Nuova batosta Gudiziaria per il Comune. Cardiello (PDL): il lupo perde il pelo ma non il vizio

la Corte di Cassazione boccia il ricorso proposto dal Comune di Eboli per la vertenza Pip. Gli avvocati del Comune perdono un’altra causa.

Cardiello chiede chiarezza su quanto accaduto e invoca le elezioni anticipate quali rimedio a una gestione pressoché imbarazzante e fallimentare della cosa pubblica da parte della Giunta Melchionda.

Damiano Cardiello

EBOLI“Una nuova batosta giudiziaria per la traballante giunta di Martino Melchionda: – scrive il Consigliere comunale del Popolo della Libertà Damiano Cardiellocon la sentenza in allegato la Corte di Cassazione boccia il ricorso proposto dal Comune di Eboli per la vertenza Pip. Come si legge nel dispositivo, la Giunta non sa a quale Santo rivolgersi per tentare di bloccare la frana Pip che si sta dirigendo verso il municipio e lo travolgerà, se questo non accadrà domani stesso in materia di bilancio.

Ancora una volta gli avvocati del Comune – fa evidenziare Cardiello – fanno flop e una montagna risarcitoria pari a circa 24 milioni di euro si riversa sulle già vuote casse cittadine.

Questa maggioranza – prosegue il Consigliere del PDL Cardiello – in preda a problemi di ogni genere che hanno come oggetto l’assegnazione di poltrone e che garantiscono una lunga agonia politica non aveva alcun intento a pubblicizzare l’accaduto giudiziario, anzi il tutto sembrava insabbiarsi sotto le dune di Campolongo.

Si evince – continua Cardiello – che il Comune di Eboli: ha perso e continua a perdere in maniera disastrosa le cause in tribunale; l’area Pip è e continuerà a rimanere un ‘ area per il raggruppamento di pochi intimi invece di essere il volano di questa città ; i debiti verso i privati sono e continueranno a essere un problema per le generazioni future e per i bilanci in itinere, infine l’assenza di un assessore al ramo, dopo la revoca – non revoca dell’Assessore Pierino Infante costituisce la ” grande “attenzione verso questa problematica.

– Il consigliere Cardiello conclude la sua nota con un invito – a far chiarezza su quanto accaduto e invoca le elezioni anticipate quali rimedio a una gestione pressoché imbarazzante e fallimentare della cosa pubblica da parte di questa giunta.

……………………….  …  ………………………

sent. cass soc consortile (3)

……………………….  …  ………………………

Eboli, 13 luglio 2012

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Come cittadino mi attiverò per conoscere la norma giuridica per far pagare i debiti ai politici di maggioranza e di opposizione. La maggioranza perche hanno amministrato o meglio non hanno amministrato per niente, la minoranza perche non ha vigilato sugli atti, è se la fatto, sono partecipi per omissione… I CITTADINI SI SONO ROTTO LE PAL…DI QUESTI POLITICI DEL CAZ…

  2. Come cittadino mi attiverò per conoscere la norma giuridica per far pagare i debiti ai politici di maggioranza e di opposizione. La maggioranza perchè ha amministrato o meglio non ha amministrato per niente, la minoranza perchè non ha vigilato sugli atti, è se la fatto, sono partecipi per omissione… I CITTADINI SI SONO ROTTO LE PAL…DI QUESTI POLITICI DEL CAZ…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente