Stadio Dirceu “inagibile” per la Feldi, agibile per l’Ebolitana

Due pesi e due misure nella gestione dello stadio Dirceu.

Le società sportive sono in regola con i pagamenti? Perchè la Multiservizi ha negato l’uso del Dirceu?  Cosa è successo dopo la partita Ebolitana-Casertana? Forse si è consumata troppa corrente e troppa acqua? E domenica sarà agibile per l’Arzanese?

EBOLI“Nonostante tutto…….” è così che inizia il Comunicato Stampa che qui di seguito si pubblica integralmente, inviatoci  dalla Polisportiva Feldi di Eboli, al quale affida il rammarico per non aver potuto utilizzare lo Stadio Josè Dirceu, per il raduno di giovani calciatori, nati negli anni 96′, 97′ e 98′, provenienti dall’intero centro-sud fino ad Eboli, voluto dalla Fiorentina Calcio e organizzato dalla Polisportiva Feldi stessa.

Eppure dicono i dirigenti, la Polisportiva – “è una delle società in regola con i pagamenti, nonostante i numerosi disservizi ….” – e questo sorprende e non poco, sarebbe il caso di sapere se l’Ebolitana Calcio è in regola con i pagamenti.

Ma pagamenti a parte, se passa il messaggio che una struttura è disponibile solo per il calcio professionistico ed è negata invece allo Sport agonistico, vieppiù, praticato da giovanissimi, allora c’è una distorsione che mette in moto altri meccanismi di “condanna” politica che coinvolgono l’intera classe politica cittadina, ed in particolare l’attuale Amministrazione Melchionda, oltre alla Eboli Multiservizi che se gestisce gli impianti sportivi in questo modo e da bocciare senza appello.

La condanna politica riguarda una carenza di Base di strutture sportive di quartiere e così dette “secondarie”, ma non per valore tecnico e sportivo, ma per ampiezza e utilizzo, che costringono tutte le società sportive a “coabitare” nell’unico impianto accettabile della Città, specie se si devono svolgere Meating importanti come quello della Polisportiva Feldi di Eboli.

La condanna alla Eboli Multiservizi è doppia: perché capita proprio mentre si discute della sua sopravvivenza, purtroppo pericolosamente affidata a discussioni avviate in Consiglio Comunale, prive di ogni competenza in materia di diritto societario ed incuranti della oggettiva carenza strutturale di entrate di risorse a fronte delle uscite notevolmente sproporzionate per via del sovradimensionamento delle maestranze; perché utilizza il principio dei due pesi e le due misure, concedendo all’Ebolitana Calcio lo Stadio e negandolo invece alla Kermesse della Polisportiva Feldi.

A soli tre giorni dall’incontro sportivo Ebolitana-Casertana lo Stadio è diventato inagibile. Ma chi ci deve credere. L’Ebolitana è una bella squadra e certamente i calciatori non hanno zappato, cosa è successo e quale è il reale motivo che ha spinto la Multiservizi a negare l’utilizzo dello Stadio? Cosa è successo dopo la partita Ebolitana-Casertana? Forse il troppo consumo di energia elettrica ed il troppo consumo di acqua? E domenica prossima lo Stadio  sarà nuovamente agibile per l’Arzanese? Le società sportive sono in regola con i pagamenti?

E “nonostante tutto” la Polisportiva Feldi rimane ancora ad Eboli.

………….  …  …………

Comunicato Stampa
Polisportiva Feldi Eboli

“Nonostante tutto”

EBOLI – Grande successo del raduno area centro-sud della Fiorentina Calcio, evento organizzato dalla A.S. Oliveto Citra 1975 del presidente Mario Calzaretta e fortemente voluto ad Eboli dalla Polisportiva FELDI del patron Gaetano Di Domenico.

Stadio Dirceu Eboli

E’ stata numerosa la partecipazione di giovani calciatori nati negli anni 96′, 97′ e 98′, provenienti dall’intero centro-sud fino ad Eboli, tra l’entusiasmo generale che, ha consentito di superare anche l’incresciosa e sorprendente presa di posizione della “Eboli Multiservizi” che, solo poche ore prima dell’avvio della manifestazione, con una nota a firma del Presidente dott. Gianfranco Masci, ha negato l’utilizzo del campo A dello Stadio Josè Dirceu di fatto costringendo gli organizzatori ad improvvisare le attività previste (opportunamente programmate e comunicate da tempo !!!) sul limitato campo B: di colpo è stata dichiarata l’inagibilità del campo A, utilizzato appena domenica scorsa dalla Ebolitana, capolista del campionato di serie D, nel big match con la Casertana e sicuramente nuovamente agibile per domenica in vista di un match in campo neutro dell’Arzanese.

Al riguardo, la Polisportiva FELDI Eboli è tra le poche società sportive ebolitane in regola, nonostante i continui disservizi, per quanto al preciso pagamento del parziale utilizzo degli impianti sportivi gestiti dalla Multiservizi per conto del Comune di Eboli “da diversi anni e con investimenti privati privi di aiuto pubblico”, ha realizzato un concept di scuola calcio moderno ed accattivante, volto esclusivamente alla tutela frequentatori capace di estendersi anche ai Comuni di Caggiano, Sicignano degli Alburni, Petina, Contursi Terme, Pertosa e Postiglione.

Forse la Polisportiva FELDI avrebbe dovuto raccogliere l’invito ad organizzare altrove l’evento, sacrificando l’entusiasmo e la volontà di difendere le cosiddette “origini ebolitane”?

Al raduno Viola area centro-sud sono stati presenti Maurizio Niccolini, responsabile nazionale del settore giovanile della Fiorentina Calcio, il vice Stefano Cappelletti, il responsabile centro-sud Antonio Bucci e il collaboratore Aldo Piccirillo. Un plauso da parte degli istruttori-visionatori della Fiorentina Calcio è andato a tutto lo staff tecnico della Polisportiva Feldi per il know-how profuso nell’attività di scuola calcio e per la programmazione futura del settore scuola calcio.

” Si è trattato di un evento importante da ripetere, ha confermato il massimo dirigente – Di Domenico – ma alla luce della scarsa accoglienza delle strutture ebolitane, in futuro faremo una seria valutazione per la scelta della location, ciò nonostante il numero di presenze e la provenienza degli atleti, da tutto il sud, ha confermato l’importanza di tale confronto per lo sviluppo della programmazione tecnica del settore scuola calcio”.

Eboli, 1 aprile 2011

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Sono rammaricato per quando accaduto al Josè Dirceu, martedì scorso. Io credo nella mia Eboli e nel suo futuro forse più di qualcun’altro, per questo insieme ai vertici societari della Feldi avevamo dirottato l’evento proprio nella nostra città. Basti pensare che martedì scorso per via dell’evento sono giunti al Dirceu tra giovani promesse e accompagnatori oltre duecentocinquanta persone provenienti da ogni parte del centro sud. Nonchè i vertici nazionali del settore giovanile della Fiorentina. Purtroppo l’accoglienza è stata tra le più pessime. genitori ed accompagnatori prima dirottati sulle tribune del campo A e successivamente spostate sul campo B, per una nota presentata dopo un mese, e ad un’ora prima dell’evento, dal responsbaile dell’impianto, in questo caso il custode, a firma del presidente della Eboli Multiservizi. ” CAMPO A INAGIBILE”. Ma chi ha giocato domenica scorsa!. Quale, l’errore della Polisportiva Feldi! Forse per aver sempre pagato regolarmente le fatture, nonostante i disservizi. Forse per aver presentato la richiesta un mese prima dell’evento, e quindi create difficoltà alla Multiservizi per organizzarsi nella risposta, forse perchè la Feldi non è gradita a “qualcuno”. Mah! aspettiamo risposta…..

  2. Volevo riallacciarmi a quanto detto da Sergio, per porre sul tavolo un altro problema riguardante gli impianti sportivi, non so se si sa che lo storico campo sportivo Massaioli, da alcune settimane non è più utilizzabile dalle tante piccole società sportive ebolitane, perchè la multiservizi non ha pagato l’enel e quindi è stata staccata la corrente elettrica necessaria per far funzionare le caldaie e gli impianti di illuminazione.A questo punto mi chiedo ma questa società non fa prima se lascia a qualche altro la gestione degli impianti sportivi, perchè è incapace di gestirli. Vorrei elencare alcuni dei disservizi che tutti i giorni le società sportive che usufruiscono del Massaioli, sono costrette a subire: mancanza di pulizie negli spogliatoi (e gli operai della multiservizi dove sono) , mancanza di acqua (corrente staccata) mancanza di sorveglianza (gli addetti vanno in giro), mancanza di squadratura del campo (molte volte si è dovuti farla da se). A

  3. Volevo riallacciarmi a quanto detto da Sergio, per porre sul tavolo un altro problema riguardante gli impianti sportivi, non so se si sa che lo storico campo sportivo Massaioli, da alcune settimane non è più utilizzabile dalle tante piccole società sportive ebolitane, perchè la multiservizi non ha pagato l’enel e quindi è stata staccata la corrente elettrica necessaria per far funzionare le caldaie e gli impianti di illuminazione.A questo punto mi chiedo ma questa società non fa prima se lascia a qualche altro la gestione degli impianti sportivi, perchè è incapace di gestirli. Vorrei elencare alcuni dei disservizi che tutti i giorni le società sportive che usufruiscono del Massaioli, sono costrette a subire: mancanza di pulizie negli spogliatoi (e gli operai della multiservizi dove sono) , mancanza di acqua (corrente staccata) mancanza di sorveglianza (gli addetti vanno in giro), mancanza di squadratura del campo (molte volte si è dovuti farla da se). A questo punto mi chiedo ma il Sindaco e l’ASSESSORE ALLO SPORT DOVE SONO (A DIMENTICAVO ERANO AL DIRCEU A FARSI FOTOGRAFARE DURANTE LA PARTITA EBOLITANA- CASERTANA).
    In conclusione volevo far presente che tutte le società che giocavano sul Massaioli sono state costrette ad emigrare in altri paesi per poter svolgere le proprie attività ( fra queste vi sono anche scuole calcio che fanno sociale).
    Aspetto almeno che qualcuno dei responsabili mi possa dare delle risposte grazie ad admin che ci dà la possibilità di evidenziare quanto succede nella nostra Città, ribadisco la nostra cittàààà, nostra e non de soliti noti.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente