Il Centro Democratico presenta le liste: Il Salernitano Salvatore Paravia è terzo al Senato

Centro Democratico, punta al 5%. L’imprenditore Salvatore Paravia è terzo in lista al Senato, ma è polemica e Boccia prende le distanze: “Il Centro Democratico non ha l’appoggio dell’API e di Rutelli”.

Intanto gli ultimi sondaggi secondo il “senatometro” elaborato dalla Fluidworks di Gabriele Del Mese per conto di POLITICAdeMENTE in collaborazione con scenaripolitici.com, il Centro Democratico con “Altri” del CSX sono rilevati in Campania al 2.0%.

Salvatore Paravia

Salvatore Paravia

SALERNO – Obiettivo cinque per cento. E’ il risultato elettorale in Campania a cui aspira il Centro Democratico, l’alleanza politica guidata dall’onorevole Bruno Tabacci. La novità più importante in provincia di Salerno è rappresentata dalla candidatura al Senato dell’imprenditore Salvatore Paravia. Il segretario provinciale Paravia è il primo nome dei candidati salernitani ed è posizionato al terzo posto nella lista per Palazzo Madama dopo il senatore Giacinto Russo e dopo il tenente colonnello dei carabinieri, Claudio Mungivera, comandante del Jfc – Allied Joint Force Command presso la Nato di Napoli.

“La candidatura a Palazzo Madama è sicuramente un motivo di grande orgoglio per me e per l’Api dopo l’esperienza alle primarie con l’onorevole Tabacci – dichiara Paravia- Il Centro Democratico in Campania viene attestato dai sondaggi al 3,5 per cento. Il nostro obiettivo è di raggiungere il 5 per cento alle elezioni del 24 febbraio. Daremo un contributo decisivo alla vittoria del centrosinistra”. – Paravia spiega poi il ruolo del Centro Democratico all’interno della coalizione: “Rappresentiamo il mondo dei cattolici e dei moderati nell’alleanza del centrosinistra con il Pd e con Sel”.

La coalizione ha dimostrato già di saper governare con ottimi risultati un comune importante come la città di Milano: “Nel capoluogo lombardo – afferma Paravia- abbiamo costituito un laboratorio politico che governa con grande dinamismo e concretezza le numerose criticità di una grande città come Milano dove l’onorevole Tabacci ricopre la carica di assessore al bilancio”.

Flavio-Boccia

Flavio-Boccia

Intanto Flavio Boccia, che in precedenza aveva dato anche la disponibilità per una sua candidatura, prende le distanze e con una nota politica fa sapere: “Nonostante il simbolo sia centro democratico – diritti e libertà, in provincia di Salerno il movimento di Donati non ha espresso nessun candidato nella lista per camera e senato, in quanto estranei alle modalità di gestione del partito in provincia di Salerno. Il movimento centro democratico sembra privo a livello nazionale dell’appoggio di Rutelli e dell’Api che ha preso le distanze dal nuovo movimento . – dichiara Boccia – siamo di fronte al solito modo di fare politica, dove non solo non si presentano seri progetti per un territorio in grossa crisi, ma si pensa solo a ricoprire posti utili per interessi politici personali, di questo per fortuna la popolazione è ben attenta. – Continua Boccia – solo nella prima repubblica era possibile vedere persone come il Consigliere Carlo Guadagno che da Idv era intento ad entrare in lista con Ingroia e poi stranamente si trova nel centro democratico, per me queste modalità politiche sono inconcepibili, per fortuna il territorio è ben attento a queste modalità che di politico hanno ben poco”.

Parole al vetriolo quelle di Boccia, ma che non fermano e non modificano le cose, come daltronde non le hanno modificate altre situazioni simili o addirittura più gravi negli altri Partiti, in Provincia e a livello nazionale. E per questo le liste sono state completate e presentate e il Centro Democratico candida alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Campania 1, Nello Formisano, Pino Bicchielli e Vincenzo Iovine. Nella circoscrizione Campania 2, alla Camera dei Deputati, sono candidati: Bruno Tabacci, Pino Bicchielli e Gianvito Bello; al Senato, Giacinto Russo, Claudio Mungivera, Salvatore Paravia.

Intanto, indipendentemente dai desideri (5%) i sondaggi dicono altro. Secondo il “senatometro” commissionato da POLITICAdeMENTE alla Fluidworks del web Master Gabriele Del Mese in collaborazione con scenaripolitici.com, che in esclusiva nazionale ha divulgato le intenzioni di voto in Campania, relative all’ultimo rilevamento del 19 gennaio us, il Centrosinistra con il 32.5%, anche se di un solo punto è in vantaggio sul Centrodestra che comunque è in recupero rispetto al rilevamento della settimana scorsa, e il Centro Democratico è rilevato tra gli “altri” che complessivamente raggiungono il 2.0%.

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente