Campania:Caldoro vara la Giunta sotto dettatura: 12 assessori

In Giunta 3 salernitani, Sica, Romano e Miraglia; 2 parlamentari Taglialatela e Vetrella; tre tecnici e due bassoliniani, Trombetti e Sommese.

Il Vice Presidente è Giuseppe De Mita. Montano le proteste ad Avellino, Benevento e Caserta. Tutti nomi “sussurrati”.

Stefano Caldoro

NAPOLI – Con tutti i viaggi che ha fatto il neo Presidente Stefano Caldoro tra Napoli e Roma, ci si aspettava una Giunta delle donne e della novità. E invece la giunta di Stefano Caldoro è la classica giunta del compromesso più puro tra i partiti e i pochi uomini che contano, ed ecco i soliti noti. Caldoro ha ceduto al pressing dell’Udc e poco si è curato delle varie proteste che venivano da Caserta, Avellino, nonostante tutto, Benevento, ma ha “ceduto” si fa per dire, anche ai suggerimenti a più voci che Nicola Cosentino, Berlusconi, Tremonti, e dello stesso Ciriaco De Mita e Clemente Mastella, che si porta a casa due assessori di cui suo nipote Giuseppe  che è anche Vice Presidente.

Ciriaco De Mita è bravo nelle trattative ed è bravo anche ad individuare ed ottenere i Vice Presidenti, l’ultimo, è stato Antonio Valiante suo delfino per decenni, non esitò due volte ad abbandonarlo proprio per questa carica, che poi ha mantenuto fino alla fine. Per questo De Mita non si fida più di nessuno e ha indicato il nipote Giuseppe De Mita.

Alla fine Stefano Caldoro, dopo un mese dalla sua vittoria su Vincenzo De Luca e nonostante tutte le staffette, ha abbandonato tutti i buoni propositi iniziali, tra cui anche quello di escludere gli eletti dalle cariche assessoriali e quella di fare una giunta con una forte presenza femminile, e ha varato una giunta che si porta appresso una montagna di polemiche.

Nella nuova giunta ci sono: due parlamentari, il deputato Marcello Taglialatela e il senatore Sergio Vetrella; due consiglieri regionali, Pasquale Sommese e Ermanno Russo; due sindaci, Ernesto SicaGiovanni Romano.

Nella Giunta ci sono anche tre tecnici, tutti provenienti dall’Università Federico II: Guido Trombetti, Edoardo Cosenza e Sergio Vetrella.

Raccomandato da Mastella, Severino Nappi, ottiene la delega al lavoro. Al Bilancio Caldoro ha scelto Gaetano Giancane, comandante regionale della Guardia di Finanza calabrese, che invece, è stato segnalato da Giulio Tremonti. Anna Caterina Miraglia è l’unica donna in giunta, si occuperà di istruzione, la Miraglia è una giurista ed ha difeso anche la famiglia Mastella. Se Giovanni Romano è stato segnalato da Edmondo Cirielli, Ernesto Sica invece è stato voluto d’imperio da Berlusconi in persona, pare che Sica abbia fatto il pazzo con il cavaliere e data la sua amicizia e la vicinanza romana (abita sullo stesso piano) non gli è stato difficile.

Caldoro si è tenuto per se la delega al turismo e la Sanità, di cui  tra l’altro ne è commissario.  Per il resto è una giunta che riesce ad essere anche “estensibile” al centro-sinistra, infatti Trombetti e Sommese vengono da uno strettissimo rapporto con il PD e con Bassolino, ma si sa quando si “deve dare” non si guardano a queste cose, sotto il vessillo di “tecnici” può passare anche Bersani.

I partiti minori? dall’ADC, a Noi Sud, dai Socialisti all’MPA, tutti fuori e tutti arrabbiati sia i pidiellini che gli altri. I mugugni non potevano mancare e non si sono fatte attendere le proteste di Cosimo Sibilia, Gennaro Coronella, Pasquale Viespoli e di Nunzia Di Girolamo, che lamenta una l’esclusione del sannio, un sospiro di sconforto è venuto anche al Ministro Mara Carfagna, per le concessioni fatte a De Mita e a Mastella, ma nello stesso tempo è riuscita a piazzare in giunta la terza salernitana, la Miraglia. Sica, Romano e Miraglia sono i tre salernitani e tutti e tre sono ben benedetti. Da queste nomine un altro salernitano ne troverà beneficio, è Franco Cardiello, che subentra al Senato della Repubblica al posto di Vetrella. La Giunta “benedetta” è fatta, e adesso chi la benedice la Campania?

I 12 ASSESSORI

Giuseppe De Mita,Vicepresidente della giunta, con delega al Turismo e ai Beni culturali, il nipote del leader Udc Ciriaco.
– Pasquale Sommese,
(Personale), consigliere regionale, sempre dell’Udc;
Ermanno Russo, Consigliere regionale (Assistenza sociale, demanio e patrimonio), Pdl;
Ernesto Sica, Sindaco di Pontecagnano (Sa) (Avvocatura),PdL;
Marcello Taglialatela, deputato (Urbanistica e territorio), PdL;
Edoardo Cosenza, preside della facoltà di Ingegneria della Federico II (Urbanistica e Lavori pubblici).
Sergio Vetrella, Senatore superassessore (Trasporti e Attività produttive).
Anna Caterina Miraglia, giurista (Istruzione),
Severino Nappi, avvocato (Lavoro) Udeur,
Guido Trombetti, rettore dell’Università di Napoli (Università e ricerca);
Giovanni Romano, sindaco di Mercato San Severino (Ambiente),PdL;
Gaetano Giancane, Generale della Guardia di finanza (Bilancio), gradito al ministro dell’Economia Giulio Tremonti.

………………..  …  …………………

Note biografiche degli Assessori

Giuseppe De Mita
Vicepresidente della Giunta. (Turismo – Beni Culturali), nato a Nusco (Av) il 26/10/1959.
Laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano, Vice Presidente della Provincia di Avellino, è nipote di Ciriaco De Mita.

Anna Caterina Miraglia (Istruzione), nata a Sapri (Sa) il 26/7/1957, docente di diritto privato ed economico presso l’Università di Salerno. Oltre a essere molto legata al ministro Mara Carfagna, la Miraglia è la madre di Stanislao Lanzotti, consigliere comunale di Napoli eletto con l’Udc e poi traslocato nel Pdl.

.

Severino Nappi (Lavoro), nato a Napoli il 15/4/1965, Professore ordinario di diritto del lavoro presso l’Università della Calabria, Assessore Risorse Umane alla Provincia di Napoli è l’avvocato di famiglia di Clemente Mastella (difende la moglie Sandra Lonardo) che grazie ai Mastella ha prima ottenuto una consulenza in consiglio regionale e poi un posto nella giunta provinciale di Luigi Cesaro.

Guido Trombetti
(Università e Ricerca), nato a Napoli il 4/4/1949, Rettore dell’Università Federico II di Napoli.
Da sempre considerato un fedelissimo di Bassolino e della sinistra, negli ultimi mesi ha cambiato “schieramento”.

.

Giovanni Romano (Ambiente), nato a Mercato San Severino (Sa) il 25/8/1962, Laureato in scienze politiche, docente di scienze della formazione presso l’Università di Salerno, Assessore Provincia di Salerno, Sindaco di Mercato San Severino (Sa), dove ha ottenuto i migliori risultati  campani per la raccolta differenziata diventando un punto di riferimento per le sue politiche ambientali.

Gaetano Giancane
(Bilancio), nato il 10/10/1947 a Melendugno (Le), Generale della Guardia di Finanza, Comandante regionale Calabria.
È stato indicato dal ministro Tremonti, avrà il compito di risanare il bilancio regionale.

Marcello Tagliatela

(Urbanistica e Territorio), nato a Napoli il 29/11/1955, Laureato in giurisprudenza, Parlamentare, punta a fare il sindaco di Napoli.
L’assessorato potrebbe essere un buon trampolino di lancio.

Edoardo Cosenza

(Lavori Pubblici – Protezione Civile), nato a Napoli il 3/5/1958.

Preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II di Napoli;

Sergio Vetrella
(Trasporti e Attività produttive), nato a Napoli il 6/9/1947, Professore ordinario  di Impianti Aerospaziali presso l’Università Federico II di Napoli Il, ex presidente del Cira, è molto legato a Nicola Cosentino. Sarà un superassessore, dovendosi occupare di Attività produttive e di Trasporti.

Pasquale Sommese,

(Personale), nato a Cimitile (Na) il 4/7/1956, Consigliere Regionale. Già consigliere del Pd è trasmigrato nell’Udc di Casini.

…………….

.

Ernesto Sica, (Avvocatura), nato a Salerno il 27/8/1971, Laureato in Scienze Politiche, Assessore ai Trasporti della Provincia di Salerno, Sindaco di Pontecagnano Faiano (Sa). Tra le due esperienze da primo cittadino, un mandato da consigliere regionale di cui si ricorda ben poco. Due anni fa Sica lasciò il Pd ed entrò nel Pdl.

Ermanno Russo

(Assistenza Sociale – Demanio e Patrimonio), nato a Marigliano (NA) il 4/10/1956, Consigliere Regionale e ora dimissionario per entrare in giunta.

………………....  …  ……………………

15 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente