Eboli, Fascia Costiera e Strumenti Urbanistici: Interrogazione PD

Il PD ebolitano interroga il Sindaco sulle principali questioni politiche: PUC, PUA, PUAD Fascia Costiera, ambiente e rifiuti.

Infante, Rizzo e Cuomo (PD): “Il lavoro di programmazione e sviluppo della fascia costiera è una materia che va posta al centro del dibattito politico nella nostra città“.

Francesco Rizzo-Antonio Cuomo-Pasquale Infante-2

Francesco Rizzo-Antonio Cuomo-Pasquale Infante-2

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – E questo un argomento importantissimo in quanto da questa ipotesi di sviluppo dipende la crescita economica e sociale dell’intero territorio ebolitano, della Marina di Eboli e di tutta la fascia costiera a sud di Salerno.  In questo contesto dobbiamo però sottolineare che la tutela e la salvaguardia dell’ambiente è importantissima per consentire la crescita e lo sviluppo della fascia costiera ebolitana.

Abbiamo presentato come gruppo consiliare un’apposita interrogazione consiliare sul problema ambientale con le notevoli criticità rilevate (problema scarichi abusivi, mancanza rete fognaria nelle aree periferiche, discariche di rifiuti nelle aree periferiche, ecc.) che assumono un importanza strategica per la tutela e lo sviluppo economico del nostro territorio.

Lo svuotamento delle ultime ecoballe da Coda di Volpe avvenuto in data 04/12/2016, grazie anche alle nostre sollecitazioni e alla determinazione del Presidente De Luca e di Renzi, è solo il primo tassello con buona pace di tutto il centro-destra presente sul territorio che non ha espresso alcun apprezzamento per la scelta politica compiuta dal PD in favore dell’ambiente e per lo sviluppo dell’agricoltura e del turismo.

Ma non ci dobbiamo fermare, dobbiamo proseguire su questa strada facendo avviare al più presto la bonifica di tale area sfruttando i fondi previsti nel Patto per lo Sviluppo della Campania – Intervento strategico denominato Piano Regionale di Bonifica e dal Ministero dell’Ambiente. Con tale bonifica finalmente sarebbe consentito, in favore della nostra comunità, la realizzazione del progetto elaborato dall’ASIS per la realizzazione dell’impianto di depurazione da impiantare in quell’area in modo da completare il ciclo delle acque reflue e degli scarichi fognari, prima di essere immessi in mare, intervento fondamentale per garantire la qualità delle acque marine e per favorire lo sviluppo turistico della Marina di Eboli che è una zona degradata che vive una situazione di profondo abbandono nonostante le notevoli potenzialità possedute.

C’è bisogno, in questa direzione, di una politica che tende ad avvicinare le decisioni alle esigenze dei territori ricorrendo ad una programmazione integrata e organica che punti a sfruttare, le importanti decisioni già adottate dalla Regione con il Presidente De Luca, mettendole a sistema e in piena sintonia con i finanziamenti per il potenziamento dell’aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi fino ad arrivare alle importanti stanziamenti di risorse previsti per migliorare la mobilità ed il sistema dei trasporti interregionale.

Per favorire il processo di sviluppo del nostro territorio occorre un piano strategico di rilancio della fascia costiera magari richiedendo, come già proposto dalla Regione Campania al Governo Centrale, la sperimentazione in tali area di sviluppo delle ZES (zone economiche speciali) con forti vantaggi fiscali per le imprese che intendono investire. E a questo proposito, anche alla luce del recente preliminare del PUC, ci chiediamo qual è la situazione circa l’attuazione degli importanti strumenti urbanistici di sviluppo della Marina di Eboli quali il PUAD e il preliminare PUA della fascia costiera?

La nostra città vive tante difficoltà dallo stato di disagio e abbandono della fascia costiera e di tutte le periferie, al mancato sviluppo del centro storico, al mancato sviluppo della fascia costiera, alla scarsa manutenzione delle strade e dei beni comunali, al problema della sicurezza, all’elevato tasso di disoccupazione giovanile e non, ecc.. Occorre ridare decoro e dignità ad un area, quella del litorale ebolitano abbandonata a se stessa.

Bisogna lavorare tutti insieme continuando a stringere una sempre più proficua collaborazione, una sinergia nuova con la Provincia, la Regione Campania e Governo nazionale in modo da avanzare proposte concrete per lo sviluppo del territorio e garantire dunque che le scelte operate in ambiti sovracomunali possano assicurare lo sviluppo del nostro territorio muovendosi sulle due direttrici più importanti quali Agroindustria e Turismo in modo da migliorare la situazione economica, incrementare i livelli occupazionali e garantire un migliore benessere collettivo per noi e per i nostri figli.

………………….  …  …………………..

INTERROGAZIONE PD EBOLI

Al Sindaco di Eboli
Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: interrogazione consiliare, con risposta scritta e orale.

I sottoscritti consiglieri comunali Pasquale Infante, Rizzo Francesco e Antonio Cuomo del Gruppo Consiliare PD, premesso:

  • che la nostra zona è a forte vocazione turistica e agricola con produzioni di eccellenze rinomate sia in ambito nazionale che internazionale;
  • che i problemi ambientali con le notevoli criticità rilevate (problema scarichi abusivi, mancanza rete fognaria nelle aree periferiche, discariche di rifiuti nelle aree periferiche, ecc.) assumono un’ importanza strategica per la tutela e lo sviluppo economico del nostro territorio;
  • che in data 04/12/2016, grazie anche alle nostre sollecitazioni e alla determinazione del Presidente De Luca e di Renzi, la Regione Campania ha provveduto dopo 8 anni di calvario al definitivo svuotamento del sito di Coda di Volpe con buona pace di tutto il centro-destra presente sul territorio che non ha espresso alcun apprezzamento per la scelta politica compiuta dal PD in favore dell’ambiente e per lo sviluppo dell’agricoltura e del turismo;
  • che tale svuotamento ha reso possibile avviare dapprima la bonifica dell’area sfruttando i fondi previsti nel Patto per lo Sviluppo della Campania – Intervento strategico denominato Piano Regionale di Bonifica e dal Ministero dell’Ambiente;
  • che tale bonifica consentirebbe finalmente in favore della nostra comunità, la realizzazione del progetto elaborato dall’ASIS per la realizzazione dell’impianto di depurazione da impiantare in quell’area in modo da completare il ciclo delle acque reflue e degli scarichi fognari, prima di essere immessi in mare, intervento fondamentale per garantire la qualità delle acque marine e per favorire lo sviluppo turistico della Marina di Eboli che è una zona degradata che vive una situazione di profondo abbandono nonostante le notevoli potenzialità possedute;
  • che il lavoro di programmazione e sviluppo della fascia costiera è una materia che va posta al centro del dibattito politico della nostra città, un argomento importantissimo in quanto da questa ipotesi di sviluppo dipende la crescita economica e sociale dell’intero territorio ebolitano, della Marina di Eboli e di tutta la fascia costiera a sud di Salerno;
  • che cè bisogno, in questa direzione, di una politica che tende ad avvicinare le decisioni politiche: alle esigenze dei territori ricorrendo ad una programmazione integrata e organica che punti a sfruttare mettendole a sistema e in piena sintonia con le importanti decisioni già adottate dalla Regione con il Presidente De Luca, ai finanziamenti per il potenziamento dell’Aereoporto Salerno – Costa d’Amalfi fino ad arrivare ai rilevanti finanziamenti previsti per migliorare la mobilità ed il sistema dei trasporti interregionale;
  • che riteniamo che bisogna attivarsi per adottare sul nostro territorio un piano strategico di rilancio della fascia costiera magari richiedendo, come già proposto dalla Regione Campania al Governo Centrale, la sperimentazione in tali area di sviluppo delle ZES (zone economiche speciali) con forti vantaggi fiscali per le imprese che intendono investire;

Tanto premesso, chiede di sapere dall’Amministrazione:

  • quali sono gli interventi strategici previsti in favore della tutela e salvaguardia dell’ambiente che consentano di superare le criticità su evidenziate e garantire un miglioramento della qualità delle acque marine fondamentale per favorire il processo di sviluppo del nostro territorio;
  • a che punto è la bonifica dell’area di Coda di Volpe? Avete provveduto a sollecitare tali interventi alla Regione visto che siamo a pochi mesi dalla stagione invernale e quindi cè la necessità di intervenire per evitare danni all’ambiente;

quali sono gli interventi strategici previsti in favore dello sviluppo della fascia costiera che vive un profondo stato di abbandono e degrado? E in particolare anche alla luce del recente preliminare del PUC ci chiediamo qual è la situazione circa l’attuazione degli importanti strumenti urbanistici di sviluppo della Marina di Eboli quali il PUAD e il preliminare PUA della fascia costiera?

Gruppo Consiliare PD Eboli
Pasquale Infante
Francesco Rizzo
Antonio Cuomo

…………………..  …  …………………..

Eboli, 25 luglio 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente