Il Meetup M5S di Eboli propone all’Amministrazione il “Baratto amministrativo”

Il Meetup del Movimento 5 Stelle di Eboli scrive al Sindaco e a Presidente del Consiglio comunale proponendo il Baratto anninistrativo.

La formula che prevede il pagamento dei tributi comunali con la forma del “Baratto Amministrativo” per Forlano ed Ingenito costituisce un concreto e valido aiuto alle fasce della popolazione più deboli che impossibilitate a pagare le commutano con prestazioni lavorative.

Arturo Forlano-Marianna Ingenito

Arturo Forlano-Marianna Ingenito

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Meetup del Movimento 5 Stelle di Eboli con una lettera a firma di Arturo Forlano e Marianna Ingenito indirizzata al Sindaco di Eboli Massimo Cariello e al Presidente del Consiglio Comunale Fausto Vecchio, chiedono di attuare il processo d’aiuto alle fasce deboli per il pagamento dei Tributi Comunali con la forma del Baratto Amministrativo come previsto dall’Art.24 della Legge 164 del 2014.

Forlano e Ingenito ritenendo che:

  • l’attuale  crisi economica sta creando forti disagi soprattutto alle persone senza lavoro;
  • la Legge n. 164 del 2014 reca:  «Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive.»;
  • la suddetta legge  all’art.  24 “Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia  di  tutela  e  valorizzazione  del  territorio”,  prevede  che  i   comuni possano definire  con apposita delibera i  criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini  singoli  o  associati,  purché  individuati  in  relazione  al territorio  da  riqualificare.  Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In relazione alla tipologia dei predetti interventi  i comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in  essere.  L’esenzione è concessa per un periodo limitato e definito, per specifici tributi e per attività individuate dai comuni, in ragione dell’esercizio sussidiario dell’attività posta in essere. Tali riduzioni sono concesse prioritariamente a comunità di cittadini costituite in forme associative stabili e giuridicamente riconosciute;
  • l’art. 65 dello Statuto Comunale di Eboli “Iniziativa popolare” prevede che i cittadini, le organizzazioni sindacali e le altre formazioni sociali possano presentare istanze e petizioni e proposte atte a promuovere interventi  per la  miglior  tutela degli interessi  della  Comunità·
  • ogni Amministrazione Pubblica dovrebbe sensibilizzare i cittadini a rispettare e tutelare il territorio in cui vivono, invitandoli anche a migliorare il decoro urbano e che la fattiva collaborazione fra Amministrazione e cittadini rappresenterebbe uno stimolo a diffondere maggiore senso civico  e senso di appartenenza;
  • Che son trascorsi 15 mesi circa da quando è stata discussa in Consiglio Comunale a Luglio 2015, il Baratto Amministrativo è stata una delle tante proposte del Movimento 5  Stelle in campagna elettorale ma anche al di fuori delle stesse (allegato del  28.12.2016) Visto il perdurare della crisi economica che impedisce a molti di onorare ai propri debiti nei confronti dell’ente, chiediamo;

Chiedono al Sindaco di Eboli Massimo Cariello e al Presidente del Consiglio comunale Fausto Vecchio, ognuno per le sue competenze di impegnare il Consiglio Comunale e la Giunta, al più presto possibile, per modo da definire con un Regolamento Comunale l’introduzione della possibilità di ricorrere al Baratto Amministrativoinerente alla collaborazione tra cittadini e amministrazione, e che ne definisca i  criteri, le modalità e le reciproche garanzie. Le attività individuate, a titolo esemplificativo ma  non  esaustivo  possono  essere indicate tra  quelle relative a: manutenzione ordinaria, pulizia e vigilanza dei parchi giardini ed aiuole e dei luoghi pubblici, assistenza alle scolaresche, ecc. Il sistema di calcolo del valore economico delle ore di lavoro svolte potrà essere attuato in funzione del tipo di incarico e del relativo costo orario.

Eboli, 15 ottobre 2016

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente