Primarie a Battipaglia: Nasce il Comitato Pro-Vendola

Nasce il Comitato per sostenere Nichi Vendola alle Primarie del Centro-sinistra anche a battipaglia.

Parte di Italia dei Valori e Sinistra Ecologia e Libertà nei giorni scorsi hanno costituito il Comitato per Vendola. Giuseppe Ferlisi già coordinatore dei giovani IDV è il Presidente. Migliaia i contattati su Facebook Comitato Battipaglia Vendola Presidente.

Nichi Vendola

BATTIPAGLIA – Lo scorso 6 ottobre Nichi Vendola ha ufficializzato la sua candidatura per le Primarie di coalizione del Centro-sinistra, scegliendo di partire da Ercolano, luogo simbolo dell’incuria in cui versa il nostro Paese ad opera di una classe dirigente “culturalmente analfabeta”.

“Ricostruzione civile del Paese, – scrivono i sostenitori e i fondatori del Comitato per Nichi Vendola alla Primarie del Centro-Sinistra – new deal dei beni comuni e difesa della Costituzione sono state alcune delle parole chiave del suo intervento. Le dichiarazioni programmatiche di Vendola, alla base della sua candidatura alle primarie, rimettono al centro il primato dei beni comuni, l’esigenza di far ridiventare il lavoro e la lotta alla precarietà un interesse collettivo, la necessità di una ricostruzione civile del Paese che riparta dalla cultura e dalla tutela dell’ambiente”.

Ferlisi Giuseppe IDV

Il nostro Paese ha bisogno di buona politica, – scrivono i sostenitori dei vendola – profondamente rinnovata e rimotivata, e questa è l’occasione per promuovere una nuova stagione, per costruire insieme un’Italia migliore. Attorno a questi temi ci siamo ritrovati, donne e uomini di varie estrazioni sociali, culturali e politiche, per dare vita al Comitato Promotore per il sostegno alla candidatura di Nichi Vendola alle primarie del centrosinistra.

Crediamo – dichiara Peppe Ferlisi Presidente e cofondatore del comitato Pro-Vendola – che Nichi Vendola sia l’unica vera alternativa al governo Monti ed alla pratica maggioritaria, in Europa, di una austerità giocata tutta sulle spalle dei più poveri ed indifesi. La sua vittoria può dare speranza ed un nuovo ruolo ad una sinistra che torni a parlare di diritto al reddito, di uguaglianza e giustizia sociale, di diritti civili, di ambiente, di cultura, di innovazione.

Per questo – concludono nella loro nota i sostenitori del Comitato Pro-Vendolarivolgiamo un appello affinché in tutta la città si aggreghi un ampio consenso intorno alla candidatura di Vendola, dando vita ad una mobilitazione di cittadine e cittadini che si impegnino a dare un contributo di idee e partecipazione a questa battaglia.

Il comitato vuole essere un luogo aperto e attivo, sempre pronto ad accogliere ed elaborare proposte che valgano per le primarie e che costituiscano una base di discussione per  un governo migliore anche a livello cittadino. Il Comitato è quindi aperto a tutta la cittadinanza, che può contattarci sulla paginaFacebook Comitato Battipaglia Vendola PresidenteOppure Vendola, o venire a trovarci nella nostra Sede in via Largo Kennedy.

PS- Nei sottotitoli dell’articolo è stato riportata erroneamente la notizia dell’adesione al Comitato per Vendola, anche di Rifondazione Comunista. La notizia è del tutto infondata e me ne scuso. Non era mia intenzione creare confusione o attribuire posizioni politiche a Rifondazione o a chicchessia.

Nuova Precisazione: Come al solito la politica Battipagliese non si smentisce mai, e riesce a stupire anche senza fare gran che, ed è il caso del neo comitato a sostegno delle candidatura alle Primarie del Governatore della Puglia, Nichi Vendola, fresco di assoluzione riguardo ad un processo penale che lo coinvolgeva inquanto Presidente della Giunta Pugliese, che la Sub Commissaria di IDV, nel suo post precisa che il suo Partito non aderisce a nessun comitato. Ne prendiamo atto, ma nello stesso tempo prendiamo atto che Ferlisi e molti giovani di IDV sono i cofondatori del Comitato Pro-Vendola, che abbiano o meno la tessera è solo un fatto interno a quel Partito, e a noi non compete e non interessa saperlo. Interessa sapere invece le azioni politiche che si producono e oggettivamente ci dicono che una parte del Partito di Italia dei Valori aderisce a questa iniziativa e l’altra parte non gradisce questa adesione.

Battipaglia, 30 ottobre 2012 (Aggiornato il 31 ottobre 2012 alle ore 02,20) (Aggiornamento del 1 novembre 2012 alle ore 01,45)

10 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Caro Massimo, nella notizia riguardante il Comitato Pro-Vendola è erroneamente riportato che Rifondazione Comunista di Battipaglia aderisce a tale comitato.
    Rifondazione non partecipa né all’alleanza di centrosinistra né, di conseguenza, sostiene ALCUNO DEI CINQUE CANDIDATI alle primarie di quell’alleanza.
    Che socialisti, iscritti al PD e a Sel vogliano scegliere il loro leader con un’operazione mediatica è cosa che riguarda loro e non noi.
    L’eventuale partecipazione di qualche iscritto al partito (che allo stato a noi non risulta affatto)al comitato di cui parli nell’articolo, sarebbe una sua scelta personale e non impegna e non può impegnare in alcun modo né Rifondazione Comunista né la Federazione della Sinistra, della quale sono portavoce cittadino.
    Gli iscritti al partito che eventualmente – decidessero di votare alle primarie – dovranno sottoscrivere un impegno a votare per il centrosinistra alle prossime elezioni e si troverebbero nell’imbarazzante ed incongruente condizione di persone che, iscritte ad un partito, si impegnano a votare contro il partito al quale sono iscritte. Di queste incongruenze dovranno rispondere, se non altro alla loro coscienza e credibilità.
    Ti prego pertanto di correggere l’errore presente nel sottotitolo del pezzo perchè – ripeto – Rifondazione Comunista non ha aderito, non aderisce e non aderirà mai a nessun comitato pro-Vendola.
    Ti ringrazio e ti auguro buon lavoro.
    Buon lavoro.

  2. Grazie Massimo

  3. Egregio Direttore
    Un opportuno chiarimento L’ITALIA DEI VALORI non appoggia , aderisce o sostiene alcun candidato alle primarie , pertanto a Battipaglia non vi è nessun comitato creato o sostenuto dal nostro partito .
    Inoltre l’amico Ferlisi a quando mi risulta non è più iscritto , non avendo rinnovato la tessera all’IdV .
    Cordiali Saluti
    Paola Amirante
    sub-commissario cittadino IDV Battipaglia

  4. Signora Amirante,
    l’ha scritto lei questo commento o suo marito?

  5. Egr. Direttore
    Mi sorprende la sua nuova precisazione a seguito della mio post .
    Cosa c’entra ( o dovrei dire che c’azzecca per utilizzare un termine caro al nostro Presidente) , la politica battipagliese in una questione di politica nazionale . La decisione , che mi sembra logica ed opportuna di non appoggiare o sostenere come partito nessun candidato alle primarie è una decisione di politica nazionale . Confermata ieri , su mia precisa richiesta , dal Senatore Nello Di Nardo commissario Provinciale e membro della Direzione Nazionale dell’IdV . Pertanto , a seguito di tale decisione , a nessuno è permesso o consentito di utilizzare il nome o il logo dell’IDV per creare comitati a sostegno di alcun candidato alle primarie . Chi partecipa a tali comitati lo fa , a solo titolo personale e non impegna a nessun titolo il nostro partito . Concludo per ulteriormente precisare che il mio non era e non è un intervento contro Vendola o chicchessia, (personalmente ho accolto la notizia della sua assoluzione con estrema soddisfazione) ma solo un intervento che voleva precisare la scelta a carattere nazionale dell’ITALIA DEI VALORI sulle primarie , per non creare confusione nel nostro elettorato e tra i nostri iscritti e militanti .
    Cordiali Saluti
    Paola Amirante

    • Gentilissima Paola,
      non comprendo le ragioni di questa ulteriore precisazione. Non si sorprenda se dico “come al solito”, perché purtroppo, e questo è un danno per i Partiti, a Battipaglia quasi tutti sono divisi profondamente al loro interno. E Italia dei Valori ne è stata alfiere. Lei stessa è una “sub”. “Sub” di un commissario, poiché la sezione di Battipaglia a suo tempo fu commissariata, e ricordo bene avendo fatto decine di reportage sulla questione, senza alcun apparente motivo, tranne che soddisfare questioni interne vostre, facendo fuori un assessore e commissariando una sezione che oggettivamente produceva atti politici, più che nebulose.
      Le questioni interne? Sebbene siano interne, quando riguardano i Partiti che a loro volta poi concorrono in maniera istituzionale alla produzione di atti, se quegli atti sono condizionati da “questione interne”, lasciano il segno e le tracce, in alcuni casi “le impronte”, e non sono più tanto interne, ci riguardano e come.
      La vicenda della partecipazione del Giovane Ferlisi, Torsiello o altri, che non mi sembrano pericolosi mestatori, è sintomatica e ci dice all’esterno che essi nella loro libertà, pur facendo parte di un Partito, e avendo o non avendo la tessera, senza voler aprire un altro fronte, hanno costituito un Comitato a sostegno di Nichi Vendola, e aderendo alle primarie, di fatto hanno aderito al Centro-sinistra, di cui il suo Partito ne fa parte e guarda caso, proprio per non aver voluto appoggiare il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, è stato commissariato IDV Provinciale, e si ricorderà che in quella tornata elettorale il Partito di Di Pietro raccolse una manciata di voti, confermando che l’orientamento politico dei suoi elettori propendeva più verso la coalizione che verso l’isolamento.
      Mi preoccuperei, più che precisare che l’IDV “Ufficiale” con la benedizione di Di Nardo, non partecipa a nessun comitato a sostegno delle primarie del centrosinistra, di comprendere le ragioni di quei giovani “non ufficiali” che hanno voluto parteciparvi, che al contrario di altri, non hanno macchie e non hanno niente da rimproverarsi se non di non essere supportati da chicchessia.
      Quindi a comclusione, appare all’esterno una posizione politica che coinvolge il suo partito che vede una parte di esso appoggiare le Primarie e un’altra parte no.
      Affettuosamente, Massimo Del Mese

  6. Stimato direttore Massimo Del Mese, non capisco davvero perchè, nonostante la precisazione del sub -commissario Paola Amirante, precisazione fatta in sintonia con il commissario Sen.Di Nardo, lei si ostini a sostenere che c’è una parte di IdV che sta nel comitato pro Vendola; eppure lei ha accolto la precisazione analoga fatta da Cucco Petrone a nome di Rifondazione..davvero non capisco, mi creda; il presidente del comitato pro-Vendola inoltre non è un tesserato di IdV, e se qualcuno tra i promotori del comitato ha ancora la tessera di IdV questo non vuol dire che IdV faccia parte del comitato, questo mi pare ovvio; è ovvio che chi abbia la tessera di IdV e faccia parte di questo comitato, e poichè partecipare alla primarie implica il voto al PD o a SEl ,si deve poi assumere le conseguenze politiche che ciò comporterà

    • per Tiziano Simaldone,
      la differenza tra la posizione del Partito della Rifondazione IDV? é che i suoi iscritti e i suoi elettori non partecipano al Comitato.
      Per il resto, ho preso atto che il Partito, quello ufficiale non é schierato, ma rilevo che tra i promotori vi sono alcuni che non solo votano e hanno votato per IDV, ma avevano ed hanno ruoli politici in quel Partito.
      Appunto, Lei stesso ammette che quelle persone se ne assumeranno tutta la responsabilità, riconoscendo abbiano una posizione diversa.
      Tutto quì.
      Massimo Del Mese

  7. per il Sig. Tiziano Simaldone.
    Non entro nel merito della discussione aperta sul ruolo dell’IDV e dei suoi iscritti in realazione alle prossime Primarie del 25 nov., ma siccome Lei scrive : “…..e poichè partecipare alla primarie implica il voto al PD o a SEl …”, vorrei precisare che questa Sua considerazione è IMPROPRIA. Infatti :
    1-Le primarie non sono un referendum del PD o di SEL, ma è la ricerca del candidato UNICO del Centrosinistra (C-S).
    2-La partecipazione alle primarie prevede la sottoscrizione del documento : Italia,Bene Comune, elaborato dai rappresentati del PD, di SEL e del PSI.
    3 ETICAMENTE significa che nelle future elezioni politiche, chi è andato a votare per le primarie, si impegna a sostenere il Candidato Unico del Centro-sinistra che vincerà le primarie e votare per uno dei Partiti (non necessariamente PD,SEL o PSI) che appoggeranno questo candidato e sottoscriveranno il programma comune del C-S, quindi credo anche l’IDV, una volta risolto l’attuale “….problemino….” post REPORT.
    Gentile sig. Simaldone, abbiamo un avversario comune : IL BERLUSCONISMO, non Le pare ????

  8. Come detto già , non ho rinnovato la tessera per l’anno 2012 , decisione maturata con l’ autosospensione dell’intero gruppo giovanile a causa dell’ingiustificato commissariamento della struttura cittadina.Ma a tal proposito vi invito a non essere così radicali , perchè potrebbe darsi che qualcuno sia iscritto anche a liste di Associazioni o Fondazioni , compresa quella di Montezemolo. I miei orizzonti politici sono stati sempre rivolti ai valori della giustizia sociale , della eguaglianza e della ripartizione del reddito, valori che oggi trovano pieno riconoscimento in Nichi Vendola . E sebbene ad alcuni signori può sembrare davvero strano , tutta la mia attività politica , nel mio piccolo , è stata sempre mossa solo da entusiasmo e passione , la stessa che mi ha spinto nei miei 2 anni in IdV. Sostenere Vendola significa sostenere la sinistra e combattere il liberismo e l ‘ “ingiustizia sociale” che il nostro paese ha conosciuto negli ultimi 10 anni. Mi assumerò quindi le responsabilità per questa ignobile colpa , consapevole che nel caso idv entrerà in questa coalizione (e anche i sassi sanno che dipende da chi vincerà le primarie) ,allora anche voi vi macchierete del terribile delitto della sottoscrizione del documento Italia Bene Comune.Saluti

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente