Aeroporto di Salerno: Incontro a Roma di Paravia con il Sottosegretaio Improta

Aeroporto e Interporto: incontro a Roma tra il sottosegretario Improta, il segretario prov. dell’Api Paravia e i vertici della Camera di Commercio.

L’aeroporto di Salerno per traffico di passeggeri è al 39° posto su 40 degli scali italiani, e il Sindaco di Salerno attacca la Camera di Commercio: “Sul futuro dell’Aeroporto pesano logiche di clientela”.

Salvatore Paravia

SALERNO – Si è tenuto a Roma un importante incontro tra il Sottosegretario ai Trasporti, Guido Improta, e il Segretario Provinciale salernitano dell’Api, Salvatore Paravia. All’incontro svoltosi venerdì scorso nel dicastero romano hanno partecipato, oltre a Paravia, anche Guido Arzano, presidente della Camera di Commercio di Salerno, il suo vice, Antonio Ilardi e il dirigente Raffaelle De Sio.

“Nell’incontro con il sottosegretario Guido Improta abbiamo ottenuto la riconferma dell’importanza dell’aeroporto di Salerno – dichiara il Segretario Provinciale dell’Api Salvatore Paravia -. Abbiamo discusso del potenziamento dello scalo, attraverso il prolungamento della pista. Il sottosegretario Improta ci ha confermato che gli investimenti sullo scalo salernitano sono una priorità del governo Monti”.

aeroporto-salerno-costa-d-amalfi

Nonostante a Napoli, si torna a parlare dell’Aeroporto di Grazzanise, lo scalo Costa D’Amalfi conserva la sua vocazione di secondo aeroporto in Campania, e nonostante ci siano notevoli pressioni da parte di dirigenti regionali del Pdl che spingono per trasformare lo scalo militare in aeroporto commerciale il Presidente della Giunta Regionale Stefano Caldoro ha dichiarato che Grazzanise resterà un aeroporto militare.

“E’ evidente – dichiara Salvatore Paraviache qualche dirigente regionale del Pdl è interessato alla trasformazione dello scalo casertano,  a discapito di Salerno. Noi abbiamo ottenuto garanzie per Salerno. Il presidente della provincia, Edmondo Cirielli, deva far sentire il suo peso a Napoli e nel suo partito. La Regione Campania avrà un ruolo decisivo per trovare i finanziamenti per il prolungamento della pista nello scalo di Salerno.

I dati del 2011 sull’Aeroporto Costa d’Amalfi non sono gratificanti, fa rilevare Paravia: “Il sottosegretario Improta conosce questi numeri e le cause che ne hanno limitato lo sviluppo. Se allunghiamo la pista, l’Aeroporto di Salerno diventerà uno degli scali più importanti d’Italia. Il Governo Monti è consapevole del progetto da seguire”.

Nel corso dell’incontro, c’è voluto poco si passasse dall’Aeroporto all’Interporto, essendo questa una infrastruttura strettamente collegata alla movimentazione dello scalo, e in un momento di grave crisi finanziaria ci sono speranze anche per questa seconda infrastruttura: “Il sottosegretario Improta ci ha ribadito il rilancio del progetto per l’interporto di Battipaglia. Su tutto il Sud Italia verranno effettuati investimenti importanti, e ha confermato gli investimenti per l’Aeroporto di Salerno”.

De Luca conferenza stampa di fine anno

L‘Aeroporto di Salerno “Costa d’Amalfi” con 22.481 passeggeri è al penultimo posto dei 40 Aeroporti italiani. Mantiene questa posizione dal 2008, e se non si allunga la pista attualmente di 1645 metri, se non si punta ad una concessione governativa e a una nuova politica di sviluppo collegata al futuro turistico di Salerno, ma soprattutto se non si pensa allo scalo solo come un’Ente appetibile per incarichi e consigli di amministrazione, lo Scalo di Salerno è bello e seppellito.

E proprio il Sindaco di Salerno ha sferrato un violento attacco all’aeroporto. “Sul futuro dell’Aeroporto pesano logiche di clientela” – ha detto Vincenzo De Luca dai microfoni di Lira TV. Il vero indirizzo dell’attacco però era la Camera di Commercio di Salerno. “L’Aeroporto di Salerno corre il rischio di essere cancellato – tuona De Luca accusando – Gli enti coinvolti nella gestione dello Scalo non sono preoccupati dalle logiche di mercato ma da come devono fare i Consigli di Amministrazione per dare un altro posto alle varie categorie interne alla Camera di Commercio per ragioni di equilibri interni. – continua De Luca – Vergogna. Stiamo perdendo anni di lavoro preziosi per mantenere in piedi solo logiche di clientela”.

Salerno, 22 gennaio 2012

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Io non riesco a capire cosa centra la camera di commercio con l’aereoporto me lo spiegate voi per favore.?
    Il presidente della provincia se veramente ci tiene alla possibilità dello sviluppo della provincia si dia da fare per allungare la pista .

  2. tutti devono remare nella stessa direzione…ovvero l’allungamento della pista e le infrastrutture collaterali…anche il sindaco di salerno De Luca deve smetterla di criticare solamente..ed essere favorevole ad appoggiare le richieste della provincia e cciaa di salerno

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente