Eboli- Nasce la “card” cittadina: Lavorgna illustra il progetto

I vantaggi per il territorio sono: produrre un reddito con risorse economiche destinate all’economia cittadina

Lavorgna mette insieme Comune, operatori economici e Banche: un grande accordo di fiducia tra domanda ed offerta  per finanziare anche un ambizioso programma sociale.

Adolfo Lavorgna

EBOLI – A termine di un incontro voluto dall’Assessore alle attività produttive Adolfo Lavorgna, che si è tenuto con tutti i rappresentanti delle varie categorie e di tutte le zone ivi comprese quelle periferiche, si è illustrato il progetto che consiste in una convenzione da stipularsi con tutte le banche del territorio per poter distribuire a tutti i commercianti un Pos gratuito.

E’ nata così una nuova proposta economica e sociale per la Città di Eboli. Il progetto promosso dall’assessorato alle attività produttive, ha principalmente lo scopo di vitalizzare e rilanciare, il tessuto socio economico: strade, piazze, animate da negozi e pubblici esercizi oltre che dai residenti.

E’ un grande accordo di fiducia tra domanda ed offerta per finanziare anche un ambizioso programma sociale.

Card

Il progetto si caratterizza come offerta ed accordo di collaborazione tra i settori  commercio, pubblici esercizi, attività artigianali e professionali in genere e tutti i consumatori. Rappresenta un valido motivo di sviluppo economico teso ad offrire nuove motivazioni, per spendere nell’area urbana le proprie risorse, garantendo in questo modo la crescita delle aziende locali, legando i cittadini al territorio, con la consapevolezza che un tessuto economico cittadino vitale, produce un vantaggio agli stessi consumatori ed una migliore qualità della vita anche sociale nella città di Eboli.

Tramite questo strumento informatico il progetto prenderà vita con una tessera magnetica che sarà distribuita a tutti i consumatori interessati.

Al fine di legare i cittadini al territorio tutti coloro che spenderanno nei punti vendita del comune di Eboli che aderiscono al progetto, tramite le associazioni di categoria sarà concordato uno sconto, che sarà accreditato sul conto corrente di ogni singolo cittadino, e con questo risparmio tutti coloro che spenderanno ad Eboli, potranno  partecipare a progetti che riguardano il commercio, il sociale, lo sport  e spettacoli, oppure ovviamente tenere per se, a mo di salvadanaio il ricavato dagli sconti.

Ad esempio si potrebbe finanziare con questo risparmio dei cittadini, un concorso per l’implementazione delle luci natalizie per ogni rione o quartiere, in modo da avere una città con nuove idee, maggiore partecipazione della gente e fare in modo che anche la politica sia vicina ai sentimenti popolari.

Questo connubio, tra commercianti e cittadini sarebbe la chiave di volta per avviare il processo lento e faticoso di un cambio di mentalità, della cultura dell’accoglienza che restituisca ad Eboli il ruolo di centro di servizi, di discussione di confronto e punto focale di incontro di tutte le popolazioni limitrofe. I vantaggi per il territorio sono: produrre un reddito con risorse economiche destinate all’economia cittadina, aumenta il consumo e distribuzione dei beni per i commercianti, si creano risorse economiche da spendere localmente tutto a vantaggio dell’intera collettività.

L’assessore alle attività Produttive

Dott. Adolfo Lavorgna

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente