P.O. di Eboli. Lettera-appello Uil-Fpl a: Governatore, DG Asl e Sindaco

Vito Sparano (Uil-Fpl) scrive al Governatore della Campania De Luca, al Direttore Generale ASL Salerno Sosto e al Sindaco di Eboli Mario Conte. 

Il disagio riguardante l’erogazione delle prestazioni assistenziali agli utenti all’Ospedale di Eboli, ma anche dell’assistenza sanitaria territoriale propria del Distretto Sanitario n. 64, compreso la U.O. di Salute Mentale, nonché l’intera ASL Salerno in tutti i suoi Presidi e Distretti, sono gli oggetti della lettera-appello. 

Ospedale di Eboli-Vito Sparano

POLITICAdeMENTE

EBOLI – «Eravamo scettici… ed avevamo Ragione! – scrive in una lettera il Segretario Uil-Fpl Vito Sparano indirizzata: Al Governatore Regione Campania Vincenzo De Luca; Al Direttore Generale  ASL Salerno Gennaro Sosto; Il Sindaco di Eboli Mario ConteLa scrivente Organizzazione Sindacale porta alla Vs. attenzione quanto già riportato ripetutamente dagli organi di stampa in merito alla condizione di estremo disagio riguardante l’erogazione delle prestazioni assistenziali agli utenti, oramai endemica e perdurante, sia nell’ambito del Presidio Ospedaliero “Maria SS.ma Addolorata” di Eboli e sia riguardo l’assistenza sanitaria territoriale propria del Distretto Sanitario n. 64, ivi compresa la U.O. di Salute Mentale. Nonché l’intera ASL Salerno in tutti i suoi Presidi e Distretti.

Tali disagi sono determinati in massima parte dalla grave carenza di personale, oramai consolidata da fin troppo tempo. Si rappresenta alla S.V. che i numeri, o ancora meglio la quantificazione di tale carenza è ben nota a tutti gli interessati, come tra l’altro denunciato dalla presente O.S., con innumerevoli comunicati stampa e, soprattutto, con innumerabili segnalazioni inviate alla Dirigenza della Asl Salerno nonché alle forze politiche locali. Tra l’altro preme considerare le molteplici contestazioni a riguardo evidenziate e pervenute da parte dei lavoratori e cittadini. Ebbene tale situazione, così drammaticamente deficitaria, non può certamente addebitarsi ai professionisti Medici, Infermieri, O.s.s. ed al restante personale che con abnegazione si adopera quotidianamente per assistere i numerosissimi utenti che si rivolgono alle strutture sanitarie di questa Azienda.

Comunque tali criticità, oggettivamente rilevabili, sono state minimizzate, negate e addirittura ignorate dalle riferite istituzioni politiche e per di più dalla Asl Salerno, ove regna la confusione gestionale, tanto rimarcabile soprattutto per le modalità di conferimento degli incarichi di direzione delle varie strutture sanitarie ed amministrative, incarichi assegnati, appunto, a facenti funzioni con i “famosi” articolo 22 e quindi per la maggior parte conferiti da anni senza nessun concorso espletato. Simile situazione anche per i Coordinatori f.f. del comparto, che espletano mansioni superiori mettendo a rischio l’Azienda ad un probabile danno erariale, più volte segnalato da questa Organizzazione Sindacale.

Pertanto, ad avviso di chi scrive, risultando evidente il totale fallimento delle riferite, approssimative, attività gestionali, necessita dapprima provvedere all’espletamento di regolari procedure selettive riguardo l’attribuzione di tali incarichi di direzione, per poi determinare modalità alternative dei relativi modelli di programmazione. – conclude Vito Sparano, Segretario UILFPL – Tanto rappresentato, Egregio Governatore, confidando nella Vs. notoria sensibilità alle questioni Sanitarie, si auspica di mettere la parole fine a questa gestione dissennata, al fine di restituire alla Sanità campana la degna e giusta direzione che merita!»

Eboli, 5 dicembre 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente