Battipaglia: 1° Summer Lab di danza indiana. È contaminazione?

Nei mercoledì dal 10 al 24 luglio, Via Serroni 60, Battipaglia, primo ‘Summer Lab di Danza Indiana’. 

Il laboratorio di Danza Indiana è stato organizzato dell’Associazione Artistico Culturale ‘Essere Danza’, curato dall’insegnante Rosita Celenta e diretta dalla maestra Ilaria Falcone. È spettacolo ma è anche contaminazione quella che fa paura a certa gentaccia che semina odio e mistificazioni. 

Summer Lab danza

Summer Lab danza

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Si terrà nei mercoledì dal 10 al 24 luglio, in Via Serroni 60 di Battipaglia, il primo ‘Summer Lab di Danza Indiana’, organizzato dell’Associazione Artistico Culturale ‘Essere Danza‘, diretta dalla maestra Ilaria Falcone.

Al laboratorio, curato dall’insegnante Rosita Celenta, è possibile iscriversi telefonando al 331-2389404 o scrivendo a: rositacel@libero.it è aperto a tutti e proporrà un viaggio nella Bollywood, la danza del cinema indiano, un tuffo nella millenaria e affascinante cultura indiana, molto divertente e dai ritmi affascinanti e coinvolgenti.

Se questa non è contaminazione ci si dica cosa è. Un laboratorio di integrazione che attraverso il ballo, la danza ci avvicina alla straordinaria cultura indiana, sicuramente diversa rispetto a quella dei popoli del maghreb e diversa rispetto a quella dei cinesi, e di quelli oltre balcanici ma culture.

E in questi tempi di odio e di divisioni altro non è che una “sfida” per ricordarci che forse le vere contaminazioni devono passare solo attraverso la conoscenza delle varie culture, comprenderle e confrontarle ma anche di di trasmettere la nostra. Nel corso dei millenni se così non fosse stato, adesso ci troveremmo tutti divisi da muri come quello che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump vuole costruire al confine con il Messico o quello che vorrebbe costruire qualche Leghista, come spiegava un emaciato Maurizio Fedriga, ai confini con la Slovenia. Muri anacronistici perché le culture, le arti e la voglia di conoscenza vanno ben oltre quelle barriere.

E appunto tornando all’iniziativa dell’Associazione Artistico Culturale ‘Essere Danza‘, senza per questo volerla appesantire attribuendo gli altri significati, la musica e conseguentemente la danza non conoscono barriere, ricordandoci che forse è meglio prendersi da chiunque, nero, bianco, giallo, e via di seguito il meglio e ovviamente offrire il nostro meglio, cercando di soverchiare tutto il male che ci sta, perché anche il male va oltre le barriere e oltre i colori della pelle. E se un muro va eretto, quel muro deve essere la fortificazione dei nostri valori contro chi con l’odio, la cattiveria e la mistificazione cerca di demolire. Meditate gente, meditate.

Battipaglia, 3 luglio 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente