Parking Multipiano Ospedale di Eboli: Il Sindaco incontra Uil e Cisl

Vertice a Palazzo di Città tra il Sindaco Cariello e le OOSS UIL e CISL: All’Ordine del giorno le varie problematiche del Parcheggio Multipiano.

All’incontro promosso dalle OOSS ospedaliere con il Sindaco Cariello, hanno Partecipato: Sparano e Romanzi della UIL; Ristallo e Contrasto della CISL; si è evidenziato alcune problematiche e concordato alcune risoluzioni. I lavoratori pagano 18 € al mese, i residenti 30 €, i visitatori 50€. E il trasporto pubblico?

Romanzi-Contrasto-Cariello-Ristallo-Sparano

Romanzi-Contrasto-Cariello-Ristallo-Sparano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Questa mattina a Palazzo di Città i rappresentanti delle OOSS del Presidio Ospedaliero di Eboli: Vito Sparano e Vincenzo Romanzi della UIL; Antonio Ristallo e Ciro Contrasto della CISL; sono stati ricevuti dal Sindaco di Eboli Massimo Cariello, la discussione all’ordine del Giorno è stata “Il Parcheggio Multipiano” del Presidio Ospedaliero di Eboli.

L’incontro è stato richiesto dalle stesse Organizzazioni sindacali il 19 aprile scorso allo scopo di trovare una alle criticità più volte rappresentate nel corso del tempo. A termine dell’incontro si è concordato:

  • L’estensione del costo mensile per l’abbonamento di € 18 anche ai lavoratori che prestano la loro attività in Ospedale, ma che sono dipendenti di ditte esterne. Al riguardo, il Sindaco si è riservato di richiedere idonea certificazione alle Direzioni del Presidio Opedaliero.
  • Tutti i lavoratori dipendenti dell’Ospedale e delle Ditte esterne, dovranno produrre alla Società Pubbliparking apposita autocertificazione riportante i dati anagrafici del richiedente l’abbonato mento ee l’indicazione di 1/2/ targhe.
  • Per i donatori di Sangue, il Comune si riserva di individuare aree esterne adiacenti il Presidio Ospedaliero. Si verificherà, inoltre, con i tecnici comunali la possibilità di individuare ulteriori spazi esterni e si riserva di comunicare le risultanze alle OOSS presenti e richiedenti l’incontro.

In qualche modo si è iniziato ad affrontare il problema dei Parcheggi nell’area Ospedaliera ed in particolare del Multipiano. Per intanto si è risolto un problema: quello dei dipendenti che a vario titolo lavorano in o con l’Ospedale vedendosi riconosciuto un abbonamento agevolato di 18 euro. Ma come al solito parlando, parlando, vengono fuori gli altri problemi che purtropo non hanno “paternità” e per questo non vengono sostenuti da nessuno, perchè ovviamente riguardano la genericità dei cittadini.

E così prendendo spunto dalla vicenda dei donatori di Sangue, si comprende come sia assurdo questo “balzello” che colpisce anche chi dona il Sangue. Per intederci, chi dona il Sangue in questa Città deve pagare il Ticket del Parcheggio. Assurdo.

Assurdo anche che non vi sia un minimo di trasporto pubblico che porti i visitatori in Ospedale, trasporto, che alla stessa stregua di quando si fanno delle manifestazioni pubbliche viene assicurato e gratuitamente. Ricordando che il nostro Ospedale per quanto sia collocato in una zona amena e salubre, per raggiungerlo occorre fare una salita che è da “prova di sforzo“, e chi ci arriva a piedi, almeno dal punto di vista delle cardiopatie può scommettere di vivere a lungo, e gli altri? Gli altri si fottono. Gli altri devono raggiungere l’Ospedale in macchina e pagare 2 euro, e ammesso debbano portare assistenza o visitare dei parenti, se fanno due visite al giorno spendono ben 4 euro e per un mese sarebbero 120 euro. Assurdo

Assurdo anche che vi siano diversi ordini di abbonamenti, quelli ovviamente dei lavoratori di 18 euro almese, quello dei residenti di 30 euro al mese e quello che dovrebbero sottoscrivere i parenti dei pazienti a 50 euro mensili. Assurdo., come è assurdo pagare anche il parcheggio al cimitero: un altro “balzello” sui morti. Ma le sorprese non finiscono mai e preparandoci da qui a poco si pagherà dappertutto, contravvenendo macroscopicamente al Codice della Strada che al contrario obbliga ad individuare quote proporzionali laddove si intende sottoporre le aree di sosta a pagamento.

E sorprese su sorprese, scopriamo che da qualche mese l’area circostante il Parcking di Via fratelli Adinolfi, quel parcheggio che è costato a noi cittadini un fottio di soldi solo per farlo ultimare, “rinunciando” a qualsiasi tornaconto per il Comune e ad intero beneficio dell’appaltatore, dei compratori e della società che lo gestisce, è piantonato da parcheggiatori e i cittadini che sostano devono pagare il Ticket. Assurdo.

E da assurdità in assurdità a piccoli passi assistiamo ad una balcanizzazione selvaggia di ogni cosa che riguarda il pubblico al slo scopo di trarne qualche piccolo vantaggio economico dalle gestioni, ma creando un bel pò di problemi ai cittadini e soprattutto in questo momento di profonda crisi sono veramente allo stremo scivolanti verso una povertà senza ritorno.

Che facciamo? Come possiamo “patteggiare” con il Sindaco o chicchessia l’aspettativa di qualche diritto in più restando solo su questo tema? E’ possibile chiedere un incontro al “virtuale” al Sindaco per affidargli questi piccoli problemi?

………….  …  …………

richiesta incontro Uil-Cisl

richiesta incontro Uil-Cisl

Eboli, 23 aprile 2018

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Grazie mille.

  2. Comunque i posti quelli sono. Decidete chi vi deve parcheggiare, e con quale tariffa.
    Poi non ci sorprendiamo se la gestione si accappotta!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente