Convegno a Eboli: Si va verso le Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali

Si è tenuto ieri a Eboli il convegno, dal titolo “Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali – Un nuovo strumento di sviluppo per la Transizione Ecologica”.

All’incontro organizzato dall’Assessore all’Ambiente Nadia La Brocca, sono intervenuti: Fulvio Scia, Sinergia srl; Maria Teresa Imparato, Legambiente Campania; Francesca De Falco Campania Energia; Daniela Lombardo, dirigente Campania Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; Francesco Morra, Anci Campania; Vito Busillo, Presidente Coldiretti. Ha concluso il Sindaco Mario Conte. 

Nadia La Brocca 1

POLITICAdeMENTE

EBOLI – Si è tenuto ieri nell’aula consiliare Isaia Bonavoglia il convegno, organizzato dall’Assessore all’Ambiente Nadia la Brocca, dal titolo “Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali – Un nuovo strumento di sviluppo per la Transizione Ecologica”.

Al tavolo dei relatori: Fulvio Scia, presidente Sinergia srl, Maria Teresa Imparato, Presidente Legambiente Campania, Francesca De Falco, dirigente Uod Campania Energia, Green Economy e Bioeconomia, Daniela Lombardo, dirigente Campania Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Francesco Morra, Anci Campania Politiche Ambientali, Vito Busillo, Presidente Coldiretti.

Ha introdotto i lavori l’Assessore La Brocca. Ha concluso il Sindaco Mario Conte.

Presenti in sala i maggiori imprenditori della Piana del Sele, dagli industriali agli imprenditori agricoli, nonché i rappresentanti di categoria di industria, commercio ed artigianato, il redattore del Puc di Eboli, il professor  Roberto Gerundo, gli assessori ed i consiglieri comunali.

«Le Comunità energetiche sono il migliore strumento disponibile per contrastare la povertà energetica. – ha spiegato l’Assessore La Brocca – Sul nostro territorio abbiamo numerosi impianti che già sfruttano le rinnovabili e promuovere la costituzione di comunità che possano alleviare anche i costi per i cittadini è la strada che l’amministrazione intende seguire. Partiremo dall’efficientamento energetico degli immobili comunali coinvolgendo gli imprenditori del territorio a produrre e scambiare energia pulita. E saranno solidali perché potremo dare energia a chi oggi non può sostenere le bollette».

«Siamo in attesa dei decreti attuativi – ha aggiunto Fulvio Sciama costituire le comunità non è difficile. Sono organismi snelli, paragonabili ad un condominio, in cui si attua un risparmio dei costi energetici sia per chi produce energia con i propri impianti, sia per i cittadini che ne entrano a far parte».

«Legambiente ha realizzato in un quartiere difficile di Napoli una prima comunità energetica – ha affermato Maria Teresa Imparato –  quindi si può fare ovunque. Decarbonizzare attraverso le rinnovabili e risparmiare sono le sfide che attraverso le Comunità Energetiche si possono vincere».

«La Regione Campania punta molto sugli impianti di energia rinnovabile – ha spiegato Francesca De Falcoe intendiamo incentivarne la costruzione. Come saranno incentivate le Comunità Energetiche perché sono lo strumento ottimale per venire incontro anche alle necessità di risparmio di imprenditori e cittadini»

«Puntiamo anche sulle aziende zootecniche – ha aggiunto Daniela Lombardo – che possono produrre energia dai reflui e contemporaneamente eliminare l’inquinamento del suolo e delle falde. Presto ci sarà un nuovo bando regionale cui speriamo partecipino in molti».

«I comuni possono svolgere un ruolo fondamentale – ha affermato Francesco Morrasia nell’accompagnare la decarbonizzazione del Paese che nel costituire le comunità solidali al fianco di cittadini in difficoltà. Nei piccoli comuni è forse più facile, ma con Amministrazioni attente al tema si può fare anche in quelli medio grandi come Eboli»

«Le aziende agricole sul fronte delle rinnovabili sono già avanti – ha spiegato Vito Busilloperché si tratta anche di creare una identità “sostenibile” dei nostri prodotti. Saremo perciò indubbiamente al fianco dell’Amministrazione in questo percorso». 

«Un Piano urbanistico deve guardare anche alla sostenibilità ambientale. – ha detto intervenendo nel dibattito Roberto Gerundo –  Ed il territorio di Eboli ha l’ampiezza e le caratteristiche ottimali per puntare sulle rinnovabili, come già sta facendo, e sul risparmio energetico attraverso le Comunità». 

«Abbiamo sin da subito puntato sull’efficientamento energetico – ha concluso il Sindaco Mario Contee promuovere la costituzione delle Comunità come partner pubblico è tra i nostri obiettivi prioritari. Servirà all’ente a risparmiare sui costi energetici, ma servirà soprattutto a cittadini e imprese». 

De-Falco-Lombardo-Conte-Morra-Busillo-Scia-La-Brocca-Imparato-Battista.jpg

Gerundo

Snichellotto

De Falco

Comunità energetiche

Eboli, 2 settembre 2022 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente