Volpe è candidato all’uninominale camera di Battipaglia. Ecco i candidati PD in provincia

Collegio uninominale Camera di Battipaglia: È Mimmo Volpe il Candidato del PD. Ecco Liste e candidati PD in provincia.

Il Sindaco PD di Bellizzi Volpe dopo l’ufficialità della candidatura: “Onorato, il mio massimo impegno in vista del prossimo 4 marzo”. E dopo “la notte dei lunghi coltelli” Il PD provinciale si affida a Renzi, Minniti, alla “famiglia” De Luca con Piero e ai “famigli” con Alfieri. Ecco tutti i candidati del PD in Provincia di Salerno.

Domenico Volpe

Domenico Volpe

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Quella del PD è stata una lunga notte, non meno lunga degli altri Partiti: La notte dei lunghi coltelli; quella che ha tagliato le teste e ne ha messo di altre, quella che non lascia spazio agli equivoci, dal momento che si sono fatte delle scelte precise e dal momento che si è deciso, ospitando Matteo Renzi e Marco Minniti, di rappresentare con autorevolezza i colori del PD della Provincia di Salerno, avendo insistito su candidature di “famiglia”, di appartenenza stretta alla famiglia, con solo qualche timido e debole riconoscimento alla militanza politica di lungo corso con la candidatura del Sindaco di Bellizzi Domenico Volpe, specie dopo il “ritiro” dalla competozipne del.Deputato del posto l’ebolitano Tonino Cuomo, che ha preferito una “liquidazione” più sicura come quella dell CdA di Ecoambiente, dovendo poi ricoprire l’incarico di Presidente.

piero-de-luca-1024x683

piero-de-luca-1024×683

Come sempre farò la mia parte nell’interesse del mio territorio e della mia gente”. Lo dichiara il sindaco di Bellizzi, Domenico Volpe, annunciando la propria candidatura alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo nel Collegio uninominale di Battipaglia per la Camera dei Deputati.

Sono entusiasta di essere in campo in vista di un appuntamento fondamentale per la vita politica e democratica del nostro Paese – aggiunge Volpe – Gli organi regionali e provinciali del Partito Democratico hanno speso tutte le energie possibili per comporre un mosaico non facile, schierando uomini e donne straordinari che hanno sempre avuto a cuore le sorti dei nostri territori. Posso solo dire di essere onorato e che profonderò il massimo impegno per assicurare alle persone che decideranno di accordarci la loro fiducia, la miglior rappresentanza possibile. Ora è il momento di essere compatti per andare dritti verso l’obiettivo”.

de-luca-maccauro

de-luca-maccauro

E nella notte dei Lunghi coltelli se ne sono tagliate di teste, e quelle rimaste sono il frutto della consumazione dello uno strappo con le minoranze E con lo “strappo”, che era una condizione indispensabile per poter far passare le candidature di famiglia De Luca, si è dovuto accettare anche dei compromessi, rinunciando a più di qualche rappresentanza locale e legata al territorio e accettare le rappresentanze, sia pure onorevoli e prestigiose di Renzi e Minniti e quella meno prestigiosa e autorevole di Enzo Amendola, quest’ultimo alle ultime elezioni era stato “ospite” in provincia, forse anche lui deve essere figlio a qualcuno: Si dice a qualche “Madonna” di grande culto; e così la Direzione del Partito Democratico ha ha approvato e ufficializzato candidati e liste per le politiche del prossimo 4 Marzo nei vari Collegi Senato e Camera, Uninominali e Proporzionali.

Franco Alfieri

Franco Alfieri

Insomma il PD in provincia di Salerno è affidata ad una famiglia che immeritatamente ha rivendicato e ottenuto una candidatura, ad un imprenditore e rappresentante della Confindustria Maccauro, ad una “quota” rosa che salva appena l’uscente Saggese e sacrifica la “supplente” di Alfieri, Sabrina Capozzolo Responsabile Nazionale del Pd con delega alle Politiche Agricole; lasciando la rappresentanza dei territori al solo Mimmo Volpe, amministratore e politico di sinistra di lungo corso, e neanche a dirlo ai suoi detrattori, a Franco Alfieri, il quale che che se ne dica e “fritture a parte“, ha dimostrato di essere un leader di area e di rappresentare al meglio quei territori. Fuori anche Simone Valiante e Anna Maria Carloni, insomma un bel po’ di tagli.

Ecco tutti i nomi. 

CAMERA DEI DEPUTATI

Listino Proporzionale

  1. Marco Minniti
  2. Eva Avossa
  3. Mario Giro
  4. Giusy Fiore

Collegi Uninominali

  • Salerno – Piero De Luca
  • Battipaglia – Mimmo Volpe
  • Scafati – Mauro Maccauro
  • Agropoli – Franco Alfieri

SENATO DELLA REPUBBLICA

Listino Proporzionale

  1. Gianni Pittella
  2. Angelica Saggese
  3. Enzo Amendola

Collegi Uninominali

  • Salerno – Tino Iannuzzi
  • Battipaglia – Filomena Gallo

……….  …  ………

Ecco tutti i candidati PD della Regione Campania dal Corriere della Sera

Piero De Luca, al centro tra il padre Enzo e il fratello Roberto (assessore a Salerno)

Finisce a notte inoltrata la direzione del Pd a Roma per le candidature. Con lo strappo della minoranza che non vota il documento proposto dalla maggioranza perché non c’è stato accordo sulla composizione delle liste. «Questa e’ una delle esperienze peggiori, una delle esperienze più devastanti dal punto di vista personale», ha detto Matteo Renzi al termine della riunione. parlando del lavoro sulle liste con i tanti «compagni di strada» che sono rimasti fuori. E il segretario del Pd sarà candidato nel listino plurinominale anche in Campania – oltre che in Umbria – mentre correrà nel collegio uninominale di Firenze.

In lista

Tra i primi nomi confermati per la Campania, ci sono quelli di Franco Alfieri, l’ex sindaco di Agropoli, capo della segreteria del governatore De Luca, finito al centro di polemiche per essere stato “invitato” dallo stesso presidente della giunta regionale a «offrire fritture» per portare la gente a votare al referendum. Candidato anche il primogenito del governatore, Piero De Luca. Restano fuori Simone Valiante, Marco Di Lello e Annamaria Carloni, la moglie di Antonio Bassolino.

Capilista, non c’è equilibrio di genere

Ma sulla lista della Campania incombe un nuovo problema. A Roma è riunita la Commissione elettorale del Pd per verificare i nomi inseriti perché la lista della Campania non rispetta l’equilibrio di genere per i capilista. E il rischio concreto è che possa essere modificata la lista. Perché quella definitiva sarà resa nota dal Pd questa sera alle 19.

I collegi plurinominali alla Camera

Campania 1 – collegio Napoli: Paolo Siani, Stefania Covello, Giovanni Palladino e Monica Criscuolo.
Campania 1 collegio Portici-Torre del Greco-Castellammare: Raffaele Topo, Assunta Tartaglione ed Elia Gorla.
Campania 2 collegio Benevento-Avellino: Umberto Del Basso de Caro, Assunta Tartaglione, Francesco Critelli e Valentina Paris
Campania 2 collegio Caserta-Aversa: Piero De Luca, Camilla Sgambato e Achille Gennari
Campania 2 collegio Salerno -Scafati-Battipaglia: Marco Minniti, Eva Avossa, Mario Giro e Giusy Fiore
Campania 3 collegio Acerra-Pomigliano-Giugliano-Pozzuoli: Migliore, Tartaglione, Sollo, Capuano

I collegi plurinomimali al Senato

Campania 1 – collegio Caserta-Benevento-Avellino: Stefano Graziano, Laura Cantini, Luigi Famiglietti
Campania 2 – collegio Casoria-Napoli: Matteo Renzi, Valeria Valente, Massimiliano Manfredi e Giovanna Palma.
Campania 3 – collegio Salerno-Portici-Torre del Greco: Gianni Pittella, Angelica Saggese ed Enzo Amendola

Collegi uninominali Camera

Giugliano: Giuseppe Pellegrino;
Nola: Andrea Manzi;
Acerra: Antonio Falcone;
Casoria: Nicola Marrazzo;
Napoli San Carlo all’Arena: Paolo Siani;
Napoli Vanvitelli: Giovanni Palladino;
Napoli San Lorenzo: Leonardo Impegno;
Napoli Fuorigrotta: Marco Rossi Doria;
Pozzuoli: Mariacarmela Tummiato;
Portici: Francesco Borrelli;
Torre del Greco: Teresa Armato;
Castellammare di Stabia: Silvana Somma;
Benevento: Carmine Valentino;
Ariano Irpino: Rosetta D’Amelio;
Caserta: Angela Letizia;
Santa Maria Capua Vetere: Gennaro Oliviero;
Aversa: Marianna Della Previtolo;
Avellino: Giuseppe De Mita;
Scafati: Mario Maccauro;
Salerno: Piero De Luca;
Battipaglia: Mimmo Volpe;
Agropoli: Franco Alfieri.

Collegi uninominali Senato:

Benevento: Giulio Abate;
Caserta: Nicola Caputo;
Avellino: Giuseppe De Mita;
Giugliano: Giovanna Palmi;
Portici: Libero D’Angelo;
Casoria: Francesco Russo;
Napoli San Carlo: Gioacchino Alfano;
Napoli Fuorigrotta: Antonio Marciano;
Torre del Greco: Francesco Manniello;
Salerno: Tino Iannuzzi;
Battipaglia: Filomena Gallo.

Battipaglia, 27 gennaio 2018

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. …. che scuorn….

  2. … è ovvio che questo è anche un referendum nel suo paese del suo operato!!!!!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente