Recovery Fund: Centrale unica per progetti destinati al Mezzogiorno

Recovery Fund, per l’on. Conte (Leu): Una Centrale unica per i progetti, e la priorità  per l’Italia mediterranea. 

On. Federico Conte: “C’è necessità di individuare una centrale unica nazionale che attivi un piano complessivo, dentro una visione strategica generale. Non si ripetano gli errori fatti con i Fondi strutturali europei, affidati alle Regioni, parcellizzati in interventi a pioggia, senza uno sguardo unico, con dubbi risultati sia sulla qualità sia sulla quantità della spesa.

Federico Conte LEU

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

ROMA – «Chi progetta in maniera operativa gli obiettivi italiani del Recovery Fund? E chi ne governa l’attuazione e poi li realizza? – si chiede e chiede il parlamentare salernitano  di Liberi e Uguali Federico Conte rispetto alla massa di miliardi di euro destinati all’Italia dall’Unione Europea e che serviranno a finanziare grandi progetti – Per il Piano Marshall e l’intervento straordinario furono costituiti soggetti ad hoc. Ma adesso chi assolverà al ruolo di agenzia istituzionale per progettare, programmare e governare l’attuazione di progetti complessi e trasversali sui territori?

Vanno individuati obiettivi strategici, non opere singole, assumendo come priorità l’Italia mediterranea, realizzando al sud le infrastrutture che possono rendere l’Italia la piattaforma logistica dell’Europa nel Mediterraneo. – Ha dichiarato Federico Conte, nel mentre oggi nell’aula di Montecitorio era in corso il dibattito sulle priorità di indirizzo del Recovery FundC’è la necessità di individuare una centrale unica e nazionale che attivi un piano complessivo, dentro una visione strategica generale. Non vanno ripetuti gli errori fatti con i Fondi strutturali europei, affidati alle Regioni, parcellizzati in interventi a pioggia, senza uno sguardo unico, con dubbi risultati sia sulla qualità sia sulla quantità della spesa”.

Intanto, ancora devono arrivare i 208 miliardi di euro del Recovery Found e sono stati presentati già circa 600 progetti. Chi li ha presentati? Quali linee programmatiche seguono? Come incideranno sulle diseguaglianze economiche del Paese? Gli squali sono affamati e si mangeranno tutto.

Roma, 13 ottobre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente