Il Nuovo PSI ai “melchiondiani”: I CONSIGLIERI “DISINTERESSATI”

Nuovo PSI: “sono falsità e mistificazioni, per cercare di persuadere i cittadini che gli altri creano odio  o che siano  altri i responsabili”.

“Il Nuovo PSI non scatena nessun clima di odio e non fa leva sul malessere dei cittadini ma fa politica ed è pronto a parlare di politica”.

Ginetti-Fido-Di Benedetto-Cariello

EBOLI – “I Consiglieri disinteressati” è la risposta che il Gruppo Consiliare ed il Coordinamento Politico del Nuovo PSI, hanno inteso dare ai vari interventi conseguenti il Manifesto e il successivo Comizio di Massimo Cariello, Ennio Ginetti, Santo Venerando Fido e Cosimo Pio Di Benedetto, contenenti una serie di accuse all’Amministrazione Comunale e al Sindaco Martino Melchionda.

Non si aggiunge altro e si pubblica integralmente la nota che segue, ritenendo che la valutazione complessiva rispetto a questo scontro e ai temi oggetto dello scontro stesso, meritano valutazioni più approfondite  che POLITICAdeMENTE intende fare, ma solo dopo che si sono chiarite le varie posizioni che coinvolgono i singoli attori politici, i Partiti e le loro posizioni, le alleanze ed i relativi schieramenti.

……………  …  …………….

I CONSIGLIERI “ DISINTERESSATI ”

Massimo Cariello

E’ proprio vero quando si mettono in luce le pessime attività  dell’amministrazione, come è costume melchiondiano,  si ricorre alle falsità e alle  mistificazioni, per cercare di persuadere i cittadini che gli altri creano odio  o che siano  altri i responsabili.

Certo quando lo fa il buon Sindaco da Serre, abbiamo la certezza che sia consapevolmente bugiardo quando invece lo fanno i suoi scudieri nutriamo anche dei dubbi sul loro essere consapevole delle inesattezza delle loro dichiarazioni.

Il Nuovo PSI però, pur avendo commiserazione per il bisogno di alcuni di difendere il proprio operato, ha deciso che non tollererà più che i cittadini vengano presi in giro e per questo tiene a chiarire alcune cose :

1) – Il Nuovo PSI non fa leva sul malessere dei cittadini ma facendo politica ha analizzato i motivi di tale  malessere e senza ombra di dubbio ha riscontrato che siano derivati integralmente da una maggioranza inetta ed incapace

2) – Nessun clima d’odio è stato scatenato dal Nuovo PSI, da sempre pronto a ragionare di politica nell’interesse dei cittadini e del territorio

3) – Il buon Vincenzo Rotondo, che speriamo si sia ripreso dal suo problema di salute, deve convincersi che il risultato del candidato a Sindaco Cariello alle ultime elezioni non è stato assolutamente una bocciatura (ma per far ciò Vincenzo dovrebbe sapere di numeri) e che comunque in politica è sempre un vincitore chi si batte  per le proprie idee. Certo tale concetto è estraneo a chi come Rotondo si candidò (2005) con Franco Cardiello (centrodestra) e appena entrato in Consiglio Comunale passò con il centrosinistra, forse perché egli aveva bisogno di non perdere la  sua “ragione”, dipendente dal comando, nel lavoro come nella politica  .

4) – Ci fa tenerezza il buon Arturo Marra, il quale confonde il produrre energia pulita, con lo smaltimento di materiali ed impianti  del fotovoltaico e le conseguenze per il sito .

Quanto alla Centrale Nucleare ancora una volta si inventa un argomento “insussistente” , per cercare di accattivarsi i cittadini ebolitani

5) – Al caro Roberto Palladino, che dovrebbe conoscere la storia dei lotti area PIP essendosi interessato come imprenditore e come assessore di riferimento,  come quella della Multiservizi spa, dove ha possibilità di verificare i conti grazie a sue persone di fiducia, dobbiamo chiarire  alcuni termini  ed in particolare che non è stata la sentenza della Corte Costituzionale a portare i valori di esproprio  da euro 11,00 ad euro 45 bensì la Corte di Appello di Salerno, seppur dopo una pronuncia  già prevedibile (per tutti tranne che per i bravi amministratori di Eboli) della Corte Costituzionale circa l’applicabilità di una norma e non di un valore .

Il Buon Roberto però secondo uno stile melchiondiano tace ed omette, vergognosamente, che  dopo la sentenza della Corte Costituzionale, il Comune (pur conoscendo la valutazione di euro 45,00) ha generato altri contenziosi perché ha riconosciuto  circa 19 euro al mq, incappando in altre disfatte. Così come tace  della incapacità di recuperare le somme dagli assegnatari, per gli errori di gestione delle convenzioni. Inoltre anche il buon Roberto può, senza farsi  aiutare da Rotondo  che ha problemi a far di conto,  accertarsi  delle spese legali che il comune dovrà sostenere per le cause area PIP.

Ci preme anche ricordare (perché la sua memoria è labile) al Buon Roberto che in più occasioni vi sono state speculazioni sull’area PIP con ricorsi a fitti e cessioni di azienda e leaseback nonché a concessioni temporanee di lotti, per cui si è violato il patto di non alienazione per cinque anni e di regolare assegnazione di lotti.

Infine per quanto attiene la Multiservizi spa il caro Roberto Palladino dimentica che da sei anni la sua maggioranza gestisce in modo assoluto ed incontrastato detta società  e proprio in questo periodo la partecipata ha visto la sua fine ingloriosa (Per informazioni  può anche rivolgersi ai due managers Masci e Lavorgna).

6) – Per quanto attiene il patrimonio immobiliare è certo che oggi lo stesso dipenda  dalle banche e/o finanziarie e quando si ricorre a ciò  il patrimonio è bello che svenduto

7) – Per ultimo vorremmo dire un paio di cose  al Dott. Mario Di Donato: la prima  è che la politica non è scienza come la medicina per cui quello che gli riferiscono non sempre  trova riscontro; la seconda è che è certo che in zona agricola si programmino  depositi e coltivazioni  e non “cellette” di 50-60 mq per giovani coppie; la terza è una domanda: “ veramente pensa e crede che da tale operazioni deriveranno gratuitamente 80 alloggi per il Comune ed una scuola?”. Perchè se veramente è convinto di ciò suggeriamo di andare in ferie un poco prima per riprendere lucidità.

8) – Solo per esigenza di chiarire la realtà occorre precisare che dall’avvento di Melchionda le tasse ed imposte nel comune di Eboli hanno avuto un forte incremento, la differenziata che potrebbe essere migliorata regge solo grazie alla diligenza degli Ebolitani, ma nonostante ciò aumenta ogni anno. I titolari o gestori dei Centri  commerciali da dieci  anni (prima dell’era serrese) e le opere pubbliche dipendono dalla Regione e da professionisti ebolitani non retribuiti .

Oggi però è un giorno importante per l’opposizione che ha capito che le tragedie per Eboli non dipendono solo da un Sindaco incapace politicamente ma anche da consiglieri spuntati dal paese delle meraviglie .

NUOVO PSI –EBOLI
Gruppo consiliare – coordinamento cittadino

Eboli, 20 luglio 2011

AVVISO:

IL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 LUGLIO 2011 SARA’ RIPRESO, IN DIRETTA STREAMING. PER ACCEDERE ALLA DIRETTA, A CURA DI POLITICAdeMENTE, BASTA COLLEGARSI AL SITO DI POLITICAdeMENTE.

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Dico solo di non credere a nessuno perche nessuno di questi è credibile.
    Credo anzi sono sicuro che costoro sono il frutto del nostro malessere di ebolitani ma la colpa è nostra che li votiamo qui è sicuro che c’è un altro Gambino con seguaci.
    Giustizia sia fatta.

  2. Quando si parla dell’incapace Melchionda e dei suoi camaleontici (salto della quaglia) alleati c’è sempre qualcuno che si erge a suo difensore, senza domandarsi se le denunce, fatte da Cariello e dal Nuovo Psi, siano veritiere o solo sproloqui.
    Massimo Cariello, come Napolitano, D’Alema, Bersani, Veltroni, Vendola, Melchionda, Rosania & Company, ha compreso che le Ideologie Marxiste sono tramontate ed inattuabili, in questa Società dominata dal Capitale e dal libero mercato. Con la sola differenza.,però, che i vecchi ancora dominano la scena politica, senza pagare, per le loro scelleratezze, alcun pegno, navigando al contrario nell’oro e nelle ricchezze. Il giovane Dott. Massimo Cariello che non ha nulla da farsi perdonare, è da lodare per aver compreso il vento nuovo della Cultura Politica, già rilanciata, per il passato, dal Partito Socialista Ebolitano.
    L’inettitudine di Melchionda vanta solo la realizzazione dell’Ipermercato (attenzione il le assunzioni sono tutte pilotate dal vostro Sindaco) e l’impianto fotovoltaico ( un piacere Vincenzino il Betoniere, alias De Luca, suo amico e nemico di Eboli) con il totale placido degli ambientalisti locali che non sanno cosa sia l’ambiente.
    A proposito di Multiservizi, vi segnalo che tutte le spese di ristoranti e convivi del Sindaco e della sua ciurmaglia sono tutte scaricate su questa Società in fallimento.
    Non denunciate il Sindaco alle Procure perché queste perseguitano solo chi non è CattoComunista, come avvenne per la Farsa di Tangentopoli. Quattro Sindaci Socialisti furono arrestati per il nulla commesso, mentre Vincenzo De Luca, per sospetta Associazione a Delinquere, Concussione, Abuso di Potere ed altro, oltre a non essere stato incarcerato, non ha potuto nemmeno dimostrare la sua possibile innocenza perché il Tribunale di Salerno, impegnato a perseguitare Conte, Presutto ed altri Socialisti, non ha avuto il tempo necessario (annullamento per decorrenza dei termini)
    per celebrare il suo Processo.
    A proposito di manifesti fatti affiggere dal Sindaco in risposta al Nuovo PSI, domandate chi li paga e chi ha sostenuto le spese di affissione. Ancora sono in attesa di sapere chi ha sostenuto le spese di stampa e spedizione delle tre lettere inviate dal vostro Sindaco a tutti gli Ebolitani, durante la campagna elettorale.

    Allegato

    RIPROPOSIZIOE AGGIORNATA

    Che Melchionda navighi sul putridume della Politica paesana, era già noto a chi capisce di Politica Amministrativa Locale;
    Che Melchionda sia incapace, vigliacco, ricattatore Politico e strumento di potere di ex Politici Ebolitani che hanno costruito le loro fortune sulla pelle dei cittadini, non è noto solo ai ciechi Politici ed ai falsi Democratici; Che Melchionda sia il servo occulto di speculatori incalliti che si sono arricchiti sulla sventura di poveri ragazzi, è d’avanti agli occhi di tutti gli Ebolitani;
    Che Melchionda e Rosania abbiano trascurato le Scuole Ebolitane, custodendo i due mausolei in piazza della Repubblica, senza accorgersi di essere stati frodati da chi li ha ricostruiti, impiegando materiale scadente, non rendendoli antisimici (quello di sinistra, guardandoli dalla piazza, ha una cappa di cemento armato che, alla prima scossa di media intensità, potrebbe essere schiacciato, provocando la una strage di innocenti scolari), è davanti agli occhi di tutti;
    Che Melchionda, Rosania ed un l’ex Socialista Guercio, abbiano partecipato allo smontaggio dell’Ospedale di Eboli, senza imporsi per la realizzazione di un progetto Socialista ( voluto e finanziato, grazie al Ministro Socialista Carmelo Conte), che prevedeva, nel territorio di Eboli, un centro Ospedaliero Multifunzionale ed Internazionale, al pari di quanto fatto, da noi Socialisti, al San Leonardo di Salerno che, con la capacità ed il coraggio di un Manager Socialista Ebolitano, ora “Prigioniero Politico”, nell’arco di un anno, lo trasformò, da semplice Nosocomio, in un centro Polifunzionale di valore Nazionale, come da elenco allegato, è noto solo agli sfortunati che, grazie a tale patrimonio Meridionale, non devono fare i viaggi della speranza verso Napoli ed il ricco Centro-Nord d’Italia;
    Che Morrone, Rosania e Melchionda, abbiano trascinato Eboli nel baratro di un Pubblico Dormitorio, abbellito con Piazzette e ristrutturazione di aree che nulla hanno a che vedere con la Storia e con l’Arte, è visibile a tutti;
    Che Eboli sia stata Amministrata, dal 1990 ad oggi, da un cittadino con i paraocchi Politici (l’onesto e colto Rosania), da un Funzionario Statale, senza capacità Politico Amministrativa (il buon Morrone che, stoltamente, costituì il Comune di Eboli contro di me, in una Causa Penale PRIVATA) e da un Avvocato (Melchionda), specializzato in Cause degli Enti Locali, che ricattando Imprese, Professionisti, Consiglieri ed Assessori Comunali, Dipendenti e Dirigenti, tenta di imporre la sua servile e clientelare politica amministrativa, è ipocritamente ignorata dai Politici (?) Ebolitani.
    Che qualcuno dopo 15 anni ricorre a spolverare i sogni nel cassetto ora presenta un programma che fa solo sognare non rendendosi conto dei danni fatti in tutti questi anni e che viviamo un una Città ridotta all’immobilismo commerciale, turistico ed industriale.
    Che qualcuno vissuto ad Eboli in gioventù ora pensionato e senza lodi Politiche pretende di criticare Giancarlo Presutto senza avere conoscenza dei fatti e dei misfatti perpetrati ai danni della Città che lo ospitò prima che andasse a fare il Guardiano di poveri derelitti è da rigettare assolutamente;
    Che il Compgno Socialista STEFANO CALDORO sia la migliore scelta per lo sviluppo della Campania lo devono sapere tutti;
    Che MASSIMO CARIELLO ha dimostrato capacità Politico Amministrative tanto da meritarsi la carica a Sindaco di Eboli è già noto alla maggioranza degli Ebolitani.
    Ora volete scaricare la colpa dei misfatti sui giovani ex Assessori (la stolta Legge degli Enti Locali ha istituito i neo Dittatori che, a secondo di dove li porta il vento del Potere, liquidano tutti e tutto, senza alcuna reticenza Morale e Culturale, senza alcun rispetto di onesti e laboriosi Giovani Politici, come Massimo Cariello, Salvatore Marisei, Giuseppe Bisogno, Presutto Giancarlo e tanti altri Giovani.
    Meditate Giovani e meno Giovani, vi hanno tolto le Ideologie ma non la forza ed il coraggio di lottare per il riscatto di Eboli e del Meridione.

  3. Ma perchè Melchionda viene chiamato il “sindaco da Serre”? Nemmeno il suo rivale Cariello mi pare avere un cognome ebolitano al 100 x 100…o sbaglio? Senza polemica, solo per par condicio, e per quanto possa valere e servire riflettere su cavolate di questo genere!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente