Spiagge libere: Interrogazione di MDP-LEU

Fruizione Spiagge libere: Art1 MDP-LEU e Eboli 3.0, interrogano il Sindaco Cariello. 

Conte, Petrone, Di Candia e Pellegrino chiedono di rivedere e/o annullare i sopra provvedimenti adottati e tutelare il diritto del libero acceso al mare e alle spiagge libere nel rispetto delle linee guida del distanziamento sociale e della sicurezza. 

DiCandia_Petrone_Conte_Pellegrino

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – I sottoscritti Consiglieri Comunali del Gruppo Consiliare  Art.1-MDP LEU Antonio Conte, Antonio Petrone, Teresa Di Candia e Giuseppe Pellegrino del Gruppo Consiliare Eboli 3.0, hanno presentato una interrogazione Consiliare a risposta scritta e orale, indirizzata al Presidente del Consiglio Comunale Fausto Vecchio e al Sindaco di Eboli Massimo Cariello, avente ad oggetto: “Fruizione Spiagge Libere“;

Premesso che 

  • Si è avviata la stagione balneare e mai come quest’anno i cittadini,  a causa del Covid-19 e della lunghissima quarantena che hanno dovuto osservare, hanno bisogno con le loro famiglie e soprattutto i bambini, di ritrovare serenità per un recupero anche psico-fisico;
  • La derivante crisi economica non consente a tutti di poter recarsi al mare presso i nostri stabilimenti ; 
  • Ad oggi l’Amministrazione Comunale è in netto ritardo sull’individuazione delle spiagge libere e che le stesse ad oggi sono interdette con pali e recinzioni al libero accesso;
  • Non si è provveduto ancora a rivedere sia l’ordinanza n.173 del 29 Maggio 2020, nonché la stessa delibera di giunta n.108 del 26 Maggio 2020;
  • Tale problema è stato sottoposto all’Amministrazioni in più occasioni dagli scriventi e che nel Consiglio Comunale del 21 Maggio 2020 da noi richiesto, si doveva  discutere dell’avvio della Fase 2, ma non c’è stata nessuna discussione, compreso l’argomento spiagge libere, perché aggrediti e costretti ad abbondare l’aula Consiliare;
  • Alcuni associazioni fra cui la stessa Confesercenti di Eboli avanzava con un proprio documento depositato al Comune tra fine Aprile ed inizio Maggio, una serie di proposte in merito all’utilizzo delle spiagge libere;
  •  Per ultimo in questi giorni è stata promossa anche una  raccolta di firme da parte di Cittadini Liberi, per l’apertura delle spiagge libere.

tanto premesso chiedono al Sig. Sindaco 

– se ritiene opportuno rivedere e/o annullare i sopra  richiamati provvedimenti del 26 e 29 Maggio 2020;

– di procedere alla ricognizione e mappatura di ogni singola spiaggia libera, indicando il rispetto del distanziamento sociale, il numero massimo di zone d’ombra installabili per ogni spiaggia;

–  di avviare ogni procedura per i servizi di vigilanza e salvamento, adottando tutti i provvedimenti necessari per la sicurezza dei cittadini;

– infine si chiede di sapere quali ulteriori iniziative intende prendere l’Amministrazione, affinchè tuteli il diritto sacrosanto del libero acceso al mare nel rispetto delle linee guida del distanziamento sociale e della sicurezza, così come disposto per i nostri stabilimenti balneari

A tale proposito il capogruppo MDP-LEU Antonio Conte dichiara: «Anche quest’anno si è in netto ritardo per l’avvio della stagione balneare, e lo è ancora di più critica anche a causa dell’emergenza Covid-19.

Questa Amministrazione ancora una volta ha dimostrato incapacità, incompetenza e ritardo ad affrontare i vari problemi, fra cui la gestione delle spiagge libere. – prosegue Antonio ConteNon è possibile che a tutt’oggi il Comune non è dotato di un progetto per l’apertura delle spiagge libere, per dare la possibilità a tutti di poter usufruire del nostro mare in piena sicurezza e nel rispetto delle regole dettate dalle varie ordinanze del distanziamento sociale.

I nostri cittadini hanno ragione e hanno diritto di recarsi sul nostro litorale e l’ Amministrazione ha il dovere di adottare tutte le necessarie iniziative per aprire in sicurezza le nostre spiagge libere. – aggiunge Conte – Il sindaco invece non sa fare altro che trattare e accontentare i singoli senza tutelare i diritti di tutti i cittadini. – conclude il Capogruppo consiliare di Art1 MDP-LEU Antonio ConteSi sono sprecati altri 5 anni e niente è stato fatto per la nostra fascia costiera, nessuna  proposta è stata messa in campo da questa Amministrazione e meno che mai ha trovato le giuste soluzioni per gestire l’imminente stagione balneare“.

Eboli, 17 giugno 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente