Comunicati Stampa del 23 novembre 2010

Comunicati Stampa del 23 novembre 2010

EBOLI
Il Giornale di Eboli:
– Convegno: “dall’Antifascismo alla Resistenza: il ruolo dei confinati politici a Eboli e nel salernitano”.
Comune di Eboli:
– Nuovo ufficio per reclami ISVAP.
Comune di Eboli:
– Eboli e Battipaglia precedenza a conferire allo STIR (Stabilimento di Tritovagliatura ed Imballaggio Rifiuti).
A. Lavorgna, Assessorato Attività produttive:
– Osservatorio disdette contratti r.c. auto.
Damiano Cardiello (PdL):
– Discarica abusiva materiale ARPAC sulla Provinciale 350.

………………………..  …  ……………………………

Il Giornale di Eboli
Ufficio Stampa

COMUNICATO STAMPA

Convegno: “dall’Antifascismo alla Resistenza: il ruolo dei confinati politici a Eboli e nel salernitano”.

Giuseppe CACCIATORE, Vittorio  DINI, Giuseppe MANZIONE, Martino MELCHIONDA, Fabio ECCA e Ubaldo BALDI,  con il coordinamento di Antonio LIOI,  animeranno l’incontro che si terrà  sabato 27 novembre ad Eboli, presso la Scuola G.Romano, in via Vettorio Veneto, alle ore 17,30.

…….”dall’Antifascismo alla Resistenza: il ruolo dei confinati politici a Eboli e nel salernitano”,

questo è il titolo dato all’evento, organizzato da “Il Giornale di Eboli” con il patrocinio morale del Comune di Eboli per la presentazione di due libri:

1- CRISTO SI E’ FERMATO a Eboli? di Fabio ECCA

2- PRIMA CHE ALTRO SILENZIO ENTRI NEGLI OCCHI di Ubaldo BALDI.

Ecca, nel primo libro analizza la “ storia dei confinati politici ad Eboli e Aliano”.
Baldi, invece, racconta di storie vissute di Salernitani perseguitati, partigiani, ribelli,combattenti e morti per la Liberazione, citando anche alcuni ebolitani. Eboli, 23 novembre 2010

Un evento culturale e letterario, quello del 27 nov p.v.,  di notevole interesse  per il tema e per la personalità dei relatori, dagli autori dei libri  al Direttore del Dipartimento dell’Università di Salerno di Sociologia e Scienza della Politica, prof. Vittorio Dini, e al Direttore del Dipartimento di Filosofia “A.Aliotta” dell’Università “Federico II” di Napoli prof. Giuseppe Cacciatore, Accademico dei lincei.

Eboli, 23 novembre 2010

………………………………..  …  …………………………………..

COMUNE di EBOLI
Uffico Stampa

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: Nuovo ufficio per reclami ISVAP.

Il Comune di Eboli ha istituito un ufficio ad hoc per ricevere i reclami da spedire all’Isvap. Vi si accede ogni martedì, dalle ore 16 alle ore 18. Il responsabile dell’ufficio è Achille Pirozzi. L’ufficio è staTo voluto dal sindaco di Eboli, Martino Melchionda, e dall’assessore alle attività produttive, Adolfo Lavorgna, che nei giorni scorsi avevano promosso l’iniziativa approvata dalla Giunta comunale di disapprovazione e di denuncia del fenomeno delle disdette assicurative indiscriminate.

Eboli, 23 novembre 2010

……………………………  …  ……………………………

COMUNE di EBOLI
Uffico Stampa

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: Eboli e Battipaglia precedenza a conferire allo STIR.

Stir battipaglia

La EcoAmbiente Salerno SpA ha comunicato che, in via eccezionale, i Comuni di Eboli e Battipaglia hanno ottenuto l’autorizzazione a conferire, a partire da lunedì 22 novembre, la propria quota di rifiuti urbani indifferenziati, con diritto di precedenza, presso lo Stabilimento di Tritovagliatura ed Imballaggio Rifiuti (STIR) di Battipaglia. Per potere usufruire dell’autorizzazione alla precedenza, i due comuni dovranno garantire il trasporto con mezzi idonei, comunicare allo STIR le informazioni sui mezzi e sulle autorizzazioni, concordare tempi e modi per il conferimento.

«E’ un obiettivo raggiunto – ha commentato il sindaco di Eboli, Martino Melchionda -. Ringraziamo l’assessore regionale all’ambiente, Giovanni Romano, per l’iniziativa. Ora, però, allo stesso assessore devo rivolgere una sollecitazione, affinché si concretizzi il trasferimento dell’ultima parte del finanziamento per il completamento dell’impianto di compostaggio di Eboli».

Eboli, 23 novembre 2010

……………………………  …  ……………………………..

COMUNE di EBOLI
Uffico Stampa
Assessore alle attività Produttive
dott. Adolfo Lavorgna

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: Osservatorio disdette contratti r.c. auto.

Adolfo Lavorgna

Il Sindaco e l’Assessorato alle attività produttive a tutela dei cittadini al fine di monitorare comportamenti anomali da parte delle compagnie assicurative ha istituito un osservatorio presso l’ufficio legale del Comune di Eboli avente per oggetto: Disdette contratti r.c. auto.

Da qualche tempo, alcune compagnie di assicurazione stanno ponendo in essere iniziative volte al drastico ridimensionamento del proprio portafoglio r.c. auto attraverso l’invio agli assicurati di disdette dei contratti relativi. Tali azioni risultano disposte su basi massive e in alcuni casi sono volte a colpire in modo generalizzato gli assicurati sulla base della sola residenza in alcune aree geografiche concentrate nel Sud del Paese.

Al riguardo sono pervenute numerose segnalazioni da parte di assicurati che, a seguito di disdetta del contratto r.c. auto da parte della propria impresa di assicurazioni, si sono ripresentati per ottenere copertura presso la stessa compagnia che avrebbe proposto la stipula del nuovo contratto, con applicazione di rilevanti aumenti di premio, tra l’altro conseguenti all’adozione di condizioni tariffarie destinate ai “nuovi clienti”.

In merito, si ricorda che non risponde a criteri di correttezza qualificare in tali casi l’assicurato quale “nuovo cliente” e sulla base di tale qualificazione applicare condizioni tariffarie peggiorative e diverse rispetto a quelle praticabili in virtù del suo status di cliente già conosciuto dall’impresa.

Pertanto, qualora l’assicurato intenda stipulare il contratto con il medesimo assicuratore, lo stesso dovrà essere emesso alle condizioni tariffarie in corso al momento della riassunzione tenendo ovviamente conto delle risultanze dell’attestato di rischio, al pari dei clienti già in portafoglio ai quali non è stata inviata disdetta.

Si ricorda altresì, in materia di regole che disciplinano la corretta assunzione dei contratti r.c.auto, che il Regolamento ISVAP n. 23/2008, all’art.7 (Flessibilità tariffaria), inibisce alle imprese che operano attraverso intermediari, nel caso in cui utilizzino la flessibilità tariffaria, la possibilità di fissare limiti in ordine alla misura degli sconti praticabili ai singoli assicurati, potendo unicamente determinare la misura complessiva degli sconti riconoscibili alla clientela in un determinato periodo di tempo. In proposito, la relazione illustrativa del suddetto Regolamento chiarisce che le imprese potranno continuare a determinare un “monte sconti” nel rispetto della stabilità tariffaria, ferma restando l’autonomia dell’intermediario in ordine ai casi ed alla misura dello sconto da riconoscersi al singolo cliente.

L’ISVAP, nello svolgimento della costante attività istituzionalmente volta alla tutela degli assicurati, comunica di avere disposto l’apertura di otto istruttorie nei confronti di altrettante compagnie per sospetta elusione dell’obbligo a contrarre previsto dalla legge: dette istruttorie si aggiungono ad altri sei analoghi interventi intrapresi nel mese di giugno dall’Autorità, portando a 14 il totale.

Si tratta di compagnie che praticano, in particolare al Sud e nei confronti dei giovani, tariffe anormalmente elevate (con premi fino a 8.500 euro); tariffe che per la loro entità possono costituire una modalità di elusione dell’obbligo – posto dalla legge a carico delle imprese – di offrire ai cittadini che la richiedono una copertura r.c. auto.

Ad ogni modo è importante per i cittadini ricordare la seguente regola:

– in caso di disdetta di un contratto r.c. auto da parte dell’impresa, l’assicurato che comunque richieda al medesimo assicuratore la copertura ha diritto ad ottenerla e deve essere considerato “vecchio cliente”, con la conseguenza che la tariffa applicabile non può che essere quella in vigore per la clientela della compagnia al momento della ripresa del contratto senza ulteriori aggravi.

A tal proposito L’assessorato alle Attività produttive ha istituito presso il Settore Avvocatura del Comune di Eboli uno sportello per ricevere segnalazioni, reclami, suggerimenti da inviare all’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo (ISVAP).

Il modulo da compilare per segnalare eventuali anomalie è scaricabile direttamente da Internet sul sito del Comune di Eboli. (Home/Comunicati Stampa/Nuovo ufficio per reclami ISVAP)

Lo sportello è aperto al pubblico il martedì dalle 16.00 alle 18.00.

Assessore alle attività produttive
Dott. Adolfo Lavorgna

Eboli, 23 novembre 2010

…………………………..  …  …………………………….

Consigliere Comunale
Damiano Cardiello PdL

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: Discarica abusiva materiale ARPAC sulla Provinciale 350.

discarica abusiva rifiuti speciali

EBOLI – In allegato trasmetto le foto scattate pomeriggio di oggi, riguardanti una discarica abusiva di rifiuti presso la strada provinciale 350, che collega Eboli ad Olevano… tra i rifiuti, si notano bene alcuni contenitoti di laboratorio con etichette dell’Arpac di Caserta, è il caso di approfondire questa vicenda…..? aspetto risposte concrete da parte dell’Assessore, visto che sono soltanto due i punti da bonificare sulla carreggiata in oggetto, ma ad oggi nessuna azione è stata intrapresa!

Rifiuti speciali arpac

Discarica abusiva S. P. 350 rifiuti speciali

Damiano Cardiello
Eboli 21 novembre 2010

……………………………  …  ……………………………

COMUNICATO STAMPA DEL 23 NOVEMBRE 2010

Assessore alle attività Produttive dott. Adolfo Lavorgna

Il Sindaco e l’Assessorato alle attività produttive a tutela dei cittadini al fine di monitorare comportamenti anomali da parte delle compagnie assicurative ha istituito un osservatorio presso l’ufficio legale del Comune di Eboli avente per oggetto: Disdette contratti r.c. auto.

Da qualche tempo, alcune compagnie di assicurazione stanno ponendo in essere iniziative volte al

drastico ridimensionamento del proprio portafoglio r.c. auto attraverso l’invio agli assicurati di

disdette dei contratti relativi. Tali azioni risultano disposte su basi massive e in alcuni casi

sono volte a colpire in modo generalizzato gli assicurati sulla base della sola residenza in

alcune aree geografiche concentrate nel Sud del Paese.

Al riguardo sono pervenute numerose segnalazioni da parte di assicurati che, a seguito

di disdetta del contratto r.c. auto da parte della propria impresa di assicurazioni, si sono

ripresentati per ottenere copertura presso la stessa compagnia che avrebbe proposto la

stipula del nuovo contratto, con applicazione di rilevanti aumenti di premio, tra l’altro

conseguenti all’adozione di condizioni tariffarie destinate ai “nuovi clienti”.

In merito, si ricorda che non risponde a criteri di correttezza qualificare in tali casi

l’assicurato quale “nuovo cliente” e sulla base di tale qualificazione applicare condizioni

tariffarie peggiorative e diverse rispetto a quelle praticabili in virtù del suo status di cliente già

conosciuto dall’impresa.

Pertanto, qualora l’assicurato intenda stipulare il contratto con il medesimo

assicuratore, lo stesso dovrà essere emesso alle condizioni tariffarie in corso al momento

della riassunzione tenendo ovviamente conto delle risultanze dell’attestato di rischio, al pari

dei clienti già in portafoglio ai quali non è stata inviata disdetta.

Si ricorda altresì, in materia di regole che disciplinano la corretta assunzione dei

contratti r.c.auto, che il Regolamento ISVAP n. 23/2008, all’art.7 (Flessibilità tariffaria),

inibisce alle imprese che operano attraverso intermediari, nel caso in cui utilizzino la

flessibilità tariffaria, la possibilità di fissare limiti in ordine alla misura degli sconti praticabili ai

singoli assicurati, potendo unicamente determinare la misura complessiva degli sconti

riconoscibili alla clientela in un determinato periodo di tempo. In proposito, la relazione

illustrativa del suddetto Regolamento chiarisce che le imprese potranno continuare a

determinare un “monte sconti” nel rispetto della stabilità tariffaria, ferma restando l’autonomia

dell’intermediario in ordine ai casi ed alla misura dello sconto da riconoscersi al singolo

cliente.

L’ISVAP, nello svolgimento della costante attività istituzionalmente volta alla tutela

degli assicurati, comunica di avere disposto l’apertura di otto istruttorie nei confronti

di altrettante compagnie per sospetta elusione dell’obbligo a contrarre previsto dalla

legge: dette istruttorie si aggiungono ad altri sei analoghi interventi intrapresi nel

mese di giugno dall’Autorità, portando a 14 il totale.

Si tratta di compagnie che praticano, in particolare al Sud e nei confronti dei giovani,

tariffe anormalmente elevate (con premi fino a 8.500 euro); tariffe che per la loro

entità possono costituire una modalità di elusione dell’obbligo – posto dalla legge a

carico delle imprese – di offrire ai cittadini che la richiedono una copertura r.c. auto.

Ad ogni modo è importante per i cittadini ricordare la seguente regola:

– in caso di disdetta di un contratto r.c. auto da parte dell’impresa, l’assicurato

che comunque richieda al medesimo assicuratore la copertura ha diritto ad

ottenerla e deve essere considerato “vecchio cliente”, con la conseguenza

che la tariffa applicabile non può che essere quella in vigore per la clientela

della compagnia al momento della ripresa del contratto senza ulteriori aggravi.

A tal proposito L’assessorato alle Attività produttive ha istituito presso il Settore Avvocatura del Comune di Eboli uno sportello per ricevere segnalazioni, reclami, suggerimenti da inviare all’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo (ISVAP).

Il modulo da compilare per segnalare eventuali anomalie è scaricabile direttamente da Internet sul sito del Comune di Eboli. (Home/Comunicati Stampa/Nuovo ufficio per reclami ISVAP)

Lo sportello è aperto al pubblico il martedì dalle 16.00 alle 18.00.

.

Assessore alle attività produttive

Dott. Adolfo Lavorgna

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente