8 marzo 2013: Giornata Internazionale della donna

Festa delle donne 2013: un’occasione in più per riflettere sulla storia, sul presente e sul futuro.

Giornata Internazionale della Donna: Manifestazioni a Salerno, Battipaglia, Eboli, Santomenna.

.

L’8 marzo non è una ricorrenza fatta solo di mimose e di sorrisi. È, e devrà essere sempre e soprattutto una giornata nella quale si ricorda le conquiste sociali e politiche delle donne, e con il ricordo e la celebrazione, un’occasione per rafforzare la lotta contro le discriminazioni e le violenze, che continuano a riempire la cronaca di tutti i giorni, ma un momento per riflettere sulle conquiste faticosamente conseguite e quelle che ancora si devono raggiungere.

Per questo, nel Mondo, in Italia, in Provincia, nelle Città e in ogni piccolo borgo, sono migliaia le iniziative organizzate per celebrare la Festa della Donna accompagnandola sempre ad una riflessione o ad un gesto di solidarietà.

Una giornata in cui si ricorda tutte le conquiste sociali e politiche che hanno ottenuto le donne, ma anche l’occasione per rafforzare la lotta contro le discriminazioni e le violenze, un momento particolare per riflettere sui passi ancora da compiere, e da questo punto di vista ogni giorno dovrebbe essere l’8 marzo. La Giornata Internazionale della Donna, cade ogni anno l’8 marzo, una giornata che serve a comprendere determinati percorsi per fortificarli e renderli universalmente praticabili e riconoscibili da tutti.

Ma da dove nasce questa ricorrenza? La Giornata Internazionale della Donna nacque ufficialmente negli Stati Uniti il 28 febbraio del 1909. A istituirla fu il Partito Socialista americano, che in quella data organizzò una grande manifestazione in favore del diritto delle donne al voto. Il tema era già stato a lungo discusso negli anni precedenti sia negli Usa (celebri sono gli articoli della socialista Corinne Brown) sia dai delegati del VII Congresso dell’Internazionale socialista (tenutosi a Stoccarda nel 1907).

A ricordo di quel drammatico “8 marzo” 1908, in cui persero la vita 129 operaie, in un terribile incendio appiccato dal proprietario di un’Industria Tessile di New York, a seguito di uno sciopero che avevano portato avanti quelle donne coraggiose poi vittime, quella ricorrenza è stata assunta come la celebrazione della giornata internazionale a favore delle donne, segnando il punto di partenza della lotta da parte delle donne verso la conquista dei diritti fondamentali, semplici, come uguali trattamenti nei posti di lavoro o uguali opportunità nelle scelte di vita, che gli uomini gia avevano da tempo. Lotte e conquiste che ancora oggi sembrano lontane e che non possono appagare quel mondo femminile le recenti leggi che obbligano la presenza e quindi la rappresentanza di genere, quasi a conferma che la Società non è capace di riconoscere e dare il giusto rilievo e le giuste rappresentanze alle donne se non in presenza di una legge, rappresentando di per se una sconfitta morale, civile e sociale della societàdemocratica.

Il dato fondamentale della dimensione femminile contemporanea è costituito, infatti, da una presa di coscienza che, anche in virtù del maggior livello di istruzione, hanno acquisito dei propri diritti alla parità umana e civile con gli uomini solo recentemente. E quindi la giornata dell’8 Marzo, iniziata come celebrazione di un triste ricordo, non può finire, come spesso accade, per trasformarsi nella “festa” delle donne, che si ritrovano per uscire e festeggiare, scambiandosi mimose, diventate simbolo di questa giornata, attesa esclusivamente come pretesto liberatorio meramente consumistica. Anche se forse, purtroppo, per alcune rimane uno dei pochi giorni di “evasione”, per allontanarsi da una realtà non sempre piacevole.

Ma cosa è cambiato da quel giorno ad oggi? e cosa è cambiato nel corso dei secoli? Poco o niente. Le donne continuano ad essere bersaglio di molestie sui luoghi di lavoro, vengono ancora oggi licenziate perché attendono un bambino, sono pagate di meno, sono oggetto di discriminazione sui luoghi di lavoro, vengono violentate per strada, seviziate in famiglia, picchiate, uccise, pagano prezzi altissimi ancora oggi nella ipocrisia più totale.

……………………  …  …………………….

Ecco alcune delle iniziative organizzate in occasione dell’8 marzo… :

SANTOMENNA “La donna chiave dell’integrazione”.

La donna chiave dell’integrazione” è il titolo e la traccia che le donne di Santomenna hanno voluto seguire per l’organizzazione di un convegno sulla questione di genere, in occasione della celebrazione della giornata dell’8 Marzo. L’appuntamento è oggi 8 Marzo, alle ore 17,30 nell’Aula Consiliare del Comune di Santomenna, l’evento è organizzato con il patrocinio del Comune.

.

«Abbiamo deciso di mettere al centro del dibattitto la figura della donna come “ambasciatrice culturale”» sottolinea Laura Piserchia, consigliere politico con delega alle Pari Opportunità presso il Comune di Santomenna. All’iniziativa parteciperà il sociologo , dottor Antonio Nuzzolo, progettista del Piano di Zona S10.  Interverranno  anche l’esperta di integrazione, Eva Haskova, e la dottoressa Mariateresa Imparato, come esponente del movimento “Se non ora quando?”.

«L’integrazione è donna, sono le migranti a subire più discriminazioni, ma allo stesso tempo ad inserirsi prima nelle comunità ospitanti. L’80% delle migranti riescono ad integrarsi nelle comunità attraverso un lavoro, molto spesso sono lavori in nero, spessissimo sostituiscono le carenze del  Welfare di questo Paese.» dichiara Mariateresa Imparato.

Il convegno sarà introdotto da Laura Piserchia e moderato da Mariateresa Conte, cronista del  quotidiano “Roma”. Parteciperanno donne dell’Alto Sele per raccontare la propria testimonianza. Sull’iniziativa è intervenuto anche il Sindaco di Santomenna, dottore Massimiliano Voza: «Ho accolto con grande entusiasmo l’organizzazione di questo evento alla quale ho partecipato per dare un mio contributo personale. L’8 Marzo è un giorno importante, bisogna sostenere iniziative in cui si ricordano i diritti conquistati, ma allo stesso tempo –  sottolinea il Sindacosi denunciano  le violenze e i pregiudizi alla quale tutt’oggi sono sottoposte le donne.»

EBOLI8 Marzo in piazza . “Mani sapienti di donna”.

.

L’evento organizzato dalla Proloco Don Donato Paesano

Eboli per la festa della donna ha come obiettivo il festeggiamento di una ricorrenza  significativa  per la nostra società, è veramente necessario valorizzare l’abilità delle donne, soprattutto in questo periodo, particolarmente drammatico a causa delle continue notizie di violenze e di assassini che dimostrano il regresso della nostra società.

Non vorremmo mai più sentir parlare di …………”FEMMINICIDIO”!!!!!!!!!!!

La manifestazione intende esaltare le innumerevoli virtù delle donne e specialmente la loro creatività, attraverso l’esposizione di foto e quadri a tema donna, musica popolare e il mercatino dell’artigianato che rappresenterà le abilità e la sapienza delle mani di donna.

L’evento  si terrà il giorno 8 marzo 2013 in p.zza della Repubblica Eboli,  dalle ore 17:00 alle  ore 20:30 .

BATTIPAGLIA – Inner Wheel Rotary:

Sarà un incontro piacevole e pieno di “curiosità”! Gabriella Nicastro Mellone Presidente Inner Wheel Battipaglia.

.

SALERNO – Chic Zone è donna!

Domenica 10 marzo al Punto Einaudi di Salerno serata dedicata all’universo femminile. Tra le iniziative, un workshop gratuito di cake design. Chic Zone è il portale delle nuove tendenze legate alla moda ed al costume che ruotano principalmente attorno all’universo femminile .

.

Per questo, in occasione della Festa della Donna, Chic Zone darà vita a un pomeriggio/serata tutto dedicato alla donna e alle sue molteplici qualità e passioni! Domenica 10 Marzo, al Lab, sito al primo piano del Punto Einaudi a Salerno su Corso Vittorio Emanuele- Piazzetta Barracano, dalle ore 17.00, l’universo femminile sarà festeggiato in maniera originale.

Un’occasione per approfondire le principali passioni di ogni donna, vizi e virtù di ciascuna di noi: dalla cura della propria bellezza alla cucina, dall’interesse per la moda ed il fashion alla passione per l’arte. Insomma un pomeriggio dove ciascuna donna potrà sentirsi protagonista assoluta!

Tante le attività in programma al Village di Chic Zone: un workshop gratuito di Cake design tenuto da So Sweet, a cura di Party City, una mostra fotografica, l’immancabile Angolo Beauty dove potranno essere effettuate, per tutte coloro che lo vorranno, prove trucco e dove l’hair stylist Patrick lancerà le nuove tendenze primavera-estate 2013, una sfilata della Boutique ECO che per l’occasione inaugurerà la sua esposizione, che durerà due settimane, al nostro Temporary Shop del Lab e tante altre iniziative targate Chic Zone!

.

A giudicare durante la sfilata l’abito vincitore, tutte le partecipanti al corso di Cake design! Ed ancora continuano le esposizioni delle originalissime creazioni dei nostri stilisti e designer in vetrina. Potrete ammirare gli abiti delle stiliste Marina Antonucci e Rossella Isoldi, i Bijoux e gli accessori moda e design di Chic Zone.

Per quante poi vorranno addolcirsi e addolcire un po’, immancabili i prodotti di cioccolateria artigianale di Timi Timi cioccolatini. L’aperitivo sarà offerto dalla Pasticceria Pepe. Per partecipare al corso di Cake designer occorre inviare una mail a info@chiczone.it oppure chiamare al 335 6393344.

Insomma Donn, e non accontentatevi della solita, seppur sempre ben accetta, mimosa! L’appuntamento è per domenica 10 Marzo per trascorrere, in assoluto relax, un pomeriggio tra donne all’insegna della moda, della bellezza e per condividere insieme passioni e punti di vista, perchè a Chic Zone … “Il tuo parere interessa, il tuo stile ci incuriosisce”!

BATTIPAGLIA – Festa della donna, 8 marzo 2013

Parità di diritti, pari opportunità, progresso per tutte“, questo è lo slogan della giornata internazionale delle donne, manifestazione che si celebra dal 1909 e che la Commissione Pari Opportunità del Comune di Battipaglia ha organizzato nella villa comunale di Rione Taverna

La manifestazione prenderà il via alle ore 15,00 con intrattenimento musicale di Nicola Tommasi e la sua fisarmonica, accompagnato da Michele Vasso con le canzoni neo melodiche di Sergio Bruni.

Prevista nel pomeriggio anche la presenza del Sindaco Giovanni Santomauro.

Gennaro Melella e Anna Guarnaccia precisano che la “Festa della donna” vuole valorizzare il ruolo della donna nella società e sarà anche un momento per stare insieme e socializzare.

SALERNODa “donna a donna”

Incontro del direttore generale Lenzi con le operatrici dell’Azienda.

Elvira-Lenzi

Elvira-Lenzi

Domani, venerdì 7 marzo, nell’ambito dell’iniziativa “Le donne per le donne”, il manager Elvira Lenzi incontra, alle ore 12, presso la Sala Scozia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno tutte le operatrici del plesso “Ruggi d’Aragona” e dei plessi annessi, “da Procida” di Salerno, “Fucito” di Mercato San Severino, “Santa Maria Incoronata dell’Olmo” di Cava de’Tirreni e “Costa d’Amalfi” di Castiglione di Ravello.

L’incontro con tutte le operatrici, da donna a donna, significa festeggiare insieme a loro il fondamentale contributo che ognuna svolge a 360 gradi, in vista di figlia, madre, moglie, lavoratrice in tutti i campi professionali spiega il manager Lenzi  la Direzione generale rappresentata da una donna vuole rendere omaggio, in veste istituzionale a tutte le donne che ivi prestano il loro impegno professionale e che continuano, fuori dall’orario di servizio, a svolgere tanti altri ruoli nella società, spesso non tenuti nella giusta considerazione.

8 marzo 2013

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Una ricorrenza civile consolidata,dagherrotipata,dal tempo,Sarebbe bello che in questo giorno di festa, colorato dal giallo delle mimose, non dimenticare quelle trasformazione legislative,targate anni 70 che dava più credito ad una massa di di donne diventate cittadine a tutti gli effetti!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente