"Roberto Calderoli" tag

LEGA & CAMORRA: Un brutto giorno per la democrazia

SALERNO – Oggi è un brutto giorno per la democrazia e la giustizia in Italia, dichiara il Segretario Provinciale del PD Landolfi.
La Lega aiuta i casalesi, fa un favore alla camorra, affondare la legalità e la Campania vittima delle camorre. Non fa chiarezza nemmeno sul falso dossier Caldoro. Cosentino si dimette da coordinatore regionale, ma il Governatore della Campania Caldoro vuole la verità.

Passa la Manovra. Monti: “E’ il momento di salvare l’Italia”. Gli italiani dopo

ROMA – Via libera alla manovra finanziaria. Saranno abolite le giunte provinciali. Prelievo sui capitali scudati. No a patrimoniali e aumenti Irpef. L’Iva salirà nel 2012. Stretta sulle pensione, 62 anni, le donne e 66 per gli uomini.
La manovra passa, è la 4^ del 2011. Sono lacrime e sangue. E la Fornero parlando delle Pensioni e di sacrifici e si commuove.

Convegno sull’agricoltura: La crisi dell’Agricoltura salernitana, proposte e soluzioni

BATTIPAGLIA – Domenica 23 ottobre 2011, ore 09:30, Convegno sull’Agricoltura a Palazzo di Città.
Esperti e politici a confronto. Si discute di crisi dell’Agricoltura nel salernitano, di proposte e di soluzioni possibili. I lavori moderati da Antonio Manzo del Mattino saranno conclusi dal Se. Alfonso Andria

De Luca SuperStar alla 48^ Fiera Campionaria di Eboli

EBOLI – De Luca SuperStar e Melchionda alla 48^ Fiera Campionaria di Eboli parlano di tagli del Governo, Federalismo, Sanità, trasporti, servizi, rifiuti.
Più sostanza e meno forma. Si deve cambiare pagina. Ma non abbiamo una classe dirigente all’altezza per fare le riforme. E’ necessaria anche un’operazione di verità. Occorre avvicinare i cittadini alle amministrazioni.

Crisi, incontro Berlusconi – Napolitano

EBOLI – Il capo del governo presenta al Capo dello Stato le misure economiche del governo.
Galan assicura: Il premier non si dimette. Silvio Berlusconi a colloquio anche con Bossi e in serata con i vertici Pdl.

“Firmo,voto, scelgo!” contro il “Porcellum”

EBOLI – Il motto del Comitato Promotore del Referendum contro il Porcellum è: “Firmo,voto, scelgo!” E scegliamoci i nostri rappresentanti in Parlamento.
Anche ad Eboli nasce il Comitato che ha come obiettivo l’abrogazione dell’attuale legge elettorale e per firmare saranno allestiti banchetti nei punti nevralgici della Città.

Ministeri al Nord? Servono solo alla Lega, mentre l’Italia fallisce: Buffoni

MONZA – Che brutta fine l’Italia: con Bossi, cafone in canottiera; Tremonti, passato dalla Finanza creativa a quella “estorsiva”; Berlusconi, in piena fuga.
Siamo sempre più screditati nei confronti dell’opinione pubblica mondiale e completamente assenti nello scacchiere politico del Mediterraneo e internazionale.

Il pugno di B & B (Berlusconi & Bossi): federalismo municipale varato per decreto

Federalismo: La diretta. Ecco come si uccide il Sud e si calpesta la Costituzione. PD: Inaudito, approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto bocciato in Parlamento. ROMA – Si propone la cronaca diretta…

“Via” Lombroso da quella strada: Non lo vogliamo e scrivono a Melchionda

EBOLI – Cittadini chiedono la cancellazione dalla toponomastica dell’intitolazione di una strada al medico Cesare Lombroso, per l’assoluta ascientificità del suo lavoro.
Se Lombroso avesse studiato le caratteristiche somatiche di Alfano, Calderoli e Berlusconi avremmo avuto le prove inconfutabili di avere due Ministri e un Presidente del Consiglio delinquenti nati.

Falso Dossier Caldoro: e SuperSICAman perse tutti i "poteri"

PONTECAGNANO – Sica deve lasciare tutto il potere che ha. Ne va di mezzo la credibilità delle Istituzioni. Il Prefetto Marchione valuti l’opportunità di Commissariare e sciogliere il Consiglio.
Trame, soldi e potere, il successo di SuperSICAman. Chi ci dice non ha fatto lo stesso per fare il Sindaco, il Presidente dell’Areoporto, l’Assessore provinciale e nella pratica quotidiana di Sindaco?

Il federalismo e il mistero del silenzio tombale

MILANO – Quanto costerà, quanto complicherà le decisioni, quanto spezzetterà le cose che non sono da spezzettare, e chi punirà, e come, chi sgarra. – Si ripropone questo articolo del politologo Giovanni Sartori perché recentemente il Ministro Roberto Calderoli, da Lucia Annunziata ha dichiarato che nessun Ministro della Lega parteciperà al 150esimo anniversario della Repubblica. Il Ministro fa riflettere e riflettano anche il Presidente Berlusconi e i Colonnelli di Gianfranco Fini.

La Lega spacca l’Italia, Berlusconi le coscienze e il Partito Democratico si masturba sulle primarie

Da un sondaggio della Irp Marketing, Bersani è in vantaggio su Franceschini e Marino (54%, 35% e 11%.
Bersani: “un partito dalle radici, cattoliche popolari e socialiste, aperto alla società e non antiberlusconista”
ROMA – E semplicemente assurdo vivere in in Paese dove tutto è possibile. Dove l’opposizione ai governi dal 1992 ad oggi, la fanno stesso i componenti delle maggioranze. Dove quando si vota non si vota mai a favore ma sempre contro chi governa o si sceglie sempre il meno peggio. Dove il corpo elettorale è diviso perfettamente a metà e di volta in volta c’è sempre qualche partito che saltando di qui o di là altera gli equilibri.

La Lega spacca l'Italia, Berlusconi le coscienze e il Partito Democratico si masturba sulle primarie

Da un sondaggio della Irp Marketing, Bersani è in vantaggio su Franceschini e Marino (54%, 35% e 11%.
Bersani: “un partito dalle radici, cattoliche popolari e socialiste, aperto alla società e non antiberlusconista”
ROMA – E semplicemente assurdo vivere in in Paese dove tutto è possibile. Dove l’opposizione ai governi dal 1992 ad oggi, la fanno stesso i componenti delle maggioranze. Dove quando si vota non si vota mai a favore ma sempre contro chi governa o si sceglie sempre il meno peggio. Dove il corpo elettorale è diviso perfettamente a metà e di volta in volta c’è sempre qualche partito che saltando di qui o di là altera gli equilibri.

Benvenuti nel Medio Evo – Abbasso Bossi W l'Italia

Berlusconi: “Bossi fa solo carezze ai suoi elettori. Per Umberto ho un amore fraterno”
Bossi e i suoi “carezzano” i propri elettori ma “bastonano” gli italiani e l’Italia
ROMA – Abbasso Bossi, W l’Italia. E’ così che bisogna rispondere alla escalation di Calderoli, Bossi e la Lega Nord. E’ così che bisogna far capire al Cavaliere, che se non interviene subito e continua a tenere in piedi l’alleanza con Umberto Bossi è colpevole quanto lui e mette in pericolo l’Unità Nazionale.

Benvenuti nel Medio Evo – Abbasso Bossi W l’Italia

Berlusconi: “Bossi fa solo carezze ai suoi elettori. Per Umberto ho un amore fraterno”
Bossi e i suoi “carezzano” i propri elettori ma “bastonano” gli italiani e l’Italia
ROMA – Abbasso Bossi, W l’Italia. E’ così che bisogna rispondere alla escalation di Calderoli, Bossi e la Lega Nord. E’ così che bisogna far capire al Cavaliere, che se non interviene subito e continua a tenere in piedi l’alleanza con Umberto Bossi è colpevole quanto lui e mette in pericolo l’Unità Nazionale.

Gabbie salariali: Italia divisa anche nei sondaggi

Le gabbie salariali oltre a dividere i partiti dividono anche gli italiani
Secondo un sondaggio della Ipr Marketing: il 75% è favorevole al Nord, mentre il 70% è contrario al Sud.
ROMA – Le gabbie salariali oltre a, dividere i partiti dividono anche gli italiani. Tutto è iniziato da uno studio di Banchitalia che nei giorni scorsi rendeva pubblico e del quale, la Lega Nord [….]

Governo ostaggio della Lega: ora Gabbie salariali per Nord e Sud

Italia sempre più divisa: Governo e maggioranza irresponsabili
Il Ministro Calderoli? con quella faccia può dire ciò che vuole.

ROMA – Si riparla di gabbie salariali. Furono introdotte in Italia nel 1945 e furono abolite dopo dure lotte sindacali nel 1969. Il tema torna periodicamente di attualità come in questi giorni, dopo che sulla “Padania” il giornale della Lega Nord, ha titolato in un articolo “E’ ora di Gabbie Salariali”, prendendo ad arte uno studio effettuato dalla Banca d’Italia, nel quale, tra le varie cose, metteva in evidenza che il costo della vita al Su è più basso del 16%.

Il Referendum è fallito, non raggiunto il quorum: bisogna pensare a un nuovo "Istituto"

Lega e Udc: bipartitismo bocciato
Fini: «L’esito era prevedibile»

ROMA – Il quorum non è stato raggiunto e il referendum sulla legge elettorale fallisce. I dati non sono ancora del tutto definitivi ma danno una affluenza intorno al 20%, una delle più basse nella storia. A gioire è la Lega Nord, con il Ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, e il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, che parla di fallimento del referendum. Per Casini [….]

Il Referendum è fallito, non raggiunto il quorum: bisogna pensare a un nuovo “Istituto”

Lega e Udc: bipartitismo bocciato
Fini: «L’esito era prevedibile»

ROMA – Il quorum non è stato raggiunto e il referendum sulla legge elettorale fallisce. I dati non sono ancora del tutto definitivi ma danno una affluenza intorno al 20%, una delle più basse nella storia. A gioire è la Lega Nord, con il Ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, e il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, che parla di fallimento del referendum. Per Casini [….]

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente