Cerimonia di premiazione del Concorso “C’era una volta Alfredino”

14 giugno2012, ore 20,00, Piazza della Repubblica cerimonia di premiazione Concorso letterario “C’era una volta Alfredino”.

Il Sindaco di Eboli: “ottimo lavoro svolto dalle scuole. Questa e’ la strada giusta per educare e sensibilizzare le nuove generazioni.

Carmine Magliano

EBOLI – Questa sera, 14 giugno, in piazza della Repubblica, alle ore 20,00 si terrà la cerimonia di premiazione del concorso letterario “C’era una volta Alfredino”. Durante la cerimonia verrà proiettato un trailer delle cinque storie premiate.

Il concorso, indetto dalla Sarim in collaborazione con il Comune di Eboli, è rivolto alle scuole primarie del Comune di Eboli e consiste nella redazione collettiva di una storia avente per tema il rispetto dell’ambiente e l’educazione alla raccolta differenziata dei rifiuti. Ogni classe ha partecipato con un proprio racconto che vede protagonista il super eroe ecologista Alfredino e il suo nemico Mu’nezz.

La scelta non è stata facile perché tutti i lavori pervenuti presentavano un elevato interesse per l’ambiente e la raccolta differenziata. Tuttavia, dovendo applicare il regolamento, la commissione esaminatrice ha selezionato cinque componimenti vincitori, uno per ogni classe scolastica: classe I A e I B della scuola Berniero Lauria; classe II A dell’Istituto Comprensivo Virgilio: classe III A del plesso G.Gonzaga; classe IV B del 2° circolo didattico G. Gonzaga; classe V del 2° circolo didattico Casarsa.

La Commissione ha valutato i racconti in base ai seguenti canoni: rispondenza ai requisiti del concorso, tematica del contenuto e pertinenza al tema, elaborazione del contenuto, originalità e creatività e efficacia del messaggio.

I vincitori del concorso hanno vinto una eco-gita di una intera giornata presso l’Azienda Agricola Sperimentale regionale “Improsta” – che si è tenuta il 4 giugno, per le classi I e II, e il 5 giugno, per le classi III, IV e V – presenti il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Eboli Tarcisio Di Cosmo e l’assessore all’Ambiente Carmine Magliano.

“Questo concorso letterario – dichiara il presidente della Commissione Ambiente Tarcisio Di Cosmo – ha permesso lo sviluppo di una adeguata coscienza ambientale, veicolando conoscenze e offrendo occasioni e spazi di scambio per le scuole. Mi auguro che iniziative come queste si portino avanti, credo sia di fondamentale importanza avvicinare i giovani alla natura e stimolare il rispetto e la responsabilità per la conservazione dello nostro  splendido patrimonio”.

Grande soddisfazione da parte dell’Assessore all’Ambiente Magliano: “Ho potuto constatare grande partecipazione da parte delle scuole e degli insegnanti, che si sono impegnati a informare, discutere e sensibilizzare alla tutela dell’ambiente gli studenti coinvolti nel concorso.

Ringrazio, dunque, i dirigenti scolastici, il preside del Liceo Classico Sorrentino, la responsabile dei servizi scolastici Lucia Fulgione, la Sarim, l’assessore alla pubblica istruzione Adolfo Lavorgna che hanno collaborato e sostenuto il progetto.

L’Amministrazione Comunale – conclude l’assessore Carmine Maglianoal di là delle tradizionali azioni di controllo del rispetto delle norme di carattere ambientale sul territorio, intende portare avanti una nuova strategia educativa delle nuove generazioni che, in questa occasione, si sono mostrate particolarmente sensibili e virtuose sia in materia di rispetto dell’ambiente, sia per quanto riguarda  il corretto smaltimento dei rifiuti”.

A riguardo interviene anche il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: Bisogna sicuramente dare atto alle scuole dell’ottimo lavoro svolto. I giovani allievi delle scuole ebolitane hanno mostrato, coi loro racconti, grande creatività  e  piena condivisione delle problematiche ambientali.

E’ questa la strada giusta da intraprendere per educare, sensibilizzare le nuove generazione a una tematica così importante e delicata.

Soltanto così, conclude il sindaco – per il futuro, si potranno avere cittadini virtuosi, con una grande senso civico e profondo rispetto nei confronti del mondo che ci circonda”.

Eboli, 14 giugno 2012

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. * C’era una volta una bella Cittadina, ora é solo un nucleo urbano, e tantagente che fugge quotidianamente. in una città ormai in decadenza, almeno speriamo almeno i bambini riescano ad apprendere valori fondamentali. però per favore non badiamo ai maestri.

  2. I valori li apprendono guardando i comportamenti e non mi sembra che l’amministrazione dia buoni esempi.

  3. Alfredino, perché non ti porti l’assessore, e magari lo differenzi con marra? Da una parte Marra e dall’altra Magliano.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente