Luigi Sparavigna è il Primario della Chirurgia di Eboli

Dall’ASL Salerno arriva un lumicino: Il Dott. Luigi Sparavigna è stato incaricato a Dirigere il Reparto di Chirurgia dell’Ospedale di Eboli.

Il Sindaco Conte in una nota ringrazia il DG Asl Sa Sosto. Ora si attende che questi mandi anche i medici ad aiutare il bravo Sparavigna e per agli altri reparti. Intanto “sbuca” una lettera dei Sindaci di Eboli e Battipaglia che rinunciano a 40milioni di euro per ammodernare e ampliare i due P.O.  e spunta anche un progetto, ma i soldi nel PSN e nel PSR non ci sono.

Ospedale di Eboli

POLITICAdeMENTE

EBOLI – Una volta tanto ecco che arriva una buona notizia per l’Ospedale di Eboli e a darla è il Sindaco di Eboli Mario Conte. Finalmente è ufficiale, il nuovo Primario dell’Unità Operativa di Chirurgia dell’Ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli Luigi Sparavigna, da ottobre scorso facente funzione è a tutti gli effetti il nuovo Direttore del reparto. 

“Apprendo con grande soddisfazione questa nomina che dimostra come le nostre reiterate istanze siano state accolte – ha dichiarato il Sindaco di Eboli, Mario Conte – Si tratta di un ulteriore segnale che promette il pieno recupero della funzionalità di un reparto nevralgico per il nostro Ospedale”.

Nonostante il personale ridotto, in questi mesi l’equipe del dottor Sparavigna ha ottenuto risultati importanti con circa 200 interventi eseguiti.

“Ringrazio Gennaro Sosto, direttore generale dell’Asl Salerno – ha proseguito il Primo Cittadino di Eboli Mario Conte Auspico che si prosegua ancora su questa strada, implementando nuove risorse per incrementare la pianta organica medica e infermieristica del nostro Ospedale”.

Luigi Sparavigna

Una buona notizia che purtroppo non cancella tutte le ombre e le minacciose voci che vedono nel medio e nel lungo termine sempre più incombente il pericolo di ulteriori ridimensionamenti se non addirittura di Chiusura degli Ospedali di Battipaglia e di Eboli, specie dopo la notizia roboante della realizzazione del Mega Ospedale di Salerno di oltre gli 800 posti letto, nell’area dell‘ex Finmatica, ancora più vicino a Battipaglia. Notizia che non cancella nemmeno i pasticci che sia il Sindaco di Eboli e la sua omologa di Battipaglia, i quali attraverso una lettera, fino ad ora segreta, come ci racconta qualche “sussurrio” salernitano, si chiedeva dopo un iniziale panegirico di rinunciare ai 40 milioni di euro da spendere in parte (19) per adeguare, ammodernare e ristrutturare l’Ospedale di Battipaglia e in parte (21) all’Ospedale di Eboli, per realizzare una nuova ala, in cambio di costruire un improbabile Ospedale Unico da realizzarsi tra le due Città.

Una lettera che di fatto, fornisce l’alibi al Direttore Generale dell’ASL Salerno Gennaro Sosto per restituire al Ministero della Salute i fondi senza doversi giustificare, un tranello perché, sebbene sia spuntato già un Progetto del famoso Ospedale Unico Battipaglia-Eboli di 315 Posti Letto, non si capisce dove si prenderanno i soldi, atteso che sia nel Piano Sanitario Nazionale e sia nel Piano Regionale Sanitario non vi è un solo euro dedicato, e tra l’altro non si comprende chi lo ha commissionato, chi lo ha redatto e con quali procedure è stato affidato l’incarico.

Progetto di un fantasmagorico Ospedale dei desideri.

Forse era quello finanziato dal Ministero della Salute, che all’epoca stanziava 300milioni di euro per l’Ospedale Unico della Valle del Sele, rapinato prima dall’ex Governatore Stefano Caldoro e poi confermato dall’attuale Governatore Vincenzo De Luca per realizzare, a spese della Sanità della Piana e della Valle del Sele, l’Ospedale del Mare di Napoli?

Eboli, 21 gennaio 2023

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente