La Regione affossa il CSTP. Sottratti 14 milioni: De Luca scrive a Vetrella

I 14 milioni sottratti dalla Regione al CSTP, sono come ristoro per la quantificazione delle compensazioni. De Luca protesta con Vetrella.

De Luca: “Con il diritto al ristoro si scongiurerebbe il dramma sociale, che sta vivendo la Città di Salerno, penso alle famiglie dei 700 dipendenti del CSTP, oltre alle migliaia di utenti privati del servizio.

Luca-Cascone-Vincenzo-De-Luca-CSTP

SALERNO – Ormai la Regione Campania di Stefano Caldoro ha sancito la “morte” certa dell’Azienda di Trasporto salernitana, ormai stremata e in “fin di vita”, negando anche quel poco di “ossigeno” riguardo alle compensazioni di somme dovute a seguito del disposto di alcune sentenze del Consiglio di Stato.

Tali sentenze riconoscono al CSTP il diritto ad un ristoro da parte dalla Regione Campania su un credito richiesto di oltre 14 milioni di euro.

“Non sono più disponibile ad ascoltare le parole a vuoto dell’Assessore Regionale ai Trasporti Sergio Vetrella. In primo luogo è inaccettabile che per decisioni riguardanti il destino di centinaia di lavoratori e decine di migliaia di utenti del trasporto pubblico, l’Assessore Vetrella non senta il dovere di confrontarsi a fondo e sulle questioni di merito con gli enti di governo del territorio. Non è più tempo di chiacchiere e fantomatiche scuse. L’Assessore Vetrella risponda a tre semplici domande. – Dichiara il Sindaco di salerno De Luca -.

Basta parole” – dice De Luca – l’Assessore Regionale ai Trasporti Vetrella, risponda a tre semplici domande:

  • Quando la Regione Campania erogherà al CSTP i 14 milioni di euro che gli spettano come ristoro in conseguenza delle sentenze del Consiglio di Stato?
  • Quando la Regione Campania comincerà a riconoscere al CSTP ed al servizio di trasporto pubblico a Salerno ed in provincia lo stesso rimborso chilometrico accordato alle altre aziende pubbliche delle altre province?
  • Quando la Regione Campania, a costo zero, inserirà la metropolitana realizzata dal Comune di Salerno nell’ambito del sistema metropolitano regionale?

Per completezza d’informazione si ricorda che il Comune di Salerno, unica amministrazione in Campania, ha raddoppiato il proprio stanziamento con fondi del Bilancio Comunale per i servizi aggiuntivi.

Il Sindaco Vincenzo De Luca aveva inviato questa mattina una lettera alla Prof.ssa Adele Caldarelli, Commissario indicato dal Prefetto di Napoli per la “quantificazione della compensazione delle somme dovute per gli obblighi di esercizio” stabilita dalle sentenze del Consiglio di Stato n. 04682/09 e 08736/10. Tali sentenze riconoscono al CSTP il diritto ad un ristoro da parte dalla Regione Campania su un credito richiesto di oltre 14 milioni di euro.

Nella missiva del Sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca si evidenzia come una rapida corresponsione delle somme dovute dalla Regione Campania consentirebbe di riportare l’Azienda di Trasporto Pubblico, attualmente posta in liquidazione, in regime di gestione ordinaria. Si scongiurerebbe in questo modo il vero e proprio dramma sociale che sta vivendo la Città di salerno ed in particolare le famiglie dei 700 dipendenti dell’Azienda oltre alle migliaia di utenti, casalinghe, anziani, studenti, lavoratori che rischiano di vedersi privati del servizio di trasporto pubblico, ormai indispensabile, tenuto conto delle conseguenze in termini di caos e di inquinamento che si procurerebbe alla Città e all’intera area metropolitana di Salerno per via dell’uso sostitutivo dell’auto o di mezzi vari di trasporto individuali.

Salerno, 19 aprile 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente