Festival Nazionale del Teatro Amatoriale e XI Premio Angrisano

Festival nazionale di Teatro Amatoriale U.I.L.T.  selezione interregionale – premio Franco Angrisano XI edizione.

Il Festival organizzato dall’associazione Palcoscenico Ebolitano, con il patrocinio del Comune di Eboli e della Provincia di Salerno si articolerà in otto spettacoli. Una stagione teatrale che avrà inizio il 22 gennaio 2013 e si concluderà il 30 Aprile 2013 presso il Cinema Teatro Italia.

Palcoscenico ebolitano

EBOLI – Questa mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Eboli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del “Festival nazionale di teatro amatoriale U.I.L.T. selezione fase interregionale – Premio Franco Angrisano XI edizione” organizzato dall’associazione Palcoscenico Ebolitano, con il patrocinio del Comune di Eboli e della Provincia di Salerno.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti: Antonio Fine, presidente di “Palcoscenico Ebolitano”, Vito Bufano, direttore del Cinema Teatro Italia, l’assessore alla Cultura Liberato Martucciello e il vicesindaco di Eboli Cosimo Cicia. Presenti anche Donato Santimone dell’Hotel Grazia ed i ristoratori delle Tavole del Borgo,  partner dell’iniziativa. Si tratta di una importante stagione teatrale che avrà inizio il 22 gennaio 2013 e si concluderà il 30 Aprile 2013 presso il Cinema Teatro Italia.

La U.I.L.T. – Unione Italiana Libero Teatro – ha scelto la Città di Eboli per la selezione della fase interregionale del Festival Nazionale del Teatro Amatoriale. Contestualmente al prestigioso evento, che vedrà la partecipazione di compagnie teatrali provenienti da ogni parte del Centro Sud, ritorna il Premio “Franco Angrisano“, giunto all’undicesima edizione.

Una giura tecnica selezionerà le due compagnie che parteciperanno nell’autunno del 2013 al festival nazionale U.I.L.T, tappa molto prestigiosa per le compagnie amatoriali.

Una giuria popolare, invece, attribuirà ad una delle compagnie in concorso, l’ambito premio “Franco Angrisano”.

Il Festival si articolerà in otto spettacoli. Ad inaugurare l’XI edizione del Premio “Franco Angrisani“, in programma il 22 gennaio con inizio alle ore 20.30, sarà la Compagnia “La nuova Scena” di Siracusa con lo spettacolo “I parenti Terribili” di Jean Cocteau, tradotto da Marisa Zini e con la regia di Dora Peluso.

 Il secondo appuntamento si terrà il 5 febbraio, sempre alle ore 20.30,  e vedrà in scena  la Compagnia Teatrale “Gli ignoti” di Napoli con lo spettacolo dal titolo “Casa di frontiera” di Gianfelice Imparato, con la regia di Guglielmo Marino.

Il 26 febbraio la compagnia teatrale” “Sud in movimento” di Carovigno (BR) porterà in scena lo spettacolo “Vanity Biancaneve”, scritto da Giuseppe Convertini con la collaborazione di Diana Fantinuoli.

 Il 5 Marzo si terrà lo spettacolo in tre atti “Ed il sommo poeta disse a me?!?, della Compagnia “Pizzitana” di Pizzo (VV) con la regia di Silvano Murmura.

Il 26 Marzo va in scena “….A Crepapelle” di Pace del Mela (Me), una commedia brillante in due atti dal titolo “A Famigghia…Difittusa” di Calogero Maurici ed elaborata da Pietro Maurici, con la regia di Francesco Cavallaro.

Il 9 Aprile Il Centiforme – Activity Dance A.S.D. e Culturale C.da Molino di Capo di Pignola (Pz) si esibirà nello spettacolo dal titolo “Il Viaggio ad Arte”, autore e regista Maria Luciana Micucci.

La selezione della fase interregionale si chiuderà il 23 Aprile con la Compagnia “La Cantina delle Arti” di Sala Consilina, che terrà  lo spettacolo “Acquasanta” di Emma Dante con adattamento e regia di Enzo D’Arco.

Chiude la manifestazione il 30 Aprile  lo spettacolo fuori concorso in un unico atto a cura dell’associazione “Palcoscenico Ebolitano” dal titolo “Quei Figuri di Tanti Anni Fa” di Eduardo De Filippo, con regia di Cosimo Mirra.

Durante la conferenza stampa è intervenuto il presidente dell’associazione Palcoscenico Ebolitano, Antonio Fine: Vorrei partire da lontano, dall’incontro, avvenuto vent’anni fa, tra un gruppo di giovani ebolitani e  l’attore Franco Angrisano che, suscitando la passione e l’interesse per il teatro, ci ha condotto fino a qui.

E’ da quell’incontro che prese le mosse Palcoscenico Ebolitano. Il premio in suo onore nasce dopo la sua morte, nel 1996, come segno di ricordo ed affetto nei confronti di un amico e di un maestro. Questa manifestazione riprende dopo tre anni di inattività, dovuti a problemi di natura logistica ed economica.

Doveroso ringraziare le istituzioni, l’Amministrazione Comunale sempre molto sensibile e vicina al lavoro della nostra associazione, e la Provincia di Salerno. Ringrazio anche Donato Santimone per l’impegno profuso, le Tavole del borgo per l’ospitalità riservata alle compagnie, Pubbliway per la comunicazione, Siti arte, nella persona di Maria Astone per la cura degli aspetti grafici.

Grande sostegno abbiamo ricevuto anche da parte di Antonio Angrisano, figlio di Franco, che ci ha espresso la sua vicinanza ed incoraggiamento affinché la manifestazione possa avere successo.”

Ho dato la mia disponibilità con entusiamo – dichiara Vito Bufanoda subito all’iniziativa, offrendo la disponibilità del Cinema Teatro Italia. Credo che oggi, per promuovere il teatro e la cultura in genere si debbano unire le forze.

Pertanto, in un periodo così delicato dal punto di vista economico e culturale, mi sento di chiedere l’attiva e partecipe presenza delle istituzioni. Sarebbe un segnale forte, d’esempio per tutti.”

“Riprende – ha dichiarato l’assessore Liberato Martuccielloun prestigioso premio dedicato al compianto attore Franco Angrisano. L’Amministrazione Comunale ha concesso, con enorme piacere, il patrocinio e cercherà di  accompagnare e sostenere l’intera rassegna teatrale, che offre una importante risposta alle aspettative dei cittadini ebolitani, da sempre estimatori del teatro.

I miei complimenti ed auguri a Palcoscenico Ebolitano, una associazione storica ed un irrinunciabile punto di riferimento culturale del nostro territorio.”

A riguardo il vicesindaco Cosimo Cicia ha dichiarato: Sono molto contento che riparta  una manifestazione teatrale di così grande spessore culturale. Palcoscenico ebolitano da sempre promuove il teatro, con grande passione ed impegno. Il benessere di una città si misura anche con la qualità delle iniziative culturali che mette in campo.

Eboli è l’unica città del comprensorio ad avere una programmazione teatrale così interessante e ricca; questo rappresenta un punto di forza, l’occasione per rilanciare la nostra città dal punto di vista culturale e mettere in moto  anche il sistema economico. Rivolgo i miei complimenti al presidente Antonio Fine e a tutta l’organizzazione.”

“ Il teatro – dichiara il Sindaco di Eboli Martino Melchiondacontinua ad essere protagonista della nostra Città, e di questo sento l’obbligo di ringraziare le associazioni culturali – animate da passione ed entusiasmo – come Palcoscenico Ebolitano.

Al presidente e a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa splendida iniziativa va il mio plauso, con l’augurio che questo ritorno sulla scena possa avere il dovuto e meritato successo. L’Amministrazione Comunale sarà al fianco di tutte le associazioni che operano meritoriamente per il nostro territorio, offrendo il proprio sostegno”.

Eboli, 21 dicembre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente