Battipaglia, si cambia: Opposizioni e maggioranza verso il dialogo?

Finita l’era delle contrapposizioni? Spiragli di luci dalle opposizioni: Liguori e Cairone aprono al dialogo con la maggioranza…. forse

Longo (FI): “Salutiamo con soddisfazione la disponibilità di parte dell’opposizione al dialogo con la maggioranza e l’amministrazione comunale”. Arriva la puntualizzazione di Cairone e Liguori: “Continueremo a ricoprire i ruoli assegnatoci, ovvero quello di opposizione”.

Valerio-Longo-Luisa Liguori-Alessio Cairone

Valerio-Longo-Luisa Liguori-Alessio Cairone

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «Salutiamo con soddisfazione la disponibilità di parte dell’opposizione al dialogo con la maggioranza e l’amministrazione comunale. – si legge in una nota politica del Capogruppo in consiglio comunale di Forza Italia Valerio LongoDopo mesi di attacchi violenti e strumentali finalmente qualcuno ha deciso di non farsi più coinvolgere in un’opposizione preconcetta e cattiva, senza prospettiva e progettualità.

La collaborazione istituzionale è alla base della democrazia e della politica. – aggiunge Longo sottolineando il valore del confronto democratico piuttosto che lo scontro e il contrasto – La nostra città non può più attendere. Maggioranza e opposizione, pur nella differenziazione dei ruoli, devono collaborare per riportare la politica al centro del dibattito. Prima degli interessi di parte vengono le istituzioni e la nostra comunità. Ognuno è chiamato a dare il proprio contributo e ad assumersi la responsabilità legata alla carica istituzionale.

Alessio-Cairone

Alessio-Cairone

Nell’ultima riunione delle commissioni i consiglieri di opposizione – rileva il Capogruppo di FI Longo come abbia riscontrato un clima di collaborazione diverso – Liguori e Alessio Cairone hanno manifestato la volontà alla partecipazione e al dialogo. Da questa apertura potrebbe nascere una nuova stagione della politica cittadina improntata al confronto e alla collaborazione.

I prossimi mesi – prosegue Longo indicando anche le tappe, quasi a suggerire l’agenda politica su cui Cairone e Liguori saranno chiamati ad esprimersi – saranno pieni di importanti appuntamenti per il futuro di Battipaglia e fra questi il bilancio di previsione, il Piano Urbanistico Comunale e il Documento Unico di Programmazione. Senza dimenticare che dalla prossima imminente primavera dovrebbero iniziare a partire le opportunità legate all’inserimento nell’area di crisi industriale. Facciamo in modo che tutto questo possa tradursi in una grande occasione di rilancio e di sviluppo per il nostro territorio.

Alla luce degli ultimi avvenimenti – conclude Valerio Longo formulando un suggerimento che sarebbe la chiave di volta per una qualsiasi futura collaborazione individuando nel ritiro dei ricorsi presentati al TAR dai due consiglieri “neo-collaborazionisti” – mi sento di chiedere a questa parte dell’opposizione di ritirare i ricorsi presentati finora al T.A.R. su presunte irregolarità procedurali. Sarebbe l’occasione per dimostrare veramente che è finita la stagione dei veleni e che potrebbe aprirsi per la politica locale un periodo nuovo, improntato al confronto, al rispetto e al reciproco riconoscimento. Se saremo capaci di fare questo potremmo finalmente uscire definitivamente dalla crisi della politica e non dover ricorrere mai più alla surroga e ai commissariamenti della magistratura e della pubblica amministrazione.

Luisa Liguori-Alessio Cairone

La notizia pur non esssendo di quelle shock, rappresenta comunque un fattore positivo, specie nel momento in cui si registrano diversi sfilacciamenti all’interno della Maggioranza. Sfilacciamenti che hanno determinato le dimissioni di Assessore di Marco Onnembo e al possibile “allontanamento” di Michele Gioia, ivi compreso delle dimissioni del Coordinatore della maggioranza Bruno Di Cunzolo a seguito di una lunga “Faida” politica, che avrebbero portato a presunte minacce ed atti intimidatori nei confronti della capo Staff della Sindaca Cecilia Francese, Adriana Esposito, e prima ancora all’allontanamento dalla maggioranza del Consigliere Antonio Sagarese.

Notizie che dicono chiaramente che vi è un poco di febbre alta dalle parti della maggioranza che sostiene la Sindaca Francese. Febbre che suggerisce di abbassare i toni e ancor prima di cercare altre modalità di dialogo e altre personalità politiche con cui dialogare per sopperire alle falle aperte all’interno dell’Amministrazione comunale. Tuttavia alla notizia carica di soddisfazione di Valerio Longo non tarda ad accoppiarsi a quella che non è che smentisce, ma comunque mette dei paletti da parte del consigliere Alessio Cairone della “Lista Battipaglia Libera” e della Vice-Presidente del Consiglio comunale di Battipaglia Luisa Liguori della “Lista Motta Sindaco”, che a loro volta hanno pur sottolineato la propria soddisfazione nel prendere atto che una eventuale collaborazione sia stato apprezzato positivamente dalla maggioranza tengono a ribadire che: «Continueremo a ricoprire i ruoli assegnatoci, ovvero quello di opposizione. Nell’interesse della cittadinanza e dei nostri elettori abbiamo deciso di rimanere nelle commissioni e di votare, pur non condividendo le modalità di voto. La sana opposizione è e rimane quella costruttiva, che punta solo al bene della città».

Una presa di distanza o un cauto accostamento? vedremo i prossimi passi. Di certo il “magma” politico è in movimento e se non si raffredda si corre il rischio di ottenere una sorta di “brodo primordiale“.

Battipaglia, 7 marzo 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente