa città.

Davide Bruno-

Davide Bruno-

Lo svolgimento delle primarie – per il Segretario Bruno – è un evento storico per la politica della nostra città. Abbiamo costruito una coalizione larga e coerente, con tutti i partiti dell centrosinistra e le forze civiche all’insegna del rinnovamento e della discontinuità, usando il metodo delle primarie per individuare il candidato a sindaco. Non c’era più nulla, non c’era più i partiti, la fiducia nelle istituzioni. Abbiamo ricreato il legame tra i cittadini, il nostro elettorato e la politica, dove ognuno sta mettendo la propria esperienza e la propria storia  con uno strumento di partecipazione vero, aperto e coinvolgente che tenga conto della peculiarità di Battipaglia.

Abbiamo corso un rischio, – prosegue Bruno – quello che ognuno si candidasse per conto proprio, il rischio della frammentazione, in una città che dopo più di tre anni di commissariamento non poteva presentarsi con una moltitudine di candidati a sindaco. Per questo ci siamo fatti carico della responsabilità di semplificare il quadro politico, di unire tutti coloro i quali non si rivedono nel centrodestra, un centrodestra diviso in tutta Italia e ormai non più in grado di rappresentare la maggioranza in questo Paese. Le primarie sono servite per costruire un campo politico vasto, per unire, per ricreare quel legame tra cittadini ed istituzioni, per dimostrare che siamo una comunità che con tutte le differenze, si ritrova, discute e sceglie, che sceglie di sottoporre la propria offerta politica ai cittadini prima delle elezioni.

Da queste primarie – conclude il giovane Segretario cittadino del PD Davide Bruno – esce una fotografia della prossima classe dirigente, con competenze e radicamento. Battipaglia è interessata da processi sovralocali importanti, dagli investimenti sulla banda larga alle infrastrutture, dal settore dell‘agrolimentare ad una vocazione territoriale rinnovata all’interno dell’area vasta a sud di Salerno. Tutto questo può essere concretizzato solo se saremo capaci di serietà e affidabilità, uniti e responsabili. Le primarie sono il nostro biglietto da visita alla città, una prova che non finisce il 6 marzo ma durerà fino alle elezioni di giugno e per tutto il prossimo mandato consiliare, perchè queste elezioni le vinceremo. Uniti, Per Battipaglia“.

Peccato che l’enunciato non risponde tanto ai fatti, ma questa è un’altra cosa che POLITICAdeMENTE tratterà a parte, a risultato ultimato, per modo da evitare qualsiasi forma di condizionamento e accompagnare questa giornata “parademocratica” con la serenità che meriterebbe ogni confronto politico.

……………………  …  …………………..

Pietro Ciotti-Primarie-Battipaglia

Pietro Ciotti-Primarie-Battipaglia

Oddati-Primarie-Battipaglia

Oddati-Primarie-Battipaglia

Emrico Lanaro-Primarie-Battipaglia

Emrico Lanaro-Primarie-Battipaglia

Carmine Galdi-Primarie-Battipaglia

Carmine Galdi-Primarie-Battipaglia

Battipaglia, 6 marzo 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente