Uil Fpl primo sindacato in provincia di Salerno negli enti locali

Elezione Rsu 2018 in provincia di Salerno: La Uil Fpl è il primo sindacato negli enti locali.

La Uil di Salerno si conferma il primo sindacato negli enti locali per il rinnovo dei delegati Rsu. Buona affermazione anche nel comparto Sanità. Il Segretario generale Donato Salvatore: “Cambiamento epocale nella rappresentanza dei lavoratori nel Salernitano. Saremo il sindacato di tutti”.

Donato Salvato

Donato Salvato

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Elezione Rsu 2018 in provincia di Salerno, la Uil Fpl è il primo sindacato negli enti locali. Buona affermazione anche nel comparto della sanità: “Cambiamento epocale nella rappresentanza dei lavoratori nel Salernitano. Saremo il sindacato di tutti”.

La Uil Federazione Poteri Locali di Salerno si conferma il primo sindacato negli enti locali per il rinnovo dei delegati Rsu. Lo confermano le percentuali di voto emerse dopo la tornata elettorale delle ultime 48 ore, dove la sigla di categoria si è attestata al 30%, migliorando così il dato del 2015 che si era fermato al 28,7%.

Un risultato che ha ampiamente soddisfatto il segretario generale della Uil Fpl Salerno, Donato Salvato. “E’ la testimonianza che siamo quotidianamente tra i lavoratori per ascoltare le loro esigenze, – ha spiegato –  Il voto ci ha premiato a Salerno, dove abbiamo confermato i 4 delegati. Ma la vera sorpresa è in alcuni Comuni che mai ci avevano visto protagonisti. Parliamo di Enti come quello di Angri, Sarno e Siano che sono il segnale lampante di un cambiamento che definirei epocale nell’attività sindacale in provincia di Salerno”. La Uil Fpl ha rafforzato le proprie posizioni anche negli storici Comuni già rappresentati come Battipaglia, Eboli, Capaccio Paestum, Roccadaspide e Sala Consilina.

RSU-UIL FLP

RSU-UIL FLP

Risultato soddisfacente si è avuto anche nel comparto sanitario, dove la Uil Fpl è presente con propri delegati all’Asl e all’azienda “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. «Abbiamo incrementato il numero di rappresentati, – ha detto Salvato. – Siamo secondi nell’Azienda sanitaria con almeno 10 delegati, mentre al “Ruggi” da due esponenti sindacali la Uil Fpl ha raggiunto quattro rappresentanti. In pratica, all’Asl siamo il secondo sindacato, mentre al “Ruggi” siamo la terza forza in assoluto. Questo è il dato lampante delle nostre battaglie che, in questi mesi, non ci hanno visto mai arretrare nei vari tavoli di trattativa con le direzioni generali».

Salvato, dunque, ritiene il dato elettorale un punto di partenza su cui continuare l’attività intrapresa tre anni fa, quando ha preso in mano le redini della Uil Fpl provinciale. «Saremo il sindacato di tutti,  – ha concluso. – Ringrazio tutti i lavoratori che hanno voluto darci fiducia e dico loro che sarà nostra responsabilità evitare che questo patrimonio si disperda. Difenderemo i diritti dei lavoratori, soprattutto di chi non ci ha votato. Infine, un ringraziamento va a tutti i candidati delle nostre liste, anche i non eletti. Il loro entusiasmo è un segnale positivo, che sarà utilizzato sicuramente nelle prossime battaglie che porteremo avanti”.

Salerno, 24 aprile 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente