"La Repubblica" tag

La televisione in Italia: dal Monopolio di Stato alle emittenti commerciali

SAN MARCO DI CASTELLABATE – Appuntamento per sabato 26 maggio, ore 18,00, Teatro Cooperativa “L’Ancora”, L’iniziativa é dell’Associazione teatrale ActorSUD.
San Marco di Castellabate, Incontri sulla comunicazione. La televisione in Italia: da emittente di Monopolio di Stato all’avvento delle emittenti commerciali.

La memoria e le grandi figure della Resistenza a “Primavera Einaudi”

SALERNO – Nella settimana della Festa della Liberazione la rassegna “Primavera Einaudi” omaggia le grandi figure che hanno detto “no” a violenze e crimini del nazifascismo.
Le “donne” di Ponzani, Bentivegna e Giulio Einaudi protagonisti della seguitissima “due giorni” della Memoria della Resistenza italiana. Sabato 5 maggio kermesse letteraria con l’“Uomo giusto” di Elena Stancanelli.

Viaggio verso il Sud con Pino Aprile e Antonello Caporale al Punto Einaudi

SALERNO / PERTOSA (Sa) – “Primavera Einaudi”, con i libri “Giù al Sud” di Pino Aprile e “Controvento” di Antonello Caporale si focalizza l’attenzione sulle ricchezze, sottaciute e bistrattate, del Mezzogiorno d’Italia.
Sabato 14 aprile, Punto Einaudi di Salerno, domenica 15, Auditorium 01 Fondazione MIdA, Pertosa (Sa). Interverranno nel primo incontro lo scrittore Isaia Sales e nel secondo il deputato Ermete Realacci.

Presentato il Libro “Don Alfonso 1890…”: Storia d’amore e di fornelli

NAPOLI – “Don Alfonso 1890 Sant’Agata sui due Golfi, Macao, Marrakech: dal Mediterraneo al mondo”, l’impresa di Livia e Alfonso Iaccarino: Storia d’amore e di fornelli.
Il Libro edito da Grimaudo curato e narrato da Licia Granello è stato presentato dal Rettore del Suor Orsola Lucio D’Alessandro alla Libreria Feltrinelli a Chiaia.

Battipaglia:3^ edizione di “On the road”, e la strada si fa Museo

BATTIPAGLIA – Domenica d’arte a Battipaglia, e la strada si fa museo tra via Italia e Piazza Aldo Moro.
“On the road”, chiude la rassegna d’arte contemporanea “Dolce vita d’Artista”. Ospite d’Onore sarà il vignettista Dino Manetta, l’anno scorso fu la volta del pittore colorista Francesco Cuomo.

Una politica troppo forte è il male antico dell’ Italia

ROMA – Il problema: È dal Risorgimento che soffriamo di scarso senso dello Stato. La svolta: Con il fascismo si sviluppò l’occupazione partitica della società.
Il primato dell’ideologia ha minato le istituzioni

La Libia, Obama e la giravolta del Cavaliere

ROMA – Obama telefona a Berlusconi. Lo ha rapidamente costretto ad una virata di 180 gradi: è passato dal baciamano a Gheddafi alla condanna senza appello del Rais.
L’economia non cresce, siamo al penultimo posto dei Paesi europei, (dopo noi la Grecia), al quarantesimo nella lista della produttività e all’ottantesimo in quella della competizione.

Berlusconi, fiducia a picco è tornato ai livelli del 2005

ROMA – Metà degli italiani crede ai pm. Gli elettori spaesati guardano a Napolitano, l’80% è con lui: Lega e Pdl compresi.
Premier a parte, i leader aumentano i consensi, Tremonti il più gettonato nel centrodestra. Pdl e Pd poco sopra il 50%, è la fine del bipartitismo.

Il pressing del Senatur e Tremonti “Silvio, il voto ormai è inevitabile”

ROMA – IL RETROSCENA: Forse anche il premier al summit con i leghisti e il ministro. Cercheranno di convincere Berlusconi che per governare servono almeno altri 40 deputati.
Molti temono che con l’attuale maggioranza non sia possibile “portare avanti nemmeno l’ordinaria amministrazione”.

Mafia verde, bufera su Pisanu “Parole fraintese, non c’è allarme”

BARI – Pareri contrastanti dopo l’allarme lanciato dal presidente della commissione antimafia sulle infiltrazioni dei clan nell’energia verde.
Vendola: “Affineremo i controlli con la guardia di finanza”. Maritati: “Le parole di Pisanu fraintese”. Per il prefetto Schilardi, situazione delicata ma non da allarme rosso.

Soldi e monnezza: benvenuti a Cosentino City

NAPOLI – Tra topi e montagne di monnezza Casal di Principe è Cosentino-city, il regno di NicK ‘o mericano.
Ecco l’impero affaristico del boss del Pdl campano: Aversana gas, Aversana Petroli, Ip service, Immobiliare 6 C e Agripoint. Sul decreto del governo sono attive le manine camorriste: discariche e termovalorizzatori. Affari miliardari.

La macchina da guerra che schiaccia il dissenso

ROMA – La risposta di Fini è comunque tardiva, poteva e doveva arrivare molto prima, subito dopo le notizie pubblicate dal “Giornale” di Feltri.
Da un lato Gianfranco Fini e la famiglia Tulliani, dall’altro il comunicato di un ministro della Giustizia dell’isola caraibica di Santa Lucia, i giornali della famiglia di Silvio Berlusconi.
La responsabilità istituzionale avrebbe dovuto far premio su ogni altra considerazione anche a costo di mettere in gioco un assetto privato molto delicato.

Fermato lo sgombero dei migranti a Paestum

Si Va verso un piano di accompagnamento e un fondo di garanzia, coinvolgendo proprietari di case e imprenditori. SALERNO – Presso i locali della Prefettura, su convocazione del Prefetto di Salerno Dott. Sabatino…

Dove porta il Paese l'avventura del Cavaliere

ROMA – Berlusconi per come concepire lo Stato e le sue propaggini, rappresenta una gravissima deformazione della nostra democrazia repubblicana e un continuo attacco alla Costituzione.
Le persone di buon senso trovino il coraggio di metter da parte le proprie botteghe e si assumano il carico di responsabilità che la situazione richiede.
di Eugenio Scalfari

Cosa resta di Vincenzo De Luca

Napoli – De Luca aveva contro tutti i partiti, alcuni formalmente altri in maniera subdola; e nessun potere forte a favore. Il risultato di De Luca, è un risultato personale, proprio come quello di Vendola. POLITICAdeMENTE,

Vendola agli alleati:Non c’è futuro per i partiti

BARI – «I morti seppelliscono i morti. Concentriamoci sui vivi». – Nichi Vendola dà già per stecchito Bersani. – «Io penso invece che siano finiti i partiti. Consumati, inadeguati, fuori dalle virtù civiche. Non voglio più essere scambiato per uno degli esorcisti che tentano di far vivere chi è defunto».

Vendola agli alleati:Non c'è futuro per i partiti

BARI – «I morti seppelliscono i morti. Concentriamoci sui vivi». – Nichi Vendola dà già per stecchito Bersani. – «Io penso invece che siano finiti i partiti. Consumati, inadeguati, fuori dalle virtù civiche. Non voglio più essere scambiato per uno degli esorcisti che tentano di far vivere chi è defunto».

Rassegna Stampa estera: Penultima settimana elettorale

ROMA – Dalla Mafia ai problemi del Governo e di Berlusconi, dal legittimo impedimento allo scontro sulla giustizia o al tentativo di oscurare le TV nemiche, dai derivati di Milano agli scandali sulla Protezione Civile. – I corrispondenti esteri così raccontano dell’Italia

Con il 73% Nichi Vendola stravince le primarie in Puglia

BARI – E’ l’alba di una nuova primavera. Ora Vendola sciolga il partito e guidi questa speranza. FILMATO PRIME DICHIARAZIONI
Il risultato delle primarie coincide con il tramoto politico di D’Alema e di una classe dirigente arroccata nelle sue scelte.

Puglia – In corso le primarie Boccia-Vendola: La rivincita

ORE 24,30 – Aggiornamento a fondo pagina
BARI – Un PD allo sbando e a “sovranità limitata” condizionato da Casini.
In Campania come per la Puglia, Bassolino cerca di contrastare il ciclone De Luca per evitare di esserne travolto.
Dall’esito delle primarie il declino inevitabile di D’Alema.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente