Addio al Piano di riequilibrio finanziario approvato. Cardiello (PDL) chiede un Consiglio comunale urgente

“La procedura del riequilibrio finanziario approvata dal Comune è saltata. Damiano Cardiello (PDL) chiede subito un consiglio comunale monotematico”.

Cambiati i parametri, anzichè 280 € per cittadino, erogati nel 2012, quest’anno verranno distriubiti “solo” 114€ per abitante. Una flessione del 60 % che sa di beffa per i conti fatti dall’Assessore Lavorgna.

Damiano Cardiello

Damiano Cardiello

di Massimo Del Mese (POLITICAdeMENTE)

EBOLI – Dopo la recentissima approvazione delle risposte da dare ai rilievi del Ministero Economia e Finanze, aventi ad oggetto discrepanze tecniche sul Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale adottato dal Comune di Eboli, arriva la doccia fredda per il Sindaco di Eboli Martino Melchionda, la sua maggioranza e la sua Amministrazione comunale.

.

Così come riportato da un’articolo specifico pubblicato sul quotidiano economico il Sole 24 ore che evidenzia, puntualmente argomentato, una presa di posizione dura del Ministero dell’Interno riguardo ai fondi da destinare ai comuni che hanno richiesto l’adozione di questa procedura, e che il Consigliere comunale e capogruppo consiliare del popolo della Libertà Damiano Cardiello evidenzia traendone copia che si pubblica.

Pare si metta in discussione tutta l’impalcatura su cui è poggiato il così detto Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale adottato dal Comune di Eboli, e a questo punto da tutti i Comuni italiani che sono ricorsi al famoso “Decreto salva comuni”, per ripianare i bilanci e far quadrare i conti anche alla luce delle forti contrazioni di rimesse di danaro pubblico proveniente dal Governo centrale.

“Una procedura lacrime e sangue per i cittadini – ci scrive il capogruppo del PDL Damiano Cardiello a commento dell’articolo – che vale la pena sottolineare, come daltronde lo stesso quotidiano nazionale rileva, è finalizzata ad evitare il dissesto finanziario e la conseguente incandidabilità per i nostri amministratori.

Dopo le variazioni, Melchionda e la sua armata brancaleone ha dormito sonni tranquilli per soli 8 giorni”. Anzichè 280 € per cittadino, erogati nel 2012, quest’anno verranno distriubiti “solo” 114€ per abitante. Una flessione del 60 % che sa di beffa per i conti fatti per l’Ass. Adolfo Lavorgna che nel dicembre 2012 a conti fatti aveva prospettato entrate derivanti dal piano di rotazione pari a circa 11 milioni di Euro entro fine anno corrente  e che vedranno invece arrivare solo 4.332.000 €.

“E’ doveroso – per il consigliere Cardiello – convocare immediatamente il consiglio comunale al fine di rendere partecipe l’opposizione in questa situazione da allarme rosso.

La domanda che pongo all’Ass. Lavorgna – conclude il Capogruppo del PDL Damiano Cardiello – è semplice: quel piano votato pochi giorni fa, alla luce dell’intervento ministeriale, ha ancora una valenza o è diventato carta straccia? Nel caso fosse stato di fatto “saltato” si aprirebbero le porte del dissesto finanziario.
La risposta non si farà attendere spero, la città è allo stremo“.

Eboli, 15 luglio 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente