Sulla Marina di Eboli aprono le spiagge libere

Dopo Casina Rossa, il Comune di Eboli apre la spiaggia libera in via Carabelli con 350 postazioni per i gruppi. 

Ci sarà spazio disponibile per circa 1500 bagnanti, con il rispetto dell’ordinanza regionale e garantendo accessi gratuiti, parcheggi, sicurezza, controlli e servizi. 

Cariello Balneazione

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Dopo l’arenile nei pressi della Casina Rossa, già aperto alla fruizione dei bagnanti, – si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Eboli – domani, sabato 20 giugno, apre anche la seconda spiaggia libera con accesso dallo spartifuoco di via Aristide Carabelli, adiacente allo stabilimento per persone con disabilità, lungo il litorale ebolitano.

I due arenili garantiscono circa 350 postazioni per gruppi, assicurando la fruizione a circa 1400 bagnanti, che se suddivisi su due turni giornalieri, mattina e pomeriggio, fanno lievitare le presenze a quasi 3000 al giorno, il tutto completamente gratuito. Totalmente rispettati tutti i protocolli sanitari previsti a causa del contagio da Covid-19, così come le forme di sicurezza, assistenza e servizi per i bagnanti, nel rispetto delle prescrizioni governative che portano lo stato di emergenza fino al prossimo 31 luglio e dell’ordinanza regionale del 29 maggio scorso.

«Le prescrizioni e gli aggiornamenti emanati dalla Regione per l’accesso alle spiagge libere e per la sicurezza dei bagnanti indicano la necessità del controllo in capo alle amministrazioni – spiega il sindaco, Massimo Cariello -. Nel rispetto di ordinanze e norme ci siamo mossi, garantendo due aree che fossero attrezzate di postazioni distanziate, controlli sulle spiagge, regolazione di ingressi, aree parcheggio, servizi igienici e bagnini per la sicurezza. Mentre altri giocano con paure e comprensibili preoccupazioni dei cittadini, l’Amministrazione si è mossa nel solco della legalità e del rispetto delle ordinanze, garantendo sicurezza, spazi ed accesso controllato, come occorre fare in un momento emergenziale come quello che stiamo vivendo, ma assicurando ampie possibilità ai bagnanti».

Entro oggi saranno completati gli allestimenti dei servizi indispensabili, da domani via libera agli accessi alle spiagge libere, con prenotazione sia via telefono al numero della Protezione Civile, sia direttamente sul posto e sulla scorta dei posti disponibili. Il tutto grazie alla predisposizione di ogni presidio di sicurezza, a dispetto di qualche iniziativa interessata e surreale degli ultimi giorni. Non si tratta di singoli provvedimenti, – si specifica nella nota – ma di un’azione ampia detatta da un’attenta programmazione, capace di indicare un vero e proprio modello per la sicurezza e la salute pubblica. L’Amministrazione comunale, nell’eventualità di ulteriori necessità e richieste, potrebbe andare verso l’apertura dìi ulteriori spazi di arenili, naturalmente solo attraverso la predisposizione di presidi di sicurezza e presenza di controlli, che sono alla base della programmazione balneare ebolitana.

«Iniziative che potevano essere evitate, sarebbe bastato – precisa il Sindaco Cariello – che qualche consigliere comunale, alla ricerca di visibilità e consensi irrimediabilmente perduti, avesse letto ordinanze ed aggiornamento regionali sull’accesso alle spiagge libere. Abbiamo la responsabilità del controllo e della sicurezza, per questo abbiamo attrezzato i due arenili per la fruizione libera secondo le prescrizioni e potendo garantire controlli, assistenza, sicurezza e servizi. Spiagge ed aree di sosta saranno monitorate continuamente, l’assistenza ed i controlli sugli arenili saranno garantiti da bagnini e volontari, così come pure gli accessi. – aggiunge Cariello – Oggi si completa la sistemazione dei bagni chimici, nel frattempo le due aree di spiaggia libera sono già attrezzate con segnaposto per la sistemazione di ombrelloni, rispettando le distanze imposte. Potevamo aprire indiscriminatamente come qualcuno ha fatto, – conclude il Sindaco Cariello – invece abbiamo scelto di rispettare le ordinanze e garantire salute e sicurezza dei cittadini. Avremo migliaia di posti sulle spiagge libere, che sommati a quelli pronti negli stabilimenti balneari garantiranno una stagione balneare di alto profilo».

Eboli, 19 giugno 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente