Insediata la nuova Giunta: E’ Melchionda “bis”

Insediata la nuova Giunta del Comune di Eboli. Nella Melchionda “bis”: Cicia è il Vice Sindaco, esce Antonio Conte e entra Infante, per il resto solo cambi di deleghe.

Insediata la Giunta Melchionda “Bis”. Si è realizzato lo strappo: fuori i contiani.

comune di Eboli

EBOLI – Questa mattina alle 12.30, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nell’Aula Consiliare, il Sindaco di Eboli Martino Melchionda ha presentato alla stampa la nuova Giunta municipale.

“Ritengo – ha spiegato il Sindaco nel corso della conferenza stampa – che la nuova fase che si è aperta deve vederci tutti in campo collegialmente per rilanciare in un quadro politico più sereno e coeso l’attività amministrativa. Questo è anche il motivo fondamentale per il quale ho ritenuto di mantenere per me, per il momento, alcune deleghe, quella allo Sport e quella alle Politiche Culturali, rispetto alle quali ritengo che sia utile, in questa fase, adoperarmi in prima persona per dare nuovo impulso a settori che ritengo fondamentali per la vita della città.

Il Sindaco di Eboli ha voluto sottolineare il fatto che questa nuova giunta è da intendersi come propedeutica al rilancio dell’attività amministrativa, all’indomani della verifica politica svoltasi in queste settimane. A tal fine, Martino Melchionda ha specificato che chiederà agli Assessori di raggiungere specifici obiettivi di lavoro anche nel breve periodo.

“Voglio anche ringraziare per il lavoro svolto l’Avvocato Antonio Conteprecisa il Sindaco Melchionda che ha operato sempre con competenza e con lealtà in quest’anno di attività amministrativa. Lavoro che, come tutti sapete, non è potuto proseguire per il rapido mutarsi del quadro politico e per la decisione da parte di alcuni consiglieri comunale del Partito Democratico, quelli che fanno riferimento all’area riformista, – continua il Sindaco esprimendo insieme ai fatti anche valutazioni politiche – di porsi in atteggiamento fortemente critico nei confronti dell’Amministrazione Comunale.

Ioha detto infine Martino Melchiondacontinuerò a lavorare per il superamento delle divergenze e per la ricomposizione dell’intero quadro politico del centrosinistra cittadino, a partire dall’Italia dei Valori, che è il partito politico che in questa fase mostra più attenzione nei confronti dell’Amministrazione Comunale”.

  1. Cosimo Cicia è il nuovo Vicesindaco del Comune di Eboli, con delega all’Urbanistica;
  2. Annarita Bruno ha la delega alle Politiche Sociali ed alle Politiche giovanili;
  3. Vincenzo Consalvo ha la delega alle Opere Pubbliche ed alla Manutenzione;
  4. Pierino Infante ha la delega alle Attività Produttive, Agricoltura e Risorse Comunitarie, Politiche integrate per il Turismo e per lo Sviluppo della Fascia Costiera;
  5. Adolfo Lavorgna ha le deleghe alle Politiche per l’Istruzione, la Valorizzazione del Patrimonio, per il Personale;
  6. Pasquale Lettera ha le deleghe per il Bilancio e la Programmazione;
  7. Carmine Magliano ha le deleghe per l’Ambiente, i Servizi Cimiteriali e la Protezione Civile;
  8. Remo Mastrolia per la Polizia Locale, la Viabilità e la Sicurezza.

……………  …  ……………

foto gallery

Martino Melchionda

Cosimo Cicia

Annarita Bruno

Vincenzo Consalvo

Pierino Infante

Adolfo Lavorgna

Pasquale Lettera

Carmine Magliano

Remo Mastrolia

Eboli, 9 agosto 2011

26 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. A Eboli tutto può accadere, può succedere che l’UDC sia critico su alcune questioni e allora che succede? Melchionda manda fuori e si fa il rimpasto, può succedere che Melchionda faccia pace con i riformisti e allora che succede? Melchionda fa il rimpasto, può succedere che Rosania e Melchionda vadano in vacanza insieme e quindi Melchionda fa il rimpasto insomma come l’anno scorso alla fine è tutto un (rim)pasto amaro però per gli ebolitani

  2. A Eboli tutto può accadere, può succedere che l’UDC sia critico su alcune questioni e allora che succede? Melchionda manda fuori e si fa il rimpasto, può succedere che Melchionda faccia pace con i riformisti e allora che succede? Melchionda fa il rimpasto, può succedere che Rosania e Melchionda vadano in vacanza insieme e quindi Melchionda fa il rimpasto insomma come l’anno scorso alla fine è tutto un (rim)pasto amaro però per gli ebolitani

  3. Abbiamo toccato il fondo!!! Stiamo vivendo un decadimento morale e culturale che non ha eguali nella recente e meno recente storia ebolitana. Ogni cittadino di “buon senso”, una volta finite le beghe (indegne) delle campagne elettorali, pone nei vincitori tutte le speranze possibili di una rinascita di Eboli. Ma così non e’. Fanno rimpiangere i periodi più tristi della Prima Repubblica (che sono, comunque, un nostalgico). Un Sindaco con la S maiuscola che si rispetti, purtroppo non riguarda il nostro sindaco, avrebbe cercato coesione, coinvolgimento, entusiasmo per portare a termine progetti e programmi elettorali. Invece assistiamo a spettacoli che non hanno nulla a che fare con il bene della nostra città. I contiani, a cui addebitiamo tante colpe per il mancato decollo di Eboli,da questa vicenda ne escono più puliti. E se fossero solo interventi di facciata il nostro “sindaco” dovrebbe denunciare pubblicamente il falso moralismo politico degli stessi evidenziando le motivazioni che stanno alla base delle loro critiche, anzi alla sottobase. Ma così non e’. E quello che assistiamo e’ solo perdita di tempo che danneggia tutti noi mentre altri territori vicini progettano, coinvolgono i propri cittadini in cambiamenti e prospettive sempre più tangibili. Grazie sindaco. Grazie consiglieri. Grazie a tutti voi che avete il (dis)piacere di essere depositari di molte speranze di noi Comuni Ebolitani.

  4. Ebolitani…NON CI RESTA CHE PIANGERE,chist c’è fotton semp….
    solo ed esclusivamente sempre più Eboli s.r.l altro che cosa pubblica.-
    parlare di politica ad eboli,sarebbe come parlare di preghiere all’inferno.-
    C’è gent che non tiene nemmeno come mettere il piatto a tavola è la maggior parte di questi nostri “SAPIENTONI” lo sanno ma ci marciano sopra,cosa fanno rimpasti e rimpastini sempre ed esclusivamente buoni solo per Martino invece di fare qualcosa di serio e di concreto per la cittadinanza tutta.-Occupazione nemmeno a parlarne quei pochi posti sempre ad amici degli amici,Piano regolatore fermo al palo,era un mission impossibile modificarlo.-???-Oppure i nostri figli qualche “gru” le vedranno solo sui libri di storia,in una città ferma l’edilizia fermi tutti,i nostri schienziati politicanti ebolitani lo sanno almeno questo.-Le nostre ricchezze quali dorebbero essere fascia costiera è piana del sele questi signori hanno mai messo in atto un serio progetto per farli decollare….ALLORA DI CHE PARLIAMO,mi fermo qui se no si dice sempre che io sono troppo critico nei confronti di questi MEGALOMANI AMMINISTRATORI,almeno lo sono in modo costruttivo senza personalismi e senza “contentini”,anzi il più delle volte cercano di negarti anche la libertà di pensiero,eboli sempre più s.r.l altro che comune è cosa pubblica.-

  5. Abbiamo toccato il fondo!!! Stiamo vivendo un decadimento morale e culturale che non ha eguali nella recente e meno recente storia ebolitana. Ogni cittadino di “buon senso”, una volta finite le beghe (indegne) delle campagne elettorali, pone nei vincitori tutte le speranze possibili di una rinascita di Eboli. Ma così non e’. Fanno rimpiangere i periodi più tristi della Prima Repubblica (che la preferisco e sono, comunque, un nostalgico). Un Sindaco con la S maiuscola che si rispetti, purtroppo non riguarda il nostro sindaco, avrebbe cercato coesione, coinvolgimento, entusiasmo per portare a termine progetti e programmi elettorali. Invece assistiamo a spettacoli che non hanno nulla a che fare con il bene della nostra città. I contiani, a cui addebitiamo tante colpe per il mancato decollo di Eboli,da questa vicenda ne escono più “decorosi”. E se gli stessi avanzassero solo obiezioni di facciata il nostro “sindaco” dovrebbe denunciare pubblicamente il falso moralismo politico dei contiani evidenziando le motivazioni che stanno alla base delle loro critiche, anzi alla “sottobase”. Ma così non e’. E quello che assistiamo e’ solo perdita di tempo che danneggia tutti noi mentre altri territori progettano, coinvolgono i propri cittadini in cambiamenti e prospettive sempre più tangibili. Grazie sindaco. Grazie consiglieri. Grazie a tutti voi che avete il (dis)piacere di essere depositari di molte speranze di noi Comuni Ebolitani.

  6. l’attuale sindaco e con il nuovo vice sindaco ci fanno “”SMANIARE”” da soli.
    Antonio si sta’ “”masturbando “” il cervello per riuscire a interpretare questa nuova “manovra”
    ANCORA VOGLIAMO FAR FINTA DI NON CAPIRE ????
    “””””””FACCIAMO GLI G N O R R I !!! “”””””””””””
    I lavori dei due centri commerciali “le Bolle” e “cilento” a corno d’oro, sono agli sgoccioli, (magistratura permettendo) Melchionda e il “sodale” Cicia non vogliono rivali di “”SPESSORE “”come i riformisti Carmelitani, per non spartire la torta….ed ecco la nuova giunta, l’ingresso di gente “”senza (quelle) pretese”” ma con piccoli affarucci personali …… tutto il resto “” ZITTI “” senno’ tutti a nanna, tanto di f…..i se ne trovano sempre in questo paese per fare un nuovo rimpasto…..cari paesani “”””COSI’ E’ SE VI PARE ? “”” ……POVERO PAESE !!!……………………

  7. alla faccia dei Contiani…impareranno questa volta a stare lontani da Melchionda che li ha fregati per la seconda volta?……….meditate compagneros garofoneros

  8. Secondo me a questo punto “nce vole sul’ ‘a mazza”!
    Ha ringraziato pure il buon Tonino e gli ha detto :” Toni’ hai operato bene … ma pe corpa ‘e zi’ Carmelo ara’ murii'”! Zio Carmelo e’ il nemico giurato di Vincenzino da Salerno e tu devi capire! Ma Pierino Infante non e’ colui che, qualche tempo fa, per aver tramato ai suoi danni, fu defenestrato dal Martino piu’ famoso della piana che anche in quell’occasione “rimpastricchio’ ” la scaduta lobbie? Tutto scorre, tutto diviene, solo Eboli non muta mai! Pero’ sono contento perche’ con la nomina del buon Pierino (buono con la salsiccia) c’e’ stata la rentre’e del principe dei trasformisti, del re dei ‘saponari”, del direttore della confraternita degli “nzevusi”, veramente sono contento, mi mancava proprio, mancava, per la verita’, a tutti gli Ebolitani, dite la verita’, non e’ vero? E’ ritornato Demostene! Hip hip urra’! Spero che questa volta il mio intervento venga pubblicato. Era molto tempo che non intervenivo sul tuo blog e stamattina ho pensato, viste le schifezze che il tuo protetto aveva detto contro un professionista serio nonche’ persona per bene, che tu hai pubblicato integralmente senza porti problemi di coscienza, di intervenire e tu per tutta risposta mi hai censurato. Nemmeno l’ OVRA del Cavaliere, parlo di quello vero, e’ stata cosi’ veloce .Buona notte.

    • per Julius Evola –
      Io non sono un potente, non ho protetti. Non sono nessuno. Quelle schifezze che ha detto, sono frutto di un comunicato stampa e chi le ha scritte se ne assume tutta la responsabilità. In quel caso censurandolo avrei fatto il Cavaliere come di ci tu. Nel tuo caso, invece, se quelle cose che scrivi le firmi, allora non solo le pubblico, ma le commento anche. I problemi di coscienza me li faccio e come ma per le cose più serie e quando scrivo le cose che penso, non mi tocca invece farlo quando si tratta di altro, non mi spetta. Ho Pubblicato le schifezze dell’uno e dell’altro, quindi non consumarti nel cercare di farmi passare per uno che usa mezzucci per coprire determinate cose. Qui si tratta proprio di schifezze. In genere è materia di chi non ha argomenti politici.

  9. sicuro che continuera’ ha lavorare x lui e x se stesso bravo primo cittadino sei sulla buona strada.

  10. signori vi saluto da questo momento non farò più commenti arcodeitredici no ha più ragione di esistere ( ci fosse stato un solo commento positivo al rimpasto) buon lavoro nuova giunta ad admin grazie (meno male che preservavi l’anonimato capisce a me)

    • per arco dei tredici –
      non ti capisco affatto.
      Riguardo all’aninimato. é sempre garantito, ma non si devono dire cose senza provarle.
      Ho sempre detto, e lo ribadisco ancora, se si vuole denunciare qualcosa si deve o mandare le prove o si deve direttamente denunciare. Se mi mandano le prove, le verifico e le pubblico, altrimenti le calunnie non mi interessano.
      Massimo Del Mese

  11. Penso che questa sia l’ultima decisione “politica” del sindaco M.. Lo scenario politico nel 2013 sarà totalmente diverso: Melchionda candidato in posizione border line ( e, pertanto, quasi certamente fuori ) al Senato nell’UDC, Cicia candidato Sindaco ( con l’avallo di De LUca, dell’amico Tonino e delle compiacenti segreterie Provinciali e Comunale ) e i Socialisti probabilmente alla finestra o con un posto certo per l’on. Conte nelle liste del PDL, quota Caldoro. Il dispiacere è che Eboli è piegata, ancora una volta, da questa banda di affaristi, agli interessi particolari dei singoli. Il comunicato di Conte Junior è totalmente da condividere ( nonostante la mia posizione sia critica sugli atteggiamenti e le scelte degli ultimi 10 anni dei Socialisti: il loro errore capitale è stato di non stringere un accordo politico elettorale nel nov. 2009 con l’on. Cuomo e far fuori definitivamente “l’onesto” Melchionda. Ora non avremmo avuto il ripetersi di queste schifezze e probabilmente avremmo avviato il ricambio vero e generazionale della classe politica locale, con l’avallo di on. ex Socialisti quali Cuomo e Conte, finalmente insieme ). La domanda che pongo: ma Conte Junior dov’ era nel novembre 2009, o, ancor prima alle provinciali 2009, e dove appena un anno fa o qualche mese fa. Quando queste schifezze le raccontavano gli altri..era gossip becero da viale..,le dicono ora loro..è verità. Penso che siano cmq verità..ma che loro sono stati complici dell’affarista M.per molto tempo e non avevano alcun interesse a denunciare. Se conosco un pò gli attori politici in pista penso che chi volutamente sta in silenzio nel Pd sa bene che fra 2 anni dei protagonisti di questa faida non rimarra nessuno e all’interno del Partito e, peggio per loro, nello scenario politico. Il buon Cicia dovrà lavorare molto per fare bella figura alle prox amminist. perchè l’immagine della coalizione è così bassa..che prevedo un secondo caso Nocera Inf., dove il Pd scende nei consensi al 10 % e vince le elezioni un Sindaco civico. Infine, come, per il bene dell’Italia e del PDL, B dovrebbe dimettersi perchè non ha più credibilità nazionale e internazionale, così M., invece di continuare a proporre schifezze e trasformismi, dovrebbe dimettersi per il bene di Eboli ( figuriamoci ), dando spazio a tanti giovani politici di maggiore levartura politica e morale. Utopia, non lo farà mai, sono troppi gli interessi particolari suoi e dei sodali vecchi e nuovi. Povera Eboli. Ma il 2013 è vicino..per nostra fortuna.

  12. consumata um’altra schifezza. Come cittadino mi auguro che sia Melchionda che i famosi dissidenti di evitare di buttarsi in faccia’accuse e se ci sono porcherie le facciano emergere denunnciandole.
    Trovo con estremo dispiacere che nessuno si può chiamare fuori. Siamo fregati.

  13. Mi auguro che il livello politico non scenda ulteriormente, ma siccome sono un inguaribile ottimista riesco a vedere il lato positivo in tutto ciò.
    Credo, per la prima volta dopo 50 anni, che non sia presente in Consiglio e/o Giunta Comunale un Conte. A prescindere dalle idee politiche sono convinto che questo sia un fatto positivo, non può una famiglia, per così lungo tempo determinare le scelte per una comunità intera, ad onor del vero c’è da dire che per Eboli questo non è stato il primo caso, basti pensare che il sig. Carlo Mazzella è stato Sindaco di questa città, se non sbaglio, a distanza di 28 (ventotto) anni.

  14. ” LA BANDA DEGLI ONESTI ” bel film di strepitosa attualita’ !!!
    Occorre certo manifestare il proprio dissenso su questo ed altri blog ma è indispensabile , al fine di una legittima ” legittima difesa ” da chi si ritenga operare in modo non corrotto … ops corretto , dare concretezza , fisicità e robustezza al dilagante malcontento . Emblematico è il caso del consigliere regionale calabrese del PD incriminato per reati commessi circa tre anni fa ED OGGI CHE INIZIA AD AFFRONTARE IL PROCESSO è sempre consigliere regionale calabrese ma nella fila del PDL , sapremo forse dalla magistratura se trattasi di un professionista della politica o del malaffare .

    P.S. comincia a definirsi meglio quel nauseabondo puzzo di bruciato residuo maleodorante dei fatui fochi artificiali … ricordate … sparati dall’armata melchiondiana !

  15. Sopportiamolo ancora questo pessimo governatore che per nostra sventura è capitato a dover affondare ancora di più Eboli, dobbiamo sperare che il mandato finisca presto così tornerà nel dimenticatoio da dove fu pescato.

  16. Vorrei dire tante cose, dico semplicemente con il dovuto rispetto che il tutto è ingiusto nei confronti dell’elettorato ebolitano…..

  17. complimenti all’infermiere cicia per la sua nuova carica, speriamo adesso che l’ospedale di eboli funzionerà meglio, ma ahimè… ho seri dubbi…

    buona fortuna a tutti.

  18. RISPETTABILE DOTT. DEL mESE ,ha ragione a frenare gli animi non ci sono ragioni che tengano, ma questo blog ha successo anche perche ognuno puo dire la sua anche se qualche volta esagerano .ma i nostri politici hanno le prove dell’innocenza ,non esagerano lo stesso con danni irreparabili per la SOCIETA EBOLITANA. qUI SI PARLA E BASTA .non si fa male a nessuno,è un proprio angolo del giornalismo all’italiana.Non si fanno attentati ne medianici “con tutto il rispetto ” questo blog non ha il valore pubblicitario e medianico del Washington Post” anche se questo blog ha lo stesso valore morale, ma poi anche sul quel giornale di cavolate e gossip ne scrivono a piu non posso.
    E’ anche vero che lei non ha gli stessi avvocati che lo difendono in caso di denuncia ,ma su via qualche volta si distragga e cronaca buona o dicerie vere o gossip leale lo faccia passare .Tanto i nostri pèolitici se ne fregano, in Italia la giustizia ormai è una barzelletta,basta osservare cio che fanno i politici nazionali e la classe dirigente che compare poco ma che decide e comanda ,cosa fanno e come vivono e come ci trattano.
    Purtroppo portare prove su questo blog significherebbe farlo diventere caserma dei carabinieri o aula di tribunale. noi non possiamo processare nessuno ma solo sfogarci o masturbarci a cercare di inquisire per cosi dire persone che fanno del male quotidiano e che coloro che subiscono non hanno le forze per incriminarli o spodestarli. E allora viva la liberte’ di parola di agire di fare nel limite del consentito. Ma dall’altra parte il limite del consentito non esiste vige il nulla.Viva la LIBERTE ‘ viva il popolo viva i sudditi viva la gente meglio L’ANARCHIA che il potere dei nostri politici.

    • Per uno qualunque –
      Il mio amico carissimo Vincenzo Cicalese, che è uno di quelli che ci ha messo l’anima nella politica fin da ragazzino, e non è affatto un banderuolo, è stato amministratore disinteressato e cultore della politica, allievo dei più bravi maestri che questa città ha avuto, che è stato ripagato come migliaia di nostri giovani e i miei stessi fratelli con l’allontanamento forzato per rincorrere il lavoro e raggiungere in molti casi anche il successo lontani dalla loro terra, mi ha rimproverato fin dall’inizio, perché consentivo a tutti di poter scrivere ed interagire anche usando pseudonimi e lasciando alla libertà dei singoli di voler utilizzare le proprie vere generalità. Lo stesso diceva un altro mio amico, Antonio Lioi. Hanno ragione? non lo so. Credo vada data un’altra prova.
      Fin dal primo momento ho ritenuto di dargli torto, proprio perché riconosco che questa classe politico-dirigente mal sopporta le critiche e sebbene non reagirebbe con violenza o con ritorsioni, potrebbe in ogni caso, con l’esercizio diretto o indiretto del loro potere, mettere in difficoltà chicchessia.
      Ma questo però non abilita nessuno ad essere volgare, offensivo, irriguardoso, non solo verso chi si firma con il suo vero nome, ma anche verso quella classe politica che avrebbe tutti i torti del mondo, ma non si merita, proprio per quel principio legalitario che deve contraddistinguere gli uomini liberi e democratici da quelli che non lo sono, di essere diffamata, vilipesa, sputtanata.
      Tutte le critiche sono accettate, ma che siano attinenti il loro ruolo. Quando dico se si è a conoscenza di fatti o di circostanza che per le ragioni di cui sopra non si può o non si vuole uscire dall’anonimato, fornitemi le prove, non significa che intendo fare il poliziotto, ma sicuramente le tratterei dopo averle verificate, prima regola del giornalista corretto, in chiave giornalistica.
      L’esercizio più semplice: quello di sparare su tutti, purtroppo ce lo forniscono questi “attori” della politica nostrana, che un giorno si e uno pure si dicono un sacco di schifezze, facendo capire e non capire, usando un linguaggio criptato, che in più di un’occasione ho definito mafioso, per mandare avvertimenti, per bloccare iniziative o operazioni che li escludono, per dimostrare che senza di loro non si fa nulla.
      Questo non mi piace affatto.
      Confesso che di tanto in tanto, mi scappa qualcosa e questo poi genera una escalation. E solo colpa mia, arrivano centinaia di commenti e quelli pubblicati dopo averli letti, alcune volte sommariamente, ma solo per il tempo, vengono pubblicati, eppure c’è sempre qualche maleducato che ne approfitta scambiando questo spazio di libertà in uno spazio di libertinaggio o di occupazione dello spazio per utilizzarlo a proprio vantaggio contro altri.
      Farò più attenzione ed eviterò che qualcuno si lasci andare. Non consentirò a nessuno di chiudere questa “finestra” sulla Città.
      Massimo Del Mese

  19. Una cosa importante che si deve sottolineare in giro ci sono eccome vli stronzi farabutti ,ma coloro che su questo blog usano l’anonimato quando sono taglienti non appartengono a queste categorie ma solo perche nongareggiano ad armi uguali, quindi cercano comunque di avere un margine di sicurezza,visto che non siamo in un clima ditta toriale legalizzato riconosciuto dal presidente della repubblica ,quindi legge ma un clima molto piu insidioso dove le cose futili passano inosservate mentre le cose piu importanti sono sorvegliate sempre e comunque.Il bello della vita è che tutti devono morire e allora ognuno si diverte passato quel cancello della vita tu sei inerte come me allora siamo ad armi pari ,posso schiacciarti se ne ho le capacita e la forza posso sputarti in faccia ,posso annullarti perche tu si proprio tu sei uguale ame ,anzi non uguale ma men del meno il niente.

  20. Caro Massimo, il fatto di usare pseudomini deve essere una libera scelta e come tale andrebbe rispettata, così si usa in democrazia. E mi meraviglia e delude molto che qualcuno pretenda, adducendo motivi risibili, l’utilizzo di nome,cognome e magari data di nascita e indirizzo postale. A me interessa scambiare e raccogliere opinioni non l’identità di chi le esprime per cui se posso ripondere alla tua domanda ti dico che hanno torto e da persona civile, tollerante e democratica quale sei fai bene a rispettare questa libera scelta dei frequentatori di questo blog che,diversamente,diventebbe molto meno “partecipato” e schietto. Resterebbe ugualmente interessante ma cesserebbe immediatamente di essere uno strumento utile a un cambiamento che tutti auspichiamo, divenendo invece strumento utilissimo per la conservazione del potere consolidato che come sanno anche i bimbi in fasce si esercita anche attraverso la conoscenza e il controllo delle opinioni dei singoli.

    • Per compaesano –
      Usare pseudonimi per me va bene, ma devo dire che molti si firmano e come, solo che sono visibili solo a me. Altri preferiscono, per le ragioni di cui sopra non apparire, ma in ogni caso conservo sempre l’ip. L’interattività del sito è garanzia di vitalità mo non è detto che uno spazio offerto solo perchè si ritiene sia un luogo di confronto debba essere “violentato” e si debba violentare chi lo metta a disposizione.
      E’ come se tu inviti qualcuno a pranzo e questo qualcuno una volta arrivato oltre a volerti condizionare sul pranzo che devi preparare, decide senza che glielo offri, di andarsi a riposare nella tua camera da letto e semmai se protesti ti rinfaccia che quello è uno spazio che tu gli hai messo a disposizione.
      Ci vuole moderazione, ma ci vuole anche pazienza e soprattutto rispetto per gli altri e per quello che dicono, se non si riesce ad avere misura e a rapportarsi con gli altri in maniera civile e senza prevaricare alcuno allora si da ragione a chi dice che gli italiani hanno bisogno di chi ha le “mascelle volitive”.
      Io penso che invece si possa sperare.
      Massimo Del Mese

  21. Purtroppo di educazione e rispetto per gli altri ne ho tanta. ” non mi rivolgo a quello che ha detto ADMIN”.
    Solo che non vedo negli altri lo stesso costume specialmente coloro che traino la nostra societa’,non ho mai pensato che rispondere con la stessa arma o attaccare verbalmente questi sii un fatto positivo.Ma quando ti prende quel grambo allo stomaco perche tu tutti i giorni lavori ti spezzi la schiena ti viene l’encefalite e la notte non dormi per cercare di far quadrare i conti di famiglia, e poi vedi costoro che ti scherniscono ti offendono ti schiavizzano con il lor modo di fare ,allora l’ira ti piglia ed ecco che ti controlli poco.
    Si la ragione puo essere il freno di tutto questo e condivido pienamente di non sfociare nella volgarita e violenza sol perche costoro ” i politici e la classe dirigente” si comporta allo stesso modo.Allora dico che un sito su internet non puo spodestare costoro ma puo ferirli se il sito è gestito con intelligenza ,quindi è giusto che ci siano delle regole tra cui non dire schifezze e mensogne.Oltretutto la nostra lingua italiana ci insegna che cio lo si puo fare comunque reientrando nelle regole della stessa evitando volgarita da decamerone ma che dette in modo diverso significano la stessa cosa .
    ma non tutti sanno usare la lingua italiana e ne tutti i politici ti sanno fregare allo stesso modo” elegante moderato come facevano nella prima repubblica”.
    Ripeto che un sito di informazione non puo essere un luogo di scontro volgare ,ma queste scorribande avvengono perche c’è il mal contento i nostri politici nonostante li abbiamo votati non li amiamo quiondi si denota un fatto non nuovo ma di estrema gravita lor signori dirigenti non sono amati quindi è normale che vengono attaccati quotidianamente,anche se hanno una faccia tosta di non sentire ne fregarsene.
    Viva la Liberta’ .
    La liberta’ è sempre pulita bella intoccabile inoffensibile ma condivisibile ce ne per tutti.

  22. Ma fondamentalmente per gli Ebolitani questo rimpasto a cosa serve????
    La giunta vi sembra così diversa dalla precedente o da quella del 2005???

    Che Dio ci salvi,
    P.S. quanto manca al 2015????

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente