Lettera al Presidente del Consiglio Comunale Vecchio da Art1-MDP

Protesta di ART1-MDP contro il Presidente Vecchio per una cattiva conduzione del Consiglio Comunale.

Art1-MDP contesta a Vecchio l’atteggiamento dei Consiglieri di maggioranza e del Vicesindaco, i quali mentre il Consigliere Petrone svolgeva il suo intervento sul bilancio, veniva ripetutamente deriso e schernito ad alta voce, disturbando le sue argomentazioni. Conte: “La conduzione del Presidente Vecchio è inadeguata, faziosa e in spregio al regolamento consiliare.

-Antonio-Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

-Antonio-Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – I consiglieri Comunali Antonio Conte, Antonio Petrone e Teresa Di Candia, del Gruppo Consiliare “Articolo Uno – MDP”, avvertono la necessità, di  scrivere una lettera: Al Presidente del Consiglio Comunale Fausto Vecchio, al Sindaco Di Eboli Massimo Cariellop.c. al Sig. Prefetto di Salerno – per esprimere pubblicamente, il loro disappunto in merito alla conduzione delle sedute consiliari e delle conferenze dei capigruppo da parte del Presidente del Consiglio Comunale Vecchio.

«Tra i tanti episodi che si sono verificati, – scrivono nella lettera Conte, Petrone e Di Candia – da ultimo segnaliamo che il Presidente ha completamente disatteso la richiesta di sospensione dei lavori formulata dal nostro Gruppo Consiliare, senza neppure valutarla nel corso del Consiglio Comunale ovvero non ha posto in votazione ordini del giorno proposti dall’intera minoranza del Consiglio.

Fausto Vecchio-facebook

Fausto Vecchio-facebook

Inoltre, – proseguono gli esponenti di Art1-MDP – è molto grave quanto è avvenuto nella seduta del  Consiglio Comunale del 9 aprile 2019, nel corso della quale, mentre il Consigliere Comunale Antonio Petrone svolgeva il suo intervento sul bilancio previsionale, veniva ripetutamente deriso e schernito dai Consiglieri di maggioranza, ivi compreso dal Vicensindaco, oltre a disturbare il suo argomentare parlando ad alta voce tra loro, costringendolo a fermarsi più volte ed infine ad abbandonare l’aula per protesta, senza che il Presidente intervenisse a tutelare la funzione del predetto Consigliere.      

E’ noto – aggiungono – che per effetto delle norme e dello stesso regolamento consiliare il Presidente è l’autorità deputata a garantire il corretto funzionamento dell’organismo consiliare, avendo il preciso dovere di essere un organo super partes, garante del rispetto del ruolo dei Consiglieri, siano essi di maggioranza che di opposizione, nonché delle norme generali dello Statuto Comunale e del Regolamento del Consiglio.

Abbiamo il dovere di evidenziare – aggiungono ancora – che il Presidente del Consiglio Comunale di Eboli, oltre ad intervenire sistematicamente nel dibattito a sostegno della maggioranza, nello svolgimento dei lavori  consiliari, in più occasioni, in violazione del suo ruolo di terzietà, limita le poche facoltà della minoranza in favore della maggioranza .

Pertanto, – concludono nella lettera Conte, Petrone e Di Candia – si chiede al Presidente Fausto Vecchio di formulare pubblicamente  le scuse al Consigliere Petrone per quanto è avvenuto  e di voler rispettare i compiti ed i doveri che gli impone  la legge e il regolamento, altrimenti rassegni le dimissioni, non essendo in grado di svolgere il ruolo di garante del libero e democratico esercizio delle prerogative di tutti i Consiglieri Comunali.

Antonio Conte

Antonio Conte

Sull’accaduto interviene anche il capogruppo di Articolo Uno-Mdp Antonio Conte che dichiara: “La conduzione del consiglio comunale da parte del Presidente Vecchio è inadeguata, faziosa e in spregio al regolamento consiliare.

Vecchio – prosegue – esercita il ruolo di Presidente come capogruppo di maggioranza e non un ruolo super-partes come dovrebbe essere, non solo nell’interesse di tutto il consiglio comunale, ma nel rispetto delle regole più elementari di democrazia e confronto nella massima Assise Cittadina.

La degenerazione e lo spettacolo indecoroso a cui abbiamo assistito nel Consiglio Comunale del 9 aprile scorso è la chiara dimostrazione che questo Presidente non è in grado di svolgere il ruolo a cui è chiamato. – prosegue Conte – Il nostro auspicio è che possa ricondurre nella giusta e corretta dimensione l’organo consiliare, altrimenti rassegni le dimissioni e si dedichi al lavoro di consigliere comunale di maggioranza.

Eboli – conclude il capogruppo di ART1-MDP Antonio Conteha una tradizione politica straordinaria, riconosciuta anche per il ruolo svolto dai precedenti Presidenti del Consiglio Comunale, che non può e non deve essere messa in discussione da atteggiamenti, prevaricazioni e superficialità dagli ultimi arrivati e dall’attuale Presidente“.

Eboli, 14 Aprile 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente