Intitolazione Aula Consiliare: La decisione ritorna in Consiglio Comunale

Rocco: “La commissione ha deciso di non decidere. Ritengo che l’Aula consiliare si debba intitolare ad una personalità politica di Battipaglia”. Pastina: “Dobbiamo determinarci e decidere una personalità che abbia un senso per la nostra comunità”.

L’aula sarà intitolata ai “Moti del 1969” o al “21 aprile 43”. Rocco e Pastina sono contrari: meglio una personalità politica battipagliese.

Adolfo Rocco

di Oreste Vassalluzzo
Caposervizio (Roma Cronaca di Salerno)

BATTIPAGLIA – Sarà intitolata alle vittime dei bombardamenti americani e alla rinascita di Battipaglia l’Aula consiliare di Palazzo di Città. La delibera di giunta che sarà oggetto di discussione nel Consiglio Comunale di domani prevede l’intitolazione dell’Aula consiliare, inaugurata un anno fa, al “21 giugno 1943”. «Data che segna l’inizio della rinascita di Battipaglia che dopo essere quasi completamente rasa al suolo dai bombardamenti della guerra e che proprio per il sacrificio di tanti le è stata concessa la Medaglia D’Argento al merito civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi». Così si legge nella relazione della Commissione toponomastica del Comune di Battipaglia contenuta nella proposta di deliberazione che sarà posta all’attenzione del Consiglio comunale di domani.

La riunione monotematica dell’assise cittadina è stata richiesta, in maniera trasversale, tra maggioranza e opposizione. A firmare la richiesta sono stati: Lorenzo D’Auria, Orlando Pastina, Francesco Cannalonga, Giuseppe Sica, Adolfo Rocco, Renato Vicinanza, Domenico Zottoli e Pasquale Tramontano. I consiglieri non sono d’accordo con la decisione del Sindaco Giovanni Santomauro e della sua giunta, che ha accolto al determinazione della commissione toponomastica, formata apposta per l’intitolazione dell’aula consiliare e formata dagli ex sindaci Gennaro Barlotti, Antonio Concilio, Roberto Maffia, Pasquale D’Alessio e Vito Santese.

Gli ex primi cittadini del Comune di Battipaglia non hanno trovato un accordo sulle personalità italiane e locali proposte dai vari gruppi e singoli consiglieri comunali nel corso di un Consiglio monotematico convocato dopo l’inaugurazione dell’aula consiliare.

Le proposte di quel consiglio non sono state prese in considerazione dall’Amministrazione che con una delibera di giunta ha avallato la determinazione della Commissione toponomastica di intitolare la sala del consiglio al “21 giugno 1943”.

Orlando Pastina

Tra le personalità che furono indicate vi erano Alcide De Gasperi (proposto dall’Udc), l’ex presidente della Repubblica Sandro Pertini (proposto dal Pd), l’ex sindaco scomparso Lorenzo Rago, l’ex sindaco Domenico Vicinanza. Ci fu anche la proposta dell’esponente del Pdl Marcello Di Giorgio, di intitolare l’aula consiliare a Giorgio Almirante. Altre proposte riguardavano l’intitolazione ai “Moti del 1969” che insanguinarono Battipaglia con due morti.

Insomma, un ventaglio di possibilità che la Commissione toponomastica degli ex sindaci non ha valutato, ipotesi su cui davrebbe dovuto lavorarci. «La commissione ha deciso di non decidere – afferma il capogruppo del Mpa Adolfo Rocco -. Si sono messi dei paletti, ad esempio che le personalità che avevano già strade e altri luoghi della città intitolati, non potevano essere presi in considerazione. Io ritengo che si debba intitolare l’aula consiliare ad una personalità politica di Battipaglia».

La discussione continuerà in consiglio comunale e la delibera di giunta fatta approvare dal sindaco Giovanni Santomauro non potrà che creare ulteriori frizioni all’interno del consiglio comunale. «Ho l’impressione che il sindaco abbia visto la nostra richiesta di consiglio – continua Rocco -, e abbia voluto fare una fuga in avanti. In una fase in cui si ragiona sul bilancio e il primo cittadino ha bisogno di voti per l’approvazione, creare ulteriori frizioni è roba da pazzi. Il consiglio non si vuole sostituire alla commissione toponomastica ma deve dare l’indirizzo per l’intitolazione dell’aula consiliare. Secondo me deve essere intitolata o al primo sindaco di Battipaglia, quindi Alfonso Menna, oppure al sindaco che nelle sue funzioni è scomparso, Lorenzo Rago».

In polemica con l’amministrazione anche il consigliere Orlando Pastina che ha firmato la richiesta di consiglio comunale monotematico proprio per l’intitolazione dell’aula consiliare. «Il parere definitivo su questo atto lo deve avere il Consiglio comunale e non la commissione toponomastica – dice Orlando Pastina -. Per questo abbiamo chiesto questo Consiglio monotematico. In aula dobbiamo determinarci in modo diverso e decidere una personalità che abbia un senso per la nostra comunità».

Battipaglia, 17 aprile 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente